Festa della mamma felice senza sensi di colpa

Una donna mi ha mandato un'email di recente sul mio nuovo libro, Saresti così carino se …: Insegnare alle nostre figlie ad amare i loro corpi – anche quando non amiamo i nostri . Nella sua e-mail ha scritto: "Voglio davvero leggere il tuo libro, ma ho paura di farlo. Mia figlia ha problemi con il mangiare e mi sento in colpa. "Le ho risposto, rassicurandola sul fatto che il mio libro non parla affatto di incolpare le mamme per i nostri problemi corporei; invece, è un promemoria di quanto sia forte il modello di ruolo materno nella nostra vita e una guida per scegliere consapevolmente l'esempio che si desidera impostare per la propria figlia. Ma non sono stato in grado di smettere di pensare alla sua email. Il senso di colpa è una cosa potente nella vita delle madri.

Come una mamma, quando penso alle emozioni che sento più spesso di generare i miei figli, sono queste: amore, orgoglio e senso di colpa. Amore e orgoglio sono facili: adoro i miei figli e penso che siano fantastici, quindi è facile sentirsi orgogliosi. Tuttavia, la colpa è la più difficile delle emozioni materne, non è vero? Quando le cose vanno male, spesso mi chiedo: "Che cosa ho fatto? Come avrei potuto impedirlo? "

Penso che sia uno dei momenti più spaventosi che una mamma affronta: la consapevolezza che non può controllare e orchestrare e dirigere le vite dei suoi figli attraverso la forza del suo amore per loro. È umiliante.

Il senso di colpa entra in gioco anche per molti genitori quando riconosciamo comportamenti e attributi della nostra personalità – in particolare quelli che non ci piacciono o che desideriamo fossero diversi – nei nostri figli. Troppo spesso, sentiamo di aver "dato" ai nostri figli certi tratti che desideriamo cambiare su noi stessi, come la timidezza, un temperamento veloce o la tendenza a rinunciare troppo presto. Certo, alcune cose hanno un legame genetico, come la forma del corpo. Non possiamo sempre scegliere quelle cose. Ma possiamo sempre scegliere come reagire a loro.

Questo è quello che sono venuto per imparare lungo il mio viaggio di immagine del mio corpo. Durante il mio anno come columnist di Weight-Loss Diary della rivista Shape nel 2007, ho appreso esattamente quanto il mio corpo poteva cambiare – e il punto in cui non poteva. Quello è stato il momento in cui l'autocontrollo è nato per me, e nel momento in cui ho capito che potevo scegliere consapevolmente di modellarlo per i miei figli. Ho commesso degli errori in passato – e sono sicuro che ne farò di più – ma l'autoaccettazione significa anche perdonarmi per quegli errori e cercare di fare meglio.

Felice festa della mamma senza sensi di colpa per il mio potenziale lettore, e per tutte le mamme che stanno facendo del loro meglio per crescere bambini felici e sani!

Solutions Collecting From Web of "Festa della mamma felice senza sensi di colpa"