Fai invidia ai tuoi amici e mantieni i tuoi amici

Fin da piccoli, ci vengono insegnati i pericoli dell'invidia. Dopotutto, la Regina malvagia tanto bramava e invidiava la bellezza di Biancaneve, la fece addormentare. Nessuno vuole essere la regina. Fa anche paura essere Biancaneve, un oggetto di invidia.

Ma gli psicologi hanno una visione più complessa dell'invidia, che come molte emozioni umane può funzionare per te se la capisci. Alcune ricerche suggeriscono che l'invidia ci spinge e che è più motivante della semplice ammirazione.

Nota che quando i ricercatori parlano di "invidia benigna", non negano che sia doloroso. L'ammirazione, d'altra parte, è facile. Si può ammirare un conoscente compiaciuto, annunciando, "Oh è fantastica. Non potrei mai farlo. "Di solito, sta facendo qualcosa che non è mai stato nella tua lista. L'invidia è più comune tra le persone che sono vicine, hanno ambizioni simili o competono all'interno di un gruppo, in genere una famiglia o un posto di lavoro. Invidiamo fratelli, colleghi e amici, esattamente le persone con le quali abbiamo più bisogno di armonia.

A differenza di inglese e spagnolo, diverse lingue distinguono tra invidia e invidia. In polacco, potresti sentire "zazdrość" o "zawiść". In olandese, le due parole sono "benijden" e "afgunst". La radice di "afgunst" è di biasimare. Quando rimpiangi la fortuna di un altro, provi più del dolore. Sei arrabbiato. Come la Regina cattiva, vuoi abbattere il tuo rivale, metterla fuori dalla vista, rimuovere la minaccia.

La rabbia, come l'invidia, può essere utile. Ci aiuta a combattere l'ingiustizia. Ma quando sei arrabbiato con la fortuna di qualcun altro e sferzati, sei diventato la Regina cattiva.

Sebbene l'invidia sia normale e comune; spesso non ci rendiamo conto quando siamo invidiosi. Invece, se percepiamo la superiorità, ci concentriamo sulle carenze dell'altra persona. Richard Smith, PhD, un esperto di invidia che insegna psicologia all'Università del Kentucky, ricorda uno psicoterapeuta che gli disse: "Nessun paziente mi ha mai detto di avere un problema con l'invidia, anche se lo vedo in loro. In pratica sta dicendo: "Sono inferiore e sono ostile".

Dovresti ritirarti da un rapporto se sei troppo invidioso? È una mossa migliore di buttare giù gli altri. Con i tuoi amici più cari, potresti confessare. Una volta ho detto a un amico scrittore che ero invidioso quando ha venduto il suo romanzo; anni dopo, mi presentò al suo agente letterario.

Il fatto che tu senta fitte di invidia non significa che non puoi aprire il tuo cuore. Puoi anche sinceramente celebrare le gioie e i successi del tuo rivale.

D'altra parte, se soccombi per la tua invidia, la relazione ne soffrirà o morirà. Anche tu soffri, perché perdi insieme la tua storia e il bagliore del successo del tuo amico. Le persone di successo che sono anche felici tendono a portare felicità agli altri.

Prendiamo un caso complicato in cui hai motivo sia di rabbia che di invidia e hai bisogno di preservare la cooperazione e il buon feeling.

Una sera, parli con tua sorella che gira di gioia per il suo nuovo lavoro. Il giorno dopo vai in ufficio e ti rendi conto che odi il tuo lavoro. In più hai tre messaggi sul telefono della tua anziana madre che sta diventando più smemorata.

La regina cattiva in te potrebbe indulgere in brutte chiacchiere nel corso della giornata su un collega che è anche particolarmente felice. Peggio, potresti divampare di rabbia. Forse tua madre preferisce tua sorella, anche se fai più affidamento.

Quindi impulsivamente scrivi a tua sorella un'e-mail nel suo ufficio: "So che sei elettrizzato dal tuo ottimo lavoro ma devi riesaminare le tue priorità. Non hai mai fatto abbastanza per la mamma. Ti suggerisco di dire al tuo nuovo capo che hai bisogno di flextime e lanciare. "

Forse è giusto che tua sorella contribuisca di più. Ma la cattiva invidia ha filtrato il tono e il tempismo, e lei lo sentirà. È probabile che lei diventerà meno incline a confidarti e sostenerti. Potresti trovare molto più difficile concordare su come gestire le cure di tua madre.

Solomon Schimmel, professore di Educazione Ebraica e Psicologia presso l'Hebrew College di Boston, raccomanda che nella tua mente – non in conversazione – potresti concentrarti sui tuoi stessi vantaggi. Guarda l'immagine più grande considerando le tue storie e le tue scelte. Forse lei ha un figlio e tu ne hai tre. Una volta sei stato sulla strada giusta per la tua carriera, ma sei tornato indietro per crescere i tuoi figli. Poi tua madre ha iniziato a richiedere più attenzione. Voi due siete diventati molto più vicini da quando l'avete portata agli appuntamenti del suo medico.

Ma ti piacerebbe anche guadagnare di più.

Nello scenario ideale, puoi far lavorare l'invidia per te. Trascorrerai del tempo sul tuo profilo LinkedIn o ti connetteresti con i contatti professionali o chiedi al tuo capo un aumento.

Quindi puoi dire a tua sorella. "Vedendo quanto sei felice mi hai fatto capire che mi piacerebbe guadagnare di più. È stato davvero bello fare un po 'di networking questa settimana! Ma mi preoccupo per la mamma. Trascorro circa 8 ore a settimana per le faccende per lei. Avete qualche idea su come possiamo modificare l'accordo? Ovviamente non è un buon momento per te ridimensionare al lavoro, ma forse possiamo elaborare un piano. "

Se tua sorella si sente sostenuta, potrebbe offrirsi di pagare per un aiuto più pagato o trovare un modo per fare altre faccende.

Cosa fai quando senti l'invidia nei tuoi amici o nelle tue sorelle? Potresti cantare di meno, e nel tuo tempo insieme sposta l'attenzione in aree in cui non gareggi o è la tua superiora.

Le persone sono più inclini ad ammettere l'invidia di Facebook, che è in realtà un animale diverso. Questo perché è generalmente diretto a persone che in realtà non conosciamo bene. Online, l'invidia è alimentata dall'ignoranza. Come tutti sappiamo – ma dimentichiamo – che la conoscenza distante