Falso imprigionamento: il marito chiude la moglie in casa

Il marito non lascia andare la moglie in chiesa, caso di falsa prigione

Fonte: stocksnap.io

Mentre parlavo in una recente conferenza, sono stato scosso da una triste realtà dopo aver letto una domanda dolorosamente onesta da parte di un membro del pubblico. La domanda scritta sulla carta diceva quanto segue: "Dottore, cosa posso fare quando mio marito mi chiude in casa e non mi lascia andare in chiesa?"

Questa domanda comprende molte sfaccettature:

  • Qual è la definizione di violenza domestica o violenza intrafamiliare?
  • In quali modi di manipolazione gli abusanti esercitano potere e controllo?
  • Questo è un esempio di abuso psicologico?
  • Qual è l'opinione della chiesa sulle relazioni abusive?
  • Cosa può fare una persona che si sente intrappolata in questa situazione?

Cos'è la violenza domestica? Il Dipartimento di giustizia definisce la violenza domestica come un modello di comportamento abusivo in qualsiasi relazione che viene utilizzata da un partner per ottenere o mantenere il potere e il controllo su un altro partner intimo. La violenza domestica può essere un'azione fisica, sessuale, emotiva, economica o psicologica o una minaccia di azioni che influenzano un'altra persona. Ciò include qualsiasi comportamento che intimidisce, manipola, umilia, isola, spaventa, terrorizza, costringe, minaccia, incolpa, ferisce, ferisce o ferisce qualcuno. Il falso imprigionamento si riferisce al confinamento illegale di un individuo contro la sua volontà da parte di un altro individuo in modo tale da violare il diritto dell'individuo limitato ad essere libero dal controllo del movimento. In California, questo atto è definito come la violazione illegale della libertà personale di un altro, che è noto come "falso imprigionamento" ai sensi del codice penale 236-237, e quindi punibile dalla legge.

Manipolazioni del perpetratore : Un autore di violenza domestica o abuso, sia maschile che femminile, è generalmente qualcuno con una bassa autostima e che dubita della sua capacità di mantenere una relazione. Per questo motivo, sentono il bisogno di esercitare potere e controllo quando temono di essere abbandonati o traditi dalla persona che amano. Per ottenere ciò, faranno tutto il possibile per isolare la vittima in modo che non possano essere in contatto con qualcuno che possa aiutarli.

È un abuso psicologico? Isolare sua moglie dal frequentare la chiesa è un modo per impedirle di ricevere il sostegno emotivo e spirituale che probabilmente le offriranno. Pertanto, bloccare sua moglie per impedirle di andare in chiesa è anche un esempio di abuso psicologico oltre al falso imprigionamento.

Il ruolo della chiesa : Sia che si tratti del cattolicesimo, del cristianesimo o di qualsiasi religione, tutti insegnano che l'infliggere qualsiasi tipo di violenza contro qualcuno non riesce a trattarli come qualcuno che merita amore. Viceversa, chi abusa usa la vittima come oggetto per scaricare le frustrazioni. L'abusato può allora chiedersi come questi atti di violenza possano essere giustificati nel sacramento del matrimonio, quando la promessa è di stare insieme nei momenti belli e cattivi. Il cristianesimo predica di amare Cristo e di essere come Lui, il che implica amore e non violenza. Pertanto, è importante capire che consentire abusi viola gli insegnamenti e i principi di tutte le religioni. Forse la risposta non è il divorzio, ma una separazione può essere necessaria per evitare più violenza che non riguarda solo la coppia, ma anche i loro figli.

Cosa sai fare? In caso di falsa prigione, chiamare immediatamente il 911 e riferire la situazione con chiarezza nel momento in cui si verifica. Un agente di polizia potrebbe essere in grado di intervenire rapidamente se spieghi cosa sta accadendo in dettaglio.

La violenza spesso si normalizza per i bambini che crescono in case abusive e sono quindi suscettibili di ripetere il comportamento più tardi nella loro vita, diventando autori o vittime. Questo alla fine crea un ciclo perpetuo di violenza che può essere concluso solo attraverso uno sforzo comunitario unificato, poiché il cambiamento può essere fatto solo attraverso la consapevolezza e l'azione su larga scala.

Fortunatamente, più agenti di polizia sono addestrati sul tema della violenza intrafamiliare al momento, ma bisogna anche capire che non possono sempre arrestare immediatamente chi abusa. Affinché l'ufficiale possa arrestare una persona, devono esserci prove di abusi fisici e / o minacce contro la vita o la sicurezza della vittima. Nel caso di un falso imprigionamento, gli agenti di polizia possono intervenire andando a casa e salvando la persona da quella situazione. Possono anche usare efficacemente la loro autorità quando testimoniano tracce di violenza, come lividi corporei sulla vittima.

Stride sono state prese dai dipartimenti di polizia e dalle organizzazioni non profit in California per combattere la violenza domestica e fornire assistenza alle vittime desolate. Un esempio di tale passo è il DMI (Domestic Abuse Response Team ) del Dipartimento di Polizia di Los Angeles. Questo programma offre immediata risposta alle crisi per le vittime , in cui un difensore fornisce referenze in loco per la consulenza e altri servizi correlati alle vittime immediatamente dopo l'evento. Questo programma ha offerto l'opportunità a molte vittime di trovare consulenze e rifugi, se necessario, ed evitare ripetute vittimizzazioni.

Solutions Collecting From Web of "Falso imprigionamento: il marito chiude la moglie in casa"