Famiglie in crisi: la nuova normalità?

Facciamo una discussione politicamente scorretta, quella che mette in discussione il mondo che abbiamo creato per i bambini.

Sembra che viviamo in un'era in cui le procedure di emergenza sono utilizzate per la vita di tutti i giorni, soprattutto nelle famiglie.

Stress tossico Un numero crescente di studiosi sta rilevando gli effetti a lungo termine dello stress iniziale. Lo stress precoce tossico è un tipo di stress che influenza la salute e il benessere a lungo termine e sembra non essere rimediabile (vedi più qui).

Guarda come abbiamo messo le famiglie con bambini in crisi di quasi emergenza (o almeno stanno agendo in quel modo), usando pratiche che sono stressanti per i bambini (e forse in modo tossico così). Questi possono avere effetti a lungo termine sulla salute e il benessere dei bambini, degli adulti che diventano e della società che creano. Quindi dovrebbe essere una preoccupazione per tutti noi.

Ricordo quando ero un bambino le storie di bambini in famiglie povere che venivano trascurate in vari modi perché i genitori erano così angosciati da non riuscire a gestire le attività quotidiane. Sembra che abbiamo trasformato la maggior parte delle famiglie in famiglie in difficoltà, troppo distratte e sopraffatte per prendersi cura dei loro figli.

Il tipo di vita che i bambini delle famiglie povere hanno affrontato in passato sta diventando comune nelle famiglie della classe media: basso peso alla nascita e prematuri, stress perinatale su mamma e bambino, genitori distratti e stressati, sostegno sociale minimo per crescere i bambini, ecc. ecc. I risultati sono bambini in crisi in termini di salute mentale e fisica.

La società forza, condona (e / o rende molto difficili le pratiche contrarie) una serie di pratiche genitoriali che dovrebbero essere utilizzate solo in caso di emergenza.

Quali modalità di crisi genitoriale sono diffuse? Qui discutiamo di due pratiche genitoriali d'emergenza

Modalità di crisi 1: formula infantile.

La formula è necessaria per le emergenze, ma è un sostituto molto povero per il latte materno. Mentre il latte materno è come dare al tuo bambino un panino Dagwood o un pasto di cinque portate, la formula è come dare al tuo bambino una porzione di riso bianco o pane bianco – li tiene in vita ma non c'è molto di ciò che è necessario per una crescita umana ottimale e sviluppo. La formula ha solo poche dozzine, per lo più ingredienti non umani, mentre il latte materno ha migliaia di ingredienti progettati per quello che il bambino ha bisogno in quel particolare momento di alimentazione . Il corpo della madre raccoglie i segnali della saliva del bambino su ciò che è necessario. Certamente, la formula è importante da tenere a portata di mano quando le madri non sono in grado di produrre latte e non è disponibile altro latte materno (secondo le stime dell'OMS circa il 5% delle madri nel mondo non può produrre latte per motivi fisiologici). Ma il latte materno non dovrebbe essere sullo scaffale per le famiglie regolari.

Quindi, perché abbiamo normalizzato la formula? Ci sono ragioni istituzionali, culturali, educative e psicologiche.

Ragioni istituzionali . Le pratiche mediche statunitensi in genere non supportano l'allattamento al seno. La maggior parte degli ospedali allatta al seno, in modo UNITO . Le pratiche ospedaliere che supportano l'allattamento al seno si chiamano "baby-friendly". La scortesia del bambino comprende la separazione della mamma e del bambino dopo la nascita, un periodo critico per legare e iniziare l'allattamento al seno e dare una formula libera (vedere l'elenco delle pratiche qui). I Centri statunitensi per il controllo delle malattie riferiscono che nel 2012 solo il 6% degli ospedali statunitensi era adatto ai bambini (in aumento rispetto al 4% nel 2011). A titolo di paragone, quando l'Organizzazione Mondiale della Sanità suggerì negli anni '90 che i paesi rendessero i loro ospedali a misura di bambino, la Svezia trasformò i loro ospedali facendoli così.

Altre pratiche ospedaliere che sono ostili ai bambini normali sono previste sezioni C. [A volte sembra che i medici pensino che prendere un bambino prima del termine, 40-42 settimane, è come raccogliere i pomodori in anticipo per la spedizione: matureranno più tardi. Ma sappiamo che quei pomodori sono diversi dai pomodori maturati sugli alberi. Ancora di più per i bambini, c'è stato uno sviluppo molto critico nelle ultime settimane di gestazione.] Un bambino nato "prima del tempo" è sottosviluppato in molti modi, sia noti che sconosciuti. In termini di effetti sull'allattamento al seno, potrebbe non aver sviluppato i muscoli e l'autocontrollo per eseguirla.

Ragioni culturali Le madri spesso si sentono disgustate dall'idea di allattare (specialmente le mamme adolescenti), pensando che il seno sia un organo sessuale. Non sono solo le convinzioni di mamma sulle tette. Ho appena sentito parlare di un padre che voleva che sua moglie smettesse di allattare dopo 3 mesi in modo che potesse avere libero accesso al suo seno. [Non è interessante il fatto che i luoghi in cui i tassi di allattamento al seno sono bassi e le lunghezze sono brevi, come negli Stati Uniti, molti maschi adulti sembrano ossessionati dal seno? Nelle culture tradizionali, dove l'allattamento al seno era una necessità e si verificava da diversi anni, i seni non erano coperti e non sono culturalmente visti come oggetti sessuali.]

Ragioni educative. L'allattamento al seno è un compito più complicato di quanto molti capiscano. Parte del motivo è che le madri non ricevono la guida e il supporto di cui hanno bisogno. I consulenti per l'allattamento sono vitali per il successo dell'allattamento al seno, in particolare per le madri all'infanzia.

Ma ci sono anche ragioni psicologiche . Le madri possono essere traumatizzate dalla precedente esperienza di vita e hanno problemi di alienazione nei confronti del proprio corpo.

Quindi ci sono più problemi da affrontare. Dare la formula è un'azione d'emergenza, ma dobbiamo andare avanti per rimediare a tutte queste altre questioni da utilizzare solo in situazioni di emergenza reali.

Modalità di crisi 2: Addestramento del sonno

Secondo, i genitori usano tecniche di "pianto" con i bambini, per "addestrarli" a dormire nel modo "giusto" (da soli, di notte). Questa è una pratica molto insolita per gli umani attraverso la storia o culturalmente contemporaneamente. In tutto il mondo, le famiglie dormono l'una con l'altra. E se il bambino viene allattato al seno, dormire sulla stessa superficie accanto alla madre è il più facile (ed è sicuro quando vengono seguite pratiche sicure).

In realtà ciò che è addestrato nell'allenamento del sonno è:

(a) Il bambino impara a non chiedere aiuto …

In particolare, il bambino impara che dovrebbe

  • non comunicare i suoi bisogni
  • ignorare i suoi sentimenti
  • sfidare quei genitori inaffidabili, specialmente quando
    • impaurito
    • solitario
    • bisognoso

(b) I genitori imparano ad essere meno attenti …

Nello specifico, i genitori lo imparano

  • le grida del bambino possono essere ignorate
  • i bisogni dei genitori vengono prima di tutto
  • i bambini non hanno bisogno dei genitori tutto il tempo (quindi che altro possiamo ignorare?)

I genitori che usano l'allenamento del sonno sono male informati su ciò di cui i bambini hanno bisogno (vedi qui per approfondimenti da un medico che usava raccomandare l'addestramento del sonno), sfortunatamente a volte da persone che traggono profitto dalle cliniche di addestramento del sonno. O a volte, per mancanza di supporto, i genitori sono abbastanza disperati da provare qualsiasi cosa per dormire da soli. Se quest'ultimo, significa che non sono situati nella vita in modo da favorire la crescita dei figli, cioè mancano dell'energia psicologica e fisica per fornire assistenza 24 ore su 24 ad un bambino naturalmente bisognoso (che si aspetta un grembo esterno per almeno 9 mesi).

L'assistenza 24 ore su 24 richiede più caregivers (la ricerca suggerisce che siano necessari almeno 3 per uno sviluppo emotivo ottimale ma potrebbero essere necessari più per tutte le esigenze). L'assistenza postnatale deve essere flessibile in risposta ai bisogni del bambino mentre il bambino matura in autoregolamentazione con un sostegno confortante e impara a negoziare il mondo post-utero.

Addestrare un bambino a dormire da solo è come addestrare un cane a godersi la sua vita in una gabbia. Se ci riesci, è un segno che il danno è stato fatto.

Vedere di più qui su problemi di sonno, tra cui indicazioni su calmare i bambini e le alternative per l'allenamento del sonno.

Possiamo spostare le priorità nella società per aiutare i genitori a fornire le cure affettuose che i bambini hanno bisogno per crescere bene? O continueremo su un percorso autodistruttivo minando la salute e lo sviluppo morale dall'inizio della vita? Le tue azioni aiutano a rispondere alla sfida.

Solutions Collecting From Web of "Famiglie in crisi: la nuova normalità?"