Fasi psicosessuali: la teoria di Freud

Ancora il più quotato di tutti gli psicologi, anche se in senso stretto uno psichiatra, Freud ha cambiato il modo in cui pensiamo e parliamo di noi stessi. Molte delle sue idee di base sono state rese popolari e termini delle sue teorie come "ossessivo anale", "simbolo fallico" o "invidia del pene" sono entrati nel linguaggio quotidiano.

Freud era un pensatore molto originale e, senza dubbio, uno dei più grandi pensatori del 19 ° secolo. Ha sviluppato una teoria altamente controversa, anzi teorie, sullo sviluppo della personalità, sulla salute mentale e sulla malattia.

La (e) teoria freudiana fa varie ipotesi:

In primo luogo, il comportamento è il risultato di lotte e compromessi tra motivazioni, impulsi e bisogni spesso spesso inconsci.

Secondo, il comportamento può riflettere un motivo in modo sottile o camuffato.

In terzo luogo, lo stesso comportamento può riflettere motivi diversi in momenti diversi o in persone diverse.

In quarto luogo, le persone potrebbero essere più o meno consapevoli delle forze che guidano il loro comportamento e dei conflitti che li guidano.

In quinto luogo, il comportamento è governato da un sistema energetico, con una quantità di energia relativamente fissa disponibile in qualsiasi momento.

Sesto, l'obiettivo di ogni comportamento è il piacere (riduzione della tensione, rilascio di energia, principio del piacere).

Settimo, le persone sono guidate principalmente da istinti sessuali e aggressivi.

Ottavo, l'espressione di queste pulsioni può essere in conflitto con le esigenze della società – così l'energia che sarebbe rilasciata nell'adempimento di queste pulsioni deve trovare altri canali di rilascio più accettabili e camuffati.

Nono, c'è un istinto di vita (eros) e morte (thanatos).

Decimo, la felicità sta nelle relazioni sane e nel lavoro soddisfacente.

Nel 1920 Freud disse: "Si è scoperto che nella prima infanzia ci sono segni di attività fisica verso ciò che solo un antico pregiudizio potrebbe negare il nome di sessualità"

Freud sosteneva che le persone hanno tre livelli di consapevolezza: conscia (di cui siamo consapevoli), preconscio (ciò di cui possiamo essere consapevoli se ci prendiamo cura con attenzione) e inconscio (ciò di cui non possiamo essere consapevoli se non in circostanze eccezionali). La terapia è spesso mirata precisamente a portare l'inconscio nella coscienza.

Ha anche sostenuto che la personalità ha una struttura. È il risultato di tre fattori. L'ID inconscio sempre presente che è la base biologica della personalità. L'EGO parzialmente consapevole che si sviluppa nel primo anno ed è l'esecutivo psicologico della personalità. In terzo luogo c'è la SUPEREGO che si sviluppa dai 3 ai 5 anni ed è la componente sociale e morale della personalità.

La teoria freudiana degli stadi psicosessuali pone quattro stadi – orale, anale, fallico, genitale – ognuno caratterizzato da una particolare zona erotogena che è la principale voce del piacere. La teoria postula che i problemi che si spostano da uno stadio all'altro si trovano nel cuore della personalità adulta.

Se uno si muove attraverso lo stato senza crisi, fissazioni o regressioni non segna o influenza la personalità adulta. Tuttavia, i problemi derivanti da queste fasi segnano uno per la vita. Quindi ci sono tratti di personalità adulta che derivano dalle esperienze infantili. Altri modelli opposti possono essere visti come reazioni allo stesso problema. Quindi abbiamo:

Tratti orali: questi possono essere espressi come opposti. Quindi i tipi orali possono essere ottimisticamente sani o pessimisti. Possono essere creduloni o sospettosi; Manipolativo vs Passivo; o incline a Admiration vs Envy.

Tratti anali: sono ben noti, in particolare tratti meno sani come l'avarizia, la testardaggine, la meticolosità e l'ossessione per l'ordine, la puntualità e la precisione.

Tratti fallici : di nuovo ci sono gli opposti: Vanity vs Self Odio, Pride vs Humility, Brashness vs Bashfulness, Gragriousness vs Isolation e Gaiety vs Gloom

La prima fase orale dura fino a circa 18 mesi. Il problema riguarda l'alimentazione e la zona erogena se bocca, labbra e lingua. Il problema riguarda sia lo svezzamento dai liquidi sui solidi, ma anche il mordere quando arrivano i denti.

I bambini che hanno problemi in questa fase diventano quindi orali perché sono svezzati troppo presto o troppo tardi o hanno sperimentato privazioni orali o eccessiva indulgenza. Molte attività per adulti sono molto orali: mangiare, bere, baciare, parlare, fumare e masticare.

Il pessimista orale deprivato può, secondo la teoria, usare la bocca come punizione. Possono essere molto sarcastici e scegliere professioni orali come avvocato o dentista. Alcuni diventeranno dei fadd alimentari o bevono dei proibizionisti. Possono essere puristi del linguaggio, mangiatori di unghie o masticatori di penne. Possono godere di particolari film di Dracula o sposare le virtù del vegetarianismo.

D'altra parte l'ottimista orale indulgente può diventare un esperto di zucchero, vino o cibo e umorista. È più probabile che fumino, suonino il vento, piuttosto che strumenti a corda o a percussione e amino cibi caldi, lattei e miti. Quindi sia gli ottimisti orali che i pessimisti convivono con i loro problemi sull'alimentazione precoce, ma in modi molto diversi.

La seconda fase è la fase anale e qui la fonte del conflitto è l'addestramento al bagno. Si tratta di controllo in cui il bambino scopre di poter controllare, compiacere o frustrare i genitori espellendo o trattenendo le feci. I freudiani credono che questa fase sia associata a comportamenti più tardi ostili, sadici e ossessivi.

I tratti sono ordine, parsimonia e ostinazione. È stato suggerito che l'attitudine al tempo, alla pulizia e al denaro siano collegati e associati a questa fase. Quindi gli eliminative anali sono generosi, disordinati, caotici mentre i reticolati anali sono meschini , meticolosi e consapevoli. Questo è il mondo della piccola burocrazia, dei controllori della qualità e dei banchieri. Poi abbiamo le idee per la fissazione anale e l'erotismo anale che hanno fatto il loro ingresso nel linguaggio popolare.

La terza fase è la fase fallica e caratterizzata dal famoso complesso edipico (ed elettro). La zona erogena è i genitali e dura da 2 a 5 anni. Freud considerava questo come il nucleo delle nevrosi. Il ragazzo di 5 anni presumibilmente (e inconsciamente) sente sia l'amore profondo per sua madre che l'odio verso suo padre. Ma nessuna società può tollerare l'incesto e questo porta al complesso di castrazione che è la convinzione che il padre vendica la rabbia gelosa del bambino per castrazione che annulla il complesso.

La fase è caratterizzata da vanità o incoscienza nell'età adulta o il suo contrario. Quindi una scarsa risoluzione di questo conflitto può portare a un'eccessiva promiscuità o castità. Può portare alla fissazione dei genitori o a guardare continuamente al passato. Orgoglio e dubbio, audacia e timidezza sono caratteristiche della personalità associate allo stadio fallico.

Lo stadio fallico è seguito dalla latenza e quindi dallo stadio genitale che si verifica dall'età adulta in poi. Le fonti di conflitto sono molteplici e riguardano molte delle difficoltà incontrate da tutte le persone, stabilendo relazioni sane, ottenendo un lavoro, godendosi la vita. Si tratta di trovare, ciò che i freudiani chiamavano meccanismi di difesa adeguati e sani.

Jung non era un fan. Ha detto: "Il concetto di sessualità di Freud è completamente elastico, e così vago che può essere fatto includere quasi tutto".

Le idee freudiane attirano ancora incredulità, indignazione e licenziamento. Alcuni sono stati messi alla prova e trovati carenti. Altri hanno dimostrato che gli aspetti della teoria sono certamente veri.

Ma è stato argomentato che Freud ha disegnato il quadro generale e ha proposto ampi stadi che potrebbero spiegare una serie sorprendente di fenomeni osservabili. La maggior parte concorda che la personalità adulta dipende in parte dalle esperienze della prima infanzia. Freud ha proposto quella che è probabilmente la prima teoria sistematica della personalità. Almeno alcuni dei tipi di personalità suggeriti da Freud sembrano esistere. La nozione che gli individui con certi tipi di personalità siano più vulnerabili di altri allo sviluppo di disturbi mentali è sia potente e convincente.

.

Solutions Collecting From Web of "Fasi psicosessuali: la teoria di Freud"