Fidati del tuo intestino: non c'è nulla di Woo-Woo sul nervo vago

 lkeskinen/Shutterstock
Fonte: lkeskinen / Shutterstock

Secondo un nuovo studio dell'Università di Cambridge, i trader finanziari di successo sono più abili nell'ascoltare i loro "sentimenti intestinali" rispetto alla popolazione generale. In effetti, più è sintonizzato sul suo istinto da un commerciante finanziario, più è probabile che lui o lei lo colpisca fuori dal parco quando prende decisioni finanziarie rischiose. Inoltre, nel mondo spietato del trading finanziario, la sopravvivenza del più adatto sembra basarsi su una combinazione di grazia sotto pressione e fidarsi del proprio istinto. Entrambi questi tratti sono direttamente legati al nervo vago.

Lo studio del settembre 2016, "L'abilità interocettiva predice la sopravvivenza su un piano commerciale di Londra", appare nei rapporti scientifici .

Tecnicamente, i sentimenti intestinali sono indicati come sensazioni interocettive . L'interferenza è la capacità di percepire i segnali fisiologici provenienti dal corpo, come la frequenza cardiaca, la temperatura, la fame, il dolore, l'intestino irritabile, ecc. L'interferenza e l'intuizione vanno di pari passo. Spesso, una sensazione istintiva è il primo feedback che la tua mente ottiene quando prende una decisione emotiva o conduce una "analisi costi-benefici" dei pro e dei contro di una determinata decisione.

Precedenti studi hanno riportato che le persone che hanno una sensibilità più precisa ai segnali interocettivi – come misurato dai test di rilevamento del battito cardiaco – ottengono risultati migliori in studi di laboratorio su decisioni a rischio. Tuttavia, prima del nuovo studio dell'Università di Cambridge, sono state condotte poche ricerche sul campo per determinare se la sensibilità interocettiva contribuisca al successo nel mondo reale, assumendo rischi ad alto rischio.

Le sensazioni interocettive comunicano le informazioni dal tuo corpo periferico al tuo cervello. I termini "afferente" e "efferente" in genere si riferiscono a nervi che portano rispettivamente dentro o fuori dal cervello. I segnali afferenti vengono inviati da un recettore nervoso al cervello mentre i segnali efferenti vengono inviati dal cervello al corpo periferico. Questo crea un ciclo di feedback.

Il tuo nervo vago trasmette istinti di budella al cervello e può mantenerti calmo

Una vasta gamma di risposte viscerali e sentimenti intestinali vengono trasferiti al cervello attraverso il nervo vago. In studi precedenti, i segnali dal nervo vago che viaggiavano dall'intestino al cervello sono stati collegati all'umore modulante e a tipi particolari di paura e ansia. Avere la grazia sotto pressione è direttamente collegata alla risposta parasimpatica calmante associata al tono vagale sano.

Il tuo nervo vago invia costantemente informazioni sensoriali aggiornate sullo stato degli organi del tuo corpo, sul tratto digestivo, sulla frequenza cardiaca, sullo stato di eccitazione, ecc. "A monte" verso il tuo cervello tramite nervi afferenti. Infatti, l'80-90% delle fibre nervose del nervo vago sono dedicate a comunicare lo stato dei tuoi visceri al cervello sotto forma di sensazioni intestinali.

Il nervo vago è noto come "nervo errante" perché ha più rami che divergono da due gambi spessi radicati nel cervelletto e nel tronco cerebrale che vagano ai visceri più bassi dell'addome toccando il cuore e ogni organo principale lungo la strada. Vagus significa "errante" in latino. Le parole vagabonde, vaghe e vagabonde derivano tutte dalla stessa radice latina.

Wellcome Library/Public Domain
Disegno anatomico precoce del nervo vago.
Fonte: Wellcome Library / Public Domain

Nel 1921, Otto Loewi, un fisiologo tedesco, scoprì che la stimolazione del nervo vago provocava una riduzione della frequenza cardiaca innescando il rilascio di una sostanza che aveva coniato v agusstoff (il tedesco per "sostanza del vago"). La "sostanza vagica" fu successivamente identificata come acetilcolina e divenne il primo neurotrasmettitore mai identificato dagli scienziati.

Vagusstoff (acetilcolina) è come un calmante calmante che può essere auto-somministrato attraverso la respirazione diaframmatica profonda. Ogni volta che ti senti ansioso, semplicemente facendo alcuni respiri profondi con espirazioni lunghe e lente si innesca il nervo vago e si innesca una calmante risposta parasimpatica. Attaccare consapevolmente il potere del tuo nervo vago può creare uno stato di pace interiore e allo stesso tempo domare il tuo riflesso infiammatorio.

Il tuo nervo vago è il componente principale del sistema nervoso parasimpatico che regola le tue risposte "rest-and-digest" o "tend-and-befriend". D'altra parte, per mantenere l'omeostasi, il tuo sistema nervoso simpatico guida le tue risposte allo stress "combatti o fuggi".

