Fatti fare nel 2013: come superare la procrastinazione

Il 2013 è ufficialmente giunto a noi, e per molti, insieme a produttori di champagne e rumore, un nuovo anno significa risoluzioni di Capodanno. Se il passato è un predittore, la lista delle risoluzioni più popolari di quest'anno si concentrerà su temi come salute, denaro e famiglia. Mentre guardiamo la palla cadere a Times Square, decidiamo di perdere peso, spendere di meno ed esercitare di più. Prevediamo il 2013 con meno stress, più tempo con la nostra famiglia e un lavoro migliore. Nel nuovo anno, abbiamo in programma di viaggiare di più, bere di meno e imparare qualcosa di nuovo. È una tradizione annuale piena di possibilità aperte.

Quindi … quanto siamo bravi a mantenere le promesse che facciamo all'inizio di un nuovo anno? Non molto bene, sfortunatamente. Sappiamo, forse per esperienza diretta, che le risoluzioni del nuovo anno sono state interrotte in una clip veloce. Facciamo le nostre promesse, poi, man mano che gennaio trascorre, cominciano a cadere sul ciglio della strada. Dopo un po ', tendiamo a rinunciare completamente, e arriviamo l'anno dopo, ricominciare tutto da capo. È un ciclo triste.

Perché siamo così cattivi nel mantenere le nostre risoluzioni? Sembrano abbastanza semplici. Tuttavia, le nostre liste sono spesso le stesse di anno in anno, il che suggerisce che non stiamo facendo progressi sugli obiettivi che sembrano più importanti per noi. Quando è stato chiesto di spiegare perché non abbiamo mantenuto i nostri impegni, spesso ci vengono delle scuse, come "Sono solo pigro" o "Il tempo volava". Il problema principale, tuttavia, potrebbe essere che la causa principale della nostra mancata modifica rimane intatta. Questa causa principale è spesso procrastinazione.

Quest'anno, perché non apportare modifiche che durano e ti libera di raggiungere tutti gli altri tuoi obiettivi? Invece di rilanciare le stesse vecchie risoluzioni, sconfiggi il problema al centro che ti trattiene dalla vita che desideri. Superare la procrastinazione e potresti semplicemente scoprire che gli altri tuoi obiettivi cadono al loro posto.

Ci sono quattro chiavi per conquistare la procrastinazione. Di seguito, ti guideremo attraverso questi passaggi per aumentare la produttività nel nuovo anno.

1. Fatti motivare : prima di impegnarti a sconfiggere la procrastinazione nel 2013, dovrai assicurarti di essere motivato a raggiungere questo obiettivo. Avrai bisogno di sentirti sicuro di avere la capacità di cambiare, di essere pronto a prendere questo set-up e, forse più di tutti, che questo cambiamento è importante per te. Per fare il primo passo, dovrai analizzare i pro e i contro di domare la tua procrastinazione. Fai questo: prendi un foglio di carta e una matita e crea due liste: uno di tutti gli svantaggi della procrastinazione e l'altro di tutti i benefici per prendere il controllo della tua vita sconfiggendo la procrastinazione. Usa queste liste come motivazione per muoverti nei prossimi tre passaggi.

2. Impara a fissare buoni obiettivi: la lista annuale delle risoluzioni di Capodanno più popolari è disseminata di esempi di obiettivi inefficaci. "Perdere peso", "Viaggiare di più" e "Prendi questa promozione" sono buone idee, ma non hanno la struttura necessaria per aiutarti a svolgere tali compiti. Se vuoi muoverti nel 2013, dovrai imparare a stabilire obiettivi efficaci. Gli obiettivi efficaci hanno cinque caratteristiche chiave. Loro sono:

  • Specifico: per conquistare la procrastinazione nel nuovo anno, rendi i tuoi obiettivi il più specifici possibile. Invece di "perdere peso" come obiettivo, prova a "perdere cinque sterline entro il 1 ° febbraio". Più specifico è il tuo obiettivo, meglio è.
  • Difficile: sì, hai sentito bene, la ricerca mostra che in realtà facciamo meglio quando stabiliamo obiettivi difficili per noi stessi (Locke 2002). Sembra che più è difficile l'obiettivo che scegliamo, più ci impegniamo a raggiungerlo. Prendi in considerazione alcuni dei tuoi obiettivi o risoluzioni recenti. Sono stati troppo facili? Così facile potresti semplicemente metterli da parte per dopo?
  • Feedback: come un GPS che mostra i nostri progressi lungo un percorso, abbiamo bisogno di un modo per monitorare i nostri progressi verso i nostri obiettivi. I buoni obiettivi consentono l'opportunità di un feedback coerente. Ricorda, se non puoi tracciarlo o tracciarlo facilmente, non è un buon obiettivo.
  • Impegno: impegno significa la volontà di lavorare costantemente nel tempo per raggiungere un obiettivo. Per ottenere il massimo successo, scegli obiettivi che ritieni fortemente impegnati a realizzare, quelli che ritieni importanti e riflettano i tuoi valori personali. Non scegliere un obiettivo semplicemente perché qualcun altro ti vuole o senti che "dovresti" – assicurati che il tuo obiettivo sia importante per te.
  • Realizzabile: assicurati di selezionare un obiettivo che ritieni di poter raggiungere. Mentre scegliere un obiettivo difficile aiuta a superare la procrastinazione, scegli qualcosa che alla fine è alla tua portata, anche se devi allungare per farlo.

Fai questo: scegli un obiettivo recente che hai impostato per te stesso e riscrivilo usando i cinque aspetti di un buon obiettivo.

3. Gestisci il tuo tempo: per sconfiggere completamente la procrastinazione, dovrai rispolverare le tue abilità di gestione del tempo. Migliora la tua capacità di pianificare il corso della tua giornata e affrontare le battute d'arresto della gestione del tempo, e farai un enorme passo avanti nella battaglia contro la procrastinazione.

Fai questo: passa una settimana a registrare come passi il tuo tempo. Sii onesto e preciso. Sarai sorpreso di quanto tempo sia sprecato. Una volta identificati i maggiori sprechi di tempo, puoi prendere il controllo del tuo programma e gestire in modo più efficace il tuo tempo.

4. Cambia il tuo modo di pensare: se ti sintonizzi, probabilmente noterai una parata di pensieri negativi ogni volta che sceglierai di procrastinare. Pensieri come "Ci vorrà troppo tempo", "Non posso farlo", "È troppo difficile" e – l'ultima procrastinazione pensò – "Lo farò dopo". Identifica e sfida questi pensieri negativi e ti libererai da questa barriera mentale per raggiungere i tuoi obiettivi.

Fai questo: pensa a un'attività che hai rimandato per qualche tempo. Ora sintonizzati sui pensieri negativi che ti vengono in mente. Prendi una matita e un foglio di carta e scrivili. Quindi annota le risposte che "parlano" a quei pensieri negativi. Ad esempio, se pensi di andare in palestra, potresti notare pensieri come "andrò domani" o "sarà troppo affollato". Combatti questi pensieri negativi con risposte razionali come "Dire che andrò domani significa che non andrò affatto. Per raggiungere i miei obiettivi, ho bisogno di andare oggi. "

Ora che conosci le chiavi per superare la procrastinazione, padroneggia queste abilità nel 2013 e la tua produttività aumenterà – e le tue risoluzioni nel 2014 potrebbero essere molto più divertenti.

Per ulteriori idee su come superare la procrastinazione, consultare il nostro libro di esercizi, The Worrier's Guide to Overcoming Procrastination.


Riferimenti

Locke, E 2002. Stabilire obiettivi per la vita e la felicità. In Handbook of Positive Psychology , eds. CR Snyder e SL Lopez, 299-312. New York: Oxford University Press.

Solutions Collecting From Web of "Fatti fare nel 2013: come superare la procrastinazione"