Fede, Scienza, Dio e Collegio

Andare al college non diminuisce la tua fede se la tua fede non è in un concetto di Dio che non è cambiato molto poiché sapevamo con certezza che la terra era piatta. In quel momento, seduto alla fine della terra piatta, c'era un Dio simile ad un umano che aspettava di rivedere la vita di tutti e mandare qualcuno a bruciare in un lago di fuoco e altri sarebbero stati rapiti per abitare in una terra di latte e miele .

I college non sono centri di indottrinamento, come sostiene uno dei nostri candidati residenziali del 2012. Ho insegnato ai college per 30 anni e, per esperienza diretta, so che più giovani vengono all'università per sfuggire all'essere indottrinati, indottrinati dalla teologia del loro mondo dei genitori.

I dipartimenti scientifici al college ora insegnano la Teoria del campo unificata, che può adattarsi a qualsiasi concetto di Dio. Gli studenti ora apprendono che l'universo è stato creato, o generato, da un campo di forze invisibile, infinito ed eterno, che è quello che i cristiani hanno sempre detto che Dio era.

Come ho detto, Jeremy Lin-sanity e Rick Sanctimonious, la "più grande sfida per chi va nelle scuole d'élite, come Harvard, come Lin e Obama … la sfida più grande non è pensare che tu sia così intelligente o che la tua educazione è così grandioso che tu sai più di quanto gli umani possano sapere. "Mi riferivo a rivendicare di conoscere gli aspetti non manifestati del campo unificato, la mente di Dio, Albert Einstein, lo scienziato più famoso del secolo scorso, lo chiamò.

Gli scienziati che lavorano nei loro laboratori e teologi che lavorano nel dipartimento religioso, anche nelle università cattoliche come Georgetown e Norte Dame, hanno una cosa sopra ogni altra cosa in comune: la fede.

Gli scienziati hanno tanta fede quanto i teologi. Alcuni scienziati lavorano con fede sul fatto che aiuteranno nella ricerca della particella di Dio, o della teoria del tutto (TOE), che naturalmente Einstein non credeva che avremmo mai trovato.

Alcuni scienziati semplificano le cose per gli studenti dicendo loro che un'onda di probabilità collassa e qualcosa muove dal mondo non manifestato tracciato dalla fisica matematica nel mondo manifestato dell'esistenza fisica. "Un po 'come se Dio avesse creato il paradiso e la terra e tutto ciò che è in loro", potrebbe dire un secondo anno religioso.

"Un po '", un professore di scienze indulgenti dalla mente aperta potrebbe rispondere, pensando a quanto sarebbe quasi impossibile spiegare allo studente quanto ci hanno insegnato le vite del lavoro di decine di migliaia di scienziati, e quanto dobbiamo ancora impara a conoscere l'energia facendo passi da un mondo di infinite possibilità in una singola realtà. Ma può essere dimostrato che accade in presenza di un osservatore.

"Come salti di fede", il secondo anno potrebbe confondersi. "Un salto di fede è come un salto di qualità, tranne che al contrario. L'energia salta da una singola realtà al mondo di infinite possibilità. "

"Bene. . .sì e no ", potrebbe dire il professore, se lui o lei non ha paura di essere a corto di dipartimento di fisica. I dipartimenti scientifici possono essere dogmatici quanto le chiese. Ma guardandolo da entrambe le parti contemporaneamente nulla di ciò che il professore può in verità dire contraddice ciò che i teologi hanno conosciuto per secoli attraverso le nostre tradizioni spirituali e religiose: induismo, yoga, buddismo, vajrayana, zen, taoismo, tantra, sciamanesimo, Kabbalah, Sufismo (Islam), Spiritismo e mistica cristiana.

Una volta ho tenuto una conferenza su questo argomento in una conferenza sponsorizzata congiuntamente dai Media Labs del Massachusetts Institute of Technology e della Harvard Divinity School. Ho trascorso dieci anni dirigendo il Progetto di ricerca sull'intelligence spirituale alla Rutgers University, indagando parallelismi tra tutte le scienze post-newtoniane e le tradizioni spirituali e religiose.

Migliaia di altri professori hanno svolto un lavoro simile. Nel campus la religione e la scienza non possono ancora essere sposati perché i loro retroterra sono così diversi e nessuno dei due è disposto a rischiare di essere cacciato dai loro reparti da compagni arrabbiati.

Da qualche parte in tutte le tradizioni religiose c'è l'idea che con l'atto stesso di provare, attraverso la fede, a conoscere il mondo non ancora manifestato (la mente di Dio), a volte, miracolosamente, l'energia viene trasferita. Sia nella scienza che nella religione ci sono momenti di eureka.

Per i religiosi e non religiosi tutto dipende da ciò in cui hai fiducia, che dipende dalla storia personale e culturale che porti al college con te. Puoi mantenere la tua religione perché tutte le religioni si adattano.

Noi di fede cristiana possiamo mantenere la nostra storia di creazione di Adamo ed Eva che è data nella Bibbia ebraica. Aggiungerei una poesia di James Weldon Johnson intitolata "Creazione".

E Dio è uscito nello spazio,

E si guardò intorno e disse:

"Sono solo –

Mi farò un mondo. "

E per quanto l'occhio di Dio potesse vedere

L'oscurità copriva tutto,

Più nero di cento mezzanotte

Giù in una palude di cipressi.

Allora Dio sorrise,

E la luce si è spezzata,

E l'oscurità rotolò su un lato,

E la luce splendeva sull'altro,

E Dio disse: "Va bene!"

Quella è una poesia che suonavamo alla scuola domenicale nelle chiese afroamericane nel sud rurale. Mi piace il poema perché è difficile cantare uno spirituale su un campo unificato. E gli Spirituali hanno contribuito alla musica che l'America condivide con il mondo intero; in modo che tutti – gli ebrei, i buddisti, i cristiani, gli ebrei e i musulmani – possano beneficiare anche negli sforzi profani dal trasferimento di energia tra gli individui e l'universo manifestato e non manifestato nella musica ritmica ispiratrice dell'anima. Non sappiamo come o perché, ma sappiamo che tali trasferimenti di energia avvengono, a volte miracolosamente.

George Davis è professore emerito alla Rutgers University e il creatore della serie digitale interattiva, di provenienza mondiale, Barack Obama, America e il mondo.

 

Solutions Collecting From Web of "Fede, Scienza, Dio e Collegio"