Sebbene il nuovo studio non si concentri sul nervo vago, i ricercatori hanno scoperto che le scelte ad alto rischio sono accompagnate da rapidi e sottili cambiamenti fisiologici che inviano un feedback diretto sui cambiamenti della frequenza cardiaca al cervello. Quando qualcuno è sintonizzato su queste sensazioni viscerali, lui o lei può prendere decisioni importanti in rapida successione senza necessariamente essere in grado di articolare rapidamente la logica logica dietro le scelte specifiche.

Per scoprire fino a che punto la loro ipotesi fosse corretta, i ricercatori hanno testato le capacità interocettive dei commercianti finanziari rispetto a quelli dei soggetti di controllo non-commerciali. Questi commercianti lavoravano per un hedge fund impegnato nel trading ad alta frequenza, che in genere implica la rapida vendita e acquisto di contratti futures in pochi secondi o in pochi minuti.

Questo tipo di trading richiede la capacità di assimilare grandi quantità di informazioni che fluiscono attraverso i feed di notizie, di riconoscere rapidamente i modelli di prezzo e quindi prendere decisioni grandi e rischiose con tempi di frazionamento. Questa nicchia dei mercati finanziari è particolarmente spietata. In tipico stile darwiniano, i commercianti che non hanno successo nel loro investimento non sopravvivono a lungo come i commercianti.

Questo particolare studio ha avuto luogo durante la crisi dell'Eurozona, che è stata un periodo finanziario particolarmente volatile e teso. Durante l'esperimento, i ricercatori hanno misurato le differenze individuali nella capacità di ciascun trader per rilevare sottili cambiamenti nello stato fisiologico dei loro corpi attraverso il rilevamento del battito cardiaco.

I ricercatori hanno scoperto che i trader della crème de la crème hanno ottenuto risultati significativamente migliori nelle attività di rilevamento della frequenza cardiaca rispetto al gruppo di controllo. Anche all'interno del gruppo di traders di successo, quelli che erano migliori nelle attività di rilevamento della frequenza cardiaca hanno anche ottenuto risultati migliori nel trading e generato maggiori margini di profitto.

In effetti, l'abilità interocettiva di un individuo potrebbe essere usata per prevedere quanti anni sarebbero sopravvissuti nel mondo del commercio finanziario del cane-mangia-cane. In una dichiarazione, il dott. John Coates, un ex ricercatore in neuroscienza e finanza presso l'Università di Cambridge, che aveva anche l'abitudine di gestire un trading desk a Wall Street, disse:

"I commercianti nel mondo finanziario parlano spesso dell'importanza dei sentimenti istintivi per la scelta di mestieri redditizi: selezionano da una gamma di possibili mestieri quella che semplicemente" sembra giusta ". I nostri risultati suggeriscono che hanno ragione: riescono a leggere segnali di trading fisiologici reali e di valore, anche se non sono consapevoli di farlo. "

Conclusioni: la fiducia nei tuoi sentimenti istintivi ha ampi vantaggi

Gli autori di questo studio ritengono che nel mondo del trading finanziario, come in molte altre professioni stressanti, i professionisti esperti abbiano successo e abbiano longevità in gran parte perché sono sensibili alle sensazioni interocettive e ai sentimenti istintivi. Ciò consente loro di rimanere calmi, freschi e raccolti. Sintonizzandosi intuitivamente sul nervo vago e mantenendo un tono vagale sano, i commercianti ad alto rischio che si fidano del loro intestino tendono ad avere più grazia sotto pressione rispetto a giovani rozzi.

"Gran parte del successo e della sopravvivenza di un trader sembra essere legata alla loro fisiologia. Tale scoperta ha profonde implicazioni sul modo in cui comprendiamo i mercati finanziari ", aggiunge il dott. Mark Gurnell del Wellcome Trust-Medical Research Council Institute of Metabolic Science presso l'Università di Cambridge.

"In economia e finanza la maggior parte dei modelli analizza il ragionamento consapevole e si basa sulla psicologia", ha concluso Coates. "Stiamo invece considerando la fisiologia dei soggetti che assumono un rischio – quanto sono bravi a percepire i segnali dai loro visceri? Dovremmo rifocalizzarci sul corpo, o più esattamente sull'interazione tra corpo e cervello. I medici trovano questo ovvio; gli economisti no ".

Per saperne di più su questo argomento, controlla questi Psychology Today i post del blog:

  • "La neurobiologia della grazia sotto pressione"
  • "In che modo il nervo vago trasmette l'istinto al cervello?"
  • "La stimolazione del nervo vago riduce drasticamente l'infiammazione"
  • "La meditazione consapevole e il nervo vago condividono molti poteri"
  • "Studio individua i circuiti cerebrali del processo decisionale emotivo"

© 2016 Christopher Bergland. Tutti i diritti riservati.

Solutions Collecting From Web of "Fidati del tuo intestino: non c'è nulla di Woo-Woo sul nervo vago"