Festeggia il fallimento: è ciò che la maggior parte di noi fa

Erma Bombeck ha scritto: "Fallire è ciò che molti di noi fanno … ma siamo ancora riusciti a respirare … Ho diverse reazioni quando sento che le persone mi presentano [con] … riconoscimenti … così luminosi che non mi riconosco nemmeno. Immagino che sia appena arrivata Madre Teresa … Mi piacerebbe proporre una nuova ruga alle presentazioni. Invece di elencare i successi di un oratore, perché non elencare i fallimenti? Nato nella media, il nostro ospite stasera non è mai salito sopra … Il suo primo e ultimo album comico … ha corso all'oblio … Non ha mai vinto un premio Pulitizer … non è mai stato intervistato da Barbara Walters … (Washington Post (30 luglio 1991, P. B8) ”

Dieci donne, che hanno ricevuto i premi Donna della distinzione dall'Associazione nazionale delle donne nell'educazione, hanno descritto come hanno realizzato i loro sogni agli studenti universitari. Hanno identificato la perseveranza, l'impegno e la definizione degli obiettivi come fattori chiave. Su una nota diversa, l'oratore finale ha detto: "Voglio parlare dei fallimenti che ognuno di noi ha avuto. Non saremmo in piedi davanti a te se non avessimo affrontato il fallimento, l'avessimo accolto e proseguito. Ricorda che i successi hanno più fallimenti dei fallimenti ".

Quindi, se il fallimento è qualcosa che tutti facciamo, qualcosa a cui siamo tutti raggiunti, perché combatterlo, perché negarlo? Non è un fallimento, questo è il problema, ma come lo affrontiamo e ne deriviamo.

1. Usa il fallimento a tuo vantaggio. Il generale in pensione Stanley McChrystal è stato costretto a dimettersi per le osservazioni inappropriate che ha espresso critiche nei confronti della Casa Bianca. È svanito e è morto? No. Infatti, tiene lezioni in un corso di leadership all'Università di Yale intitolato "Coping with Failure". Mark, un anziano del liceo, ha gettato il passo perdente nell'ultima partita di football. Devastato, pensò che non poteva andare avanti. Tuttavia, quando si trattava di scrivere il suo saggio per l'ammissione al college, ha scritto una storia drammatica sul suo pass di perdita e su come l'abbia reso una persona "migliore". Ha usato il suo fallimento per andare al college.

2. Comprendi che fallire in una cosa non significa che tu sia un fallimento . Secondo il dizionario, fallire non sta raggiungendo l'obiettivo desiderato; si riferisce alla mancanza di successo. Prendi il caso della donna che è stata nominata per un grande premio. Ha riferito: "Ero eccitato per questo. Quando ho ricevuto la lettera che mi diceva quanto stellari fossero le candidature e quindi molti individui meravigliosi non erano stati designati, mi sono sentito molto deluso. "Ho pensato a diverse spiegazioni:" Non devo essere molto bravo ed è per questo che non l'ho capito . O, OK, ho fallito in questo, ma guardando la mia vita nel suo insieme, non sono un fallimento ".

3. Leggi libri sull'esperienza degli altri . Carole Hyatt e Linda Gottlieb, dopo aver fallito un lavoro, hanno deciso di scrivere un libro sull'argomento, When Smart People Fail. Gli autori hanno concluso: "Non esiste il fallimento. Il fallimento è il giudizio di un evento: il modo in cui vedi la perdita di un lavoro, la chiusura di un'opera teatrale. "Hanno intervistato centinaia di persone che erano state licenziate o che avevano avuto una carenza di carriera o di matrimonio. Parla con chiunque, e c'è una storia sul fallimento.

4. Verifica le opzioni di coping . C'era un cartone animato sul fatto che Snoopy fosse depresso perché il premio del dipendente del mese era stato assegnato a qualcun altro. Ora Snoopy potrebbe chiedere:

un. Posso cambiare il premio e renderlo mio? La risposta è no. È un dato di fatto e Snoopy non può cambiare quel premio.
b. Posso cambiare il modo in cui guardo questa situazione? Chiaramente si. Snoopy può vedere questo come un campanello d'allarme: una possibilità di allenarsi di più, sviluppare nuove abilità, fare ciò che è necessario per cambiare la situazione.
c. Posso rilassarmi trattando ciò che inizialmente ho definito un fallimento? Sì. Snoopy può iniziare a meditare, camminare, nuotare, qualsiasi cosa per ridurre il livello di stress di non raggiungere il successo.
Quindi, ogni volta che ci troviamo di fronte a una sfida, possiamo porci tre domande: posso cambiare ciò che sta accadendo? In caso contrario, posso cambiare il modo in cui lo vedo? E posso ridurre il mio stress?

In conclusione, alcune scuole stanno iniziando a concentrarsi sull'aiutare i giovani ad imparare gli attributi dei caratteri e le abilità accademiche. Il titolo di una recente storia sul "New York Times Magazine" "Il successo e la felicità dei nostri figli possono dipendere meno dalle perfette performance che dall'apprendere come affrontare il fallimento" sottolinea l'importanza di abbracciare e celebrare il fallimento (18 settembre 2011 ).

Nancy K. Schlossberg
Author, Revitalizing Retirement: rimodellando la tua identità, i rapporti e lo scopo
Copyright 2011

Solutions Collecting From Web of "Festeggia il fallimento: è ciò che la maggior parte di noi fa"