Fare i lavori di casa è una svolta?

oneword/Shutterstock
Fonte: oneword / Shutterstock

Le coppie che condividono le faccende domestiche hanno meno sesso?

Uno studio del 2013 che confronta le coppie "tradizionali", in cui le donne svolgono la maggior parte delle faccende domestiche, e le coppie più egualitarie che condividono le faccende, ha ugualmente suggerito che le coppie egualitarie facessero sesso meno frequentemente.

I ricercatori hanno concluso che la "visualizzazione di genere" era una parte importante del sesso coniugale (cioè gli uomini che facevano più tradizionali faccende "maschili" come falciare il prato o fare riparazioni e le donne che lavavano e lavavano i piatti, ecc.). Lo studio ha generato un vivace dibattito nei media sui pro e contro della condivisione delle faccende domestiche, e cosa significa per il sesso coniugale.

Anche se il dibattito si trascinava, tuttavia, altri ricercatori iniziarono a mettere in discussione la metodologia dello studio e se le sue conclusioni avevano effettivamente un senso. La ricerca precedente che esaminava il legame tra lavoro domestico e sesso coniugale ha spesso dato risultati contraddittori: alcuni ricercatori hanno sostenuto che la quantità di tempo speso per le faccende domestiche potrebbe effettivamente ridurre il tempo disponibile per l'intimità sessuale, sebbene studi successivi non lo abbiano dimostrato. Se mai, molte coppie si impegnano in una routine di "lavorare sodo, giocare duro" con le coppie che trovano il tempo per le faccende domestiche, il lavoro a tempo pieno e il sesso.

D'altra parte, c'è anche la domanda su come gli uomini e le donne percepiscono i loro contributi relativi alle faccende domestiche. Spesso, gli uomini possono pensare di essere egualitari anche se i loro coniugi potrebbero continuare a fare la maggior parte del lavoro reale. Ciò solleva il problema di come uomini e donne si differenziano in termini di ciò che costituisce una divisione equa delle faccende domestiche, e se le donne si trovano a fare di più per raccogliere il gioco dai mariti meno attivi. Come questo influenzi la relazione tra lavoro domestico e sesso è più difficile da misurare di conseguenza, anche se le discussioni sull'equità sono certamente in grado di ridurre la frequenza di una coppia che fa sesso.

È anche importante considerare come gli atteggiamenti riguardo ai ruoli di genere nelle faccende domestiche siano cambiati nel tempo. Mentre un'uguale condivisione delle faccende domestiche è ampiamente data per scontata oggi, non è sempre stato così. E le persone di altre culture hanno spesso opinioni diverse su quale sia il lavoro accettabile per uomini e donne. Poiché la maggior parte degli studi che esaminano le faccende domestiche e il sesso tendono ad essere trasversali, potrebbero non riflettere le differenze tra le generazioni e ciò che potrebbe significare per molte coppie.

Un nuovo studio di ricerca pubblicato sul Journal of Family Psychology esamina più da vicino il legame tra la partecipazione dei partner maschi nelle faccende domestiche e il sesso coniugale. Matthew D. Johnson dell'Università di Alberta e colleghi hanno esaminato i dati tratti dallo studio Panel Analysis of Intimate Relationss and Family Dynamics (pairfam). Questo è uno studio a lungo termine di oltre 12.000 tedeschi nati in tre "ondate" generazionali (1971-73, 1981-83 e 1991-93) con dati raccolti annualmente dal 2008 per misurare i cambiamenti di vita nel tempo.

Per quei partecipanti che erano in una relazione, i dati sui loro partner sono stati raccolti, per studiare le intime collaborazioni; relazione con i bambini; genitorialità e sviluppo del bambino; e relazioni tra generazioni. Tutti i partecipanti sposati hanno completato questionari che misuravano vari aspetti della vita coniugale, compresa la frequenza sessuale, la condivisione delle faccende domestiche domestiche e se la divisione delle faccende domestiche fosse considerata equa.

Delle migliaia di coppie reclutate per lo studio più ampio, Johnson e il suo team hanno analizzato 1338 coppie che sono rimaste insieme durante le cinque fasi dello studio per vedere come le loro relazioni sono cresciute e modificate nel tempo. In media, queste coppie erano state insieme per quasi 10 anni, con il 70% che aveva uno o più figli. Sulla base delle loro risposte ai questionari, le coppie hanno goduto di sesso più frequente e soddisfacente quando gli uomini hanno contribuito in modo equo alle faccende domestiche. Questa relazione tra divisione equa delle faccende domestiche e sesso si è mantenuta straordinariamente bene nel tempo, anche quando altri fattori potenzialmente confondenti sono stati presi in considerazione.

È interessante notare che la quantità effettiva di lavori di casa che gli uomini facevano non era tanto importante nel determinare la frequenza sessuale futura quanto la percezione di aver fatto la loro giusta quota. La quantità di lavori domestici che ci si aspetta che faccia spesso varia a seconda della quantità di tempo che hanno a disposizione; in che modo le diverse culture vedono gli uomini che fanno le faccende domestiche; e il tipo di relazione che le coppie hanno. Come hanno sottolineato i ricercatori nelle loro conclusioni:

"Completare le faccende domestiche può essere divertente o meno, ma sapere che un partner sta tirando il suo peso previene la rabbia e l'amarezza, creando un terreno più fertile in cui può verificarsi un incontro sessuale (soddisfacente)."

Johnson et al. ha anche esaminato l' imparzialità del partner femminile e il suo rapporto con la frequenza sessuale, ma non ha trovato alcuna indicazione di alcun legame reale. Poiché le donne sono normalmente tenute a fare la loro giusta parte di lavori di casa (se non di più), gli uomini tendono a non attribuire lo stesso valore a una divisione equa delle faccende domestiche rispetto alle donne.

Quindi, perché questi risultati sono così diversi rispetto allo studio precedente che mostra coppie "tradizionali" che hanno più sesso? In primo luogo, questo studio ha esaminato le coppie tedesche mentre le altre ricerche sono state raccolte negli Stati Uniti. C'erano anche importanti differenze nel modo in cui i dati sono stati raccolti nel tempo; il tipo di coppie incluse nella ricerca; e come sono stati effettivamente misurati i lavori domestici che possono spiegare i diversi risultati.

Tuttavia, questi ultimi risultati dimostrano quanto sia importante per la maggior parte delle coppie che gli uomini facciano la loro giusta parte di lavori di casa – e la frequenza del sesso non è l'unico vantaggio derivante dalla condivisione delle faccende domestiche. Le coppie egualitarie evitano anche i problemi di relazione che spesso insorgono quando un partner non riesce a fare una buona parte delle faccende domestiche.

Per le coppie che cercano di stare insieme a lungo termine, stabilire una vera partnership, compresa una giusta divisione delle responsabilità familiari, è più critica di quanto si possa pensare.

Solutions Collecting From Web of "Fare i lavori di casa è una svolta?"