Fattoria di animali

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

70 anni fa, più o meno, Eric Blair, meglio conosciuto come George Orwell, trovò un editore per il suo classico istantaneo e perenne: Animal Farm. Era stato rifiutato da TS Eliot per Faber & Faber ("dopo tutto, i tuoi maiali sono molto più intelligenti degli altri animali, e quindi sono i più qualificati per gestire la fattoria – in realtà non ci sarebbe potuto essere una fattoria degli animali senza loro "), e da un altro editore per Jonathan Cape (" Penso che la scelta dei maiali come casta dominante senza dubbio darà offesa a molte persone, e in particolare a chiunque sia un po 'permaloso, come indubbiamente i russi sono "). Ma sarebbe stato pubblicato, finalmente, in Inghilterra, nell'agosto del 1945, solo 8 giorni dopo che la seconda e ultima bomba atomica fu abbandonata.

La storia è semplice come può essere una storia. Una bella sera di mezza estate, il signor Jones, il contadino viene rovesciato e gli animali si impossessano della sua fattoria.

Ma in poco tempo, la persona viene sostituita da un maiale. Napoleone, il grande cinghiale del Berkshire, inizia ad appropriarsi del latte e delle mele ("giorno e notte guardiamo il tuo benessere"); prende una guardia del corpo ("nove enormi cani che indossano colletti borchiati di ottone"); si trasferisce nella fattoria ("più adatto alla dignità del capo"); e ordina che i dissenzienti siano massacrati ("la storia delle confessioni e delle esecuzioni continuò, finché non ci fu un mucchio di cadaveri che giaceva davanti ai piedi di Napoleone"). È onorato con titoli esaltati come Padre di tutti gli animali; e si rende personalmente responsabile della prolificità di tutti i maiali. Avevo dimenticato che Orwell era responsabile di queste parole:

"C'erano molte altre bocche da sfamare ora. In autunno le quattro scrofe si erano ammassate simultaneamente, producendo trentuno giovani maiali tra di loro. I maialini erano pezzati e, dato che Napoleone era l'unico cinghiale della fattoria, era possibile indovinare i loro genitori ".

Questa triste storia, come altre allegorie distopiche della metà del XX secolo, è naturalmente intrisa di storia e di storia naturale. Il contadino rovesciato Jones è un sostituto dello zar Nicola II, e il suo usurpatore Napoleone il cinghiale è una sostituta di Stalin, l'uomo d'acciaio, Iosif Vissarionovich Dzhugashvili, segretario generale del Partito comunista, premier dell'Unione Sovietica e padre delle nazioni. Le prove raccolte negli ultimi decenni indicano che il suo governo era direttamente o indirettamente responsabile di milioni di morti. Ci furono deportazioni, carestie, duro lavoro nei gulag, esecuzioni politiche.

Altre prove suggeriscono che il poliziotto segreto di Stalin, Lavrentiy Beria, fu guidato intorno a Mosca in una limousine blindata, dalla quale sollecitava le giovani donne. Mentre le ragazze lasciavano i suoi palazzi o le sue dacie, le guardie del corpo di Beria le consegnavano i fiori: accettare accettava la visita consensuale; rifiutare significava arresto. "Ora non è un bouquet, è una corona! Che marcisca sulla tua tomba! "

Tutto ciò avrebbe ricordato a George Orwell i cinghiali selvatici. Sus scrofa in Russia generalmente vive in piccoli gruppi, o "ecoscandagli", fatti di lattanti e scrofe. Prima della stagione riproduttiva, nel tardo autunno, circa 5-8 femmine vivono insieme a circa 15-20 dei loro piccoli; poi i maschi arrivano. All'inizio del solco, le loro ghiandole secernono un liquido vischioso, schiumoso, giallastro, spesso spruzzato; e i loro testicoli hanno dimensioni doppie. Le donne in calore sono perseguite. I concorrenti per quelle femmine sono fatti a pezzi.

PISTA SONORA:

Solutions Collecting From Web of "Fattoria di animali"