Febbre delle Isole

Laura Betzig
Fonte: Laura Betzig

Stanno scavando da sotto Nemo nel nord-est, ed è un'altra domenica fangosa qui nel Midwest. Per l'ennesima volta in tanti anni, sto immaginando un posto caldo e verde. E questo probabilmente significa un'isola.

All'inizio di quest'anno, come all'inizio di ogni anno dal 1998, John Brockman ha contribuito al suo sito Web all'indirizzo Edge.com a rispondere a una domanda annuale. Quest'anno ha chiesto: "Cosa dovremmo * essere preoccupati?" E ha ottenuto 154 risposte. John Tooby ha detto "I mostri dall'Id." Bob Sapolsky ha detto "Il pericolo di inavvertitamente lodare gli archi zigomatici". Matt Ridley ha detto "Superstizione", Arianna Huffington ha detto "Stress". J. Craig Venter ha detto "Che cosa mi preoccupa?" E Helen Fisher disse: "Uomini".

Potrei aver detto "Isole". Tanti di loro sono caldi e verdi. Ma c'è qualcosa di minaccioso in spazi ristretti. E le isole sono spazi ristretti circondati da acque aperte.

Prendi Pitcairn, poco più di 4 ½ km quadrati di roccia vulcanica nel mezzo del Pacifico, a più di 6500 chilometri dalla costa di Panama e oltre 3000 chilometri dalla costa dell'Asia. Fletcher Christian e 8 ammutinati di HMS Bounty corsero a terra lì nel 1790, insieme a 12 prigioniere di Tahiti e 6 prigionieri uomini tahitiani. Il signor Christian, che andava a scuola con il poeta William Wordsworth, era lui stesso "mite e generoso"; e l'isola era abbastanza calda e verde. Ma dopo un decennio, "l'incosciente Jack" Adams – un orfano di Cockney – era l'unico uomo rimasto: un altro era annegato, uno era morto di asma e gli altri erano stati uccisi. 10 delle donne sono sopravvissute e hanno avuto 23 bambini.

Meno di un secolo dopo che Adams, "spericolato Jack", morì grasso e pio, la 23enne Margaret Mead si presentò a Samoa. Anche quelle isole erano verdi e calde; e Mead era idealista e giovane. Così ha chiesto a 25 ragazze di raccontarle dell'amore libero, poi è tornata a New York e ha scritto The Coming of Age in Samoa . Era convinta che le donne di Samoa rimandassero il legame con un marito perché amavano il sesso occasionale. Ma come hanno sottolineato Malopa'Upo Isaia e Derek Freeman, le ragazze promiscue di Samoa venivano spesso punite, anche se i capi, come sempre, potevano collezionare quante donne desideravano. Tutti gli altri rispettavano l'autorità, o erano sottoposti a saisai sollevati come un maiale per essere arrostiti in un forno.

Quando Bronislaw Malinowski iniziò il suo diario nel senso stretto del termine nel settembre del 1914, era un uomo infelice. Era venuto in Nuova Guinea per studiare la gente nelle calde e verdeggianti isole Trobriand; e non gli piacevano. "Vedo la vita degli indigeni come completamente priva di interesse o importanza, qualcosa come lontano da me come la vita di un cane", scrisse; "Il lavoro non va brillantemente, ma continuo senza pressioni e ho lasciato che il tempo facesse il resto." Poi si è fatto onesto. "Nel complesso i miei sentimenti verso i nativi tendono decisamente a sterminare i Bruti;" e "Camminavo sulla veranda e avevo momenti di concentrazione e elevazione spirituale, interrotti da violente ondate di istinto sessuale per ragazze indigene." I Trobrianders avevano apparentemente degli stessi pensieri l'uno dell'altro. Le persone abbandonarono la maggior parte delle loro colture di igname ai loro suoceri, ei capi sposarono fino a 40 mogli. Quindi assoldarono gli stregoni, con gli ignami, per sbarazzarsi di soggetti che non gradivano.

Nessuno che ha risposto quest'anno alla domanda annuale di John Brockman ha menzionato Thunderdomes, ma mi è venuto in mente che la maggior parte delle isole sono come loro. Succede lì, e finisce lì. Conosci la legge. 2 uomini entrano; un uomo se ne va.

Finché c'è un aereo, potrebbe essere comunque bello andare a sud.

CLIP THUNDERDOME:

DIRITTI D'AUTORE DELLA FOTO:

Ho scattato questa foto dell'atollo di Ifaluk, nel Pacifico occidentale, con il permesso del capo Pakalmar.