Fraintendimenti alimentari

I disturbi alimentari sono una malattia mentale comune, ma spesso fraintesa. Negli Stati Uniti, 30 milioni di persone saranno colpite da un disturbo alimentare a un certo punto della loro vita. Tuttavia, a causa dello stigma e dei pregiudizi che circondano i disturbi alimentari e la salute mentale, solo uno su dieci cercherà un trattamento. Nonostante questi numeri bassi, il trattamento per i disturbi alimentari è efficace con il successivo recupero. Correggere idee sbagliate su queste malattie è fondamentale per aumentare la consapevolezza che porta ad un aumento dei tassi di trattamento.

I disturbi alimentari sono spesso erroneamente considerati un'ossessione per il mangiare o la dieta, quando in realtà; sono seri disturbi mentali che richiedono un trattamento. Ricerche recenti hanno rivelato che esistono differenze fisiologiche nel cervello di individui con disturbi alimentari. Queste differenze possono causare un aumento di ansia e sensibilità. I disturbi alimentari hanno anche il più alto tasso di mortalità di qualsiasi malattia mentale e spesso si verificano in concomitanza con altre malattie. Circa il 50-75% dei pazienti con disturbi alimentari soffre di depressione.

L'idea che i disturbi alimentari siano rari è un altro mito. Nelle adolescenti, i disturbi alimentari rappresentano la terza malattia cronica più comune (dopo l'asma e l'obesità). Anche se i disturbi alimentari sono meno comuni tra gli adulti, possono facilmente persistere oltre l'adolescenza. In effetti, studi recenti hanno indicato un aumento dei disturbi alimentari nelle donne over 40. Per questo motivo, l'intervento precoce è importante.

Genitori, compagni di classe e insegnanti sono in una posizione cruciale per notare i primi sintomi. I cambiamenti che possono indicare l'insorgenza di un disturbo alimentare non sono sempre evidenti. Coloro che lottano con la bulimia o il disturbo da alimentazione incontrollata, per esempio, non saranno necessariamente sottopeso. I genitori e gli amici possono invece notare uno stato d'animo depresso o il ritiro dalle cose una volta godute. Anche le abitudini di esercizio ossessivo, i frequenti viaggi in bagno dopo i pasti o i disturbi fisici inclusi vertigini, mal di testa e stitichezza possono essere segni.

Se un genitore o un amico è preoccupato per una persona cara, è importante agire. Gli esami di disturbi alimentari online sono un primo passo efficace verso il trattamento. Le proiezioni consistono in una serie di domande progettate per indicare se i sintomi di un disturbo alimentare sono presenti. Dopo aver completato lo screening anonimo, i partecipanti ricevono un feedback immediato e confidenziale e informazioni di riferimento alle risorse locali per ulteriori informazioni o trattamenti. Il punto importante è seguire uno screening con una valutazione e un esame da parte di un operatore sanitario.

Lo screening per la salute mentale, Inc., il pioniere nelle proiezioni di salute mentale su larga scala per il pubblico, sta spingendo tutti a imparare i segni e i sintomi dei disturbi alimentari durante la settimana nazionale di sensibilizzazione sui disordini alimentari, 21-27 febbraio. La settimana funge da campagna annuale per attirare l'attenzione sui bisogni critici delle persone con disturbi alimentari e delle loro famiglie. Come parte della Settimana della sensibilizzazione, Screening for Mental Health in collaborazione con National Eating Disorder Association ha fornito anonimi screening sui disordini alimentari su MyBodyScreening.org.

Gli screening sui disturbi alimentari sono in grado di aumentare la consapevolezza, correggere equivoci e connettere coloro che lottano con il trattamento di cui hanno bisogno. Per aiutare i milioni di persone affette da disordini alimentari, condividi MyBodyScreening.org con amici e parenti durante la Settimana nazionale della sensibilizzazione sui disturbi alimentari.

Douglas Jacobs MD, uno psichiatra della Harvard Medical School, è fondatore e direttore medico di Screening for Mental Health, Inc.

Solutions Collecting From Web of "Fraintendimenti alimentari"