Felicità: porti il ​​tuo tempo al Picnic

Colloquio di felicità: Harlan Coben .

Come ho fatto per la prima volta a conoscere Harlan Coben? Suo fratello ed io siamo andati al college insieme, in qualche modo Harlan e io abbiamo iniziato una conversazione via email … è andata perduta tra le sabbie del tempo. Harlan è l'autore di successo di successo di molti romanzi gialli e thriller bestseller vincitori di premi, uno dei quali è stato trasformato in un film.

È uno scrittore di talento e una persona molto premurosa, quindi ero curioso di sapere cosa aveva da dire sulla felicità.

Gretchen: cos'è una semplice attività che ti rende più felice?
Harlan: scrivere. So che sembra un po 'banale e a volte non mi piace neanche scrivere, ma mi rende felice. Sì, questa è una contraddizione, quindi lasciatemi citare Dorothy Parker o Oscar Madison: "Non mi piace scrivere, mi piace aver scritto". In breve, la soddisfazione di creare, non necessariamente il processo, solleva sempre il mio cuore.

Che cosa sai ora della felicità che non sapevi quando avevi 18 anni?
È tutto sull'equilibrio.

C'è qualcosa che ti ritrovi a fare ripetutamente che ti ostacola la tua felicità?
Sì. A rischio di far sparire le persone da questo sito, Internet è spesso una perdita di tempo che mi fa sentire svuotato e infelice. Di nuovo si tratta di equilibrio – vedrai un tema qui. Qualche volta online o mandando messaggi di testo o giocando con i social media va bene e probabilmente è salutare, ma non molto. Pensa a quelle volte che sei costretto a staccare la spina. Sei più felice, vero?

C'è un mantra della felicità o un motto che hai trovato molto utile? (ad esempio, mi ricordo di "C'è solo amore".)
Ho due mantra.

Uno che ho già digitato due volte prima: " Tutto ruota intorno all'equilibrio ". Famiglia, scrittura, salute, amici, navigazione sul web, qualunque cosa. Devono essere tutti in equilibrio. Se non sto scrivendo bene, non sono felice. Se non passo abbastanza tempo con la mia famiglia, non sono felice. Se non mi sto connettendo agli amici o se non lavoro abbastanza … Ottieni il punto. Tutto deve essere bilanciato. Niente dovrebbe essere un estremo.

Il mio secondo mantra è più elementare: " porti il ​​tuo tempo al picnic ". I miei bambini lanciano gli occhi su questo, ma non c'è dubbio che l'atteggiamento possa fare molto.

Se ti senti blu, come ti dai una spinta di felicità? Oppure, come un "cibo di comodità", hai un'attività di conforto? (il mio sta leggendo libri per bambini).
Varia. Non ho mai trovato molto conforto, ad esempio, nel materialismo o nello shopping. Sembra sempre una spinta temporanea, seguita da una specie di incidente. Ma io continuo a partecipare. Per lo più trovo conforto nel rinnovare le connessioni e nella scrittura. Quelli sono reali Cerco di sottolineare ai miei figli che comprare qualcosa non porta mai alla vera felicità.

C'è qualcosa che vedi le persone intorno a te che fanno o dicono che aggiunge molto alla loro felicità o che toglie molto alla loro felicità?
Invidia, ovviamente. La vedo molto nella mia professione. Uno dei miei mantra preferiti è: " Nessuno deve fallire, quindi posso avere successo ". Goditi i successi dei tuoi amici e il tuo.

Hai sempre sentito lo stesso livello di felicità o hai passato un periodo in cui ti sentivi eccezionalmente felice o infelice, se così fosse, perché? Se eri infelice, come sei diventato più felice?
Questa è una bella domanda. Non lo so. Ho appena compiuto 50 anni. Non guardo indietro molto. Mi piace dove sono e quindi non voglio rischiare di tornare indietro e cambiare le cose e poi, beh, dove sarei? Anche gli errori mi hanno portato qui. Sono sempre, nel bene o nel male, guardando avanti.

Lavori per essere più felice? Se é cosi, come?
Penso che consciamente o inconsciamente stiamo sempre bene, trasformando il nostro quoziente di felicità. Nel mio caso, come ho già detto, riguarda l'equilibrio e il collegamento. La felicità è un po 'come possedere una macchina. La maggior parte delle volte ha solo bisogno di benzina e forse di un cambio d'olio, ma poi ogni, diciamo, sei mesi, quando sento il bisogno di ulteriori revisioni, leggerò un libro come, beh, The Happiness Project. [Awww, grazie Harlan!] Per scivolare fuori da questa metafora mista piuttosto lacuna, potrei già sapere le informazioni, ma un promemoria è una buona cosa.

Trovo anche molto piacere nel rendere felici gli altri. Sì, so come suona il self-serving, ma potrebbe, in effetti, essere dannatamente egoista. Adoro, ad esempio, quando i lettori mi dicono che il mio libro li ha resi felici, ma si tratta di loro o di me o c'è una "cuspide di felicità" tra questi due? Non lo so, ma potrebbe valere la pena esplorare. Sicuramente sembra vantaggioso.

Sei mai stato sorpreso che qualcosa che ti aspettavi ti rendesse molto felice, non-o viceversa?
Non proprio. Alla fine, sappiamo cosa ci rende felici. Sappiamo anche cosa ci rende infelici. Questa è l'ironia. Lo sappiamo e tuttavia lo roviniamo ancora. Fa parte della condizione umana, no, e perché abbiamo bisogno di lavorarci su.

* Unisciti alla conversazione di felicità su Facebook e Twitter (@gretchenrubin).

Solutions Collecting From Web of "Felicità: porti il ​​tuo tempo al Picnic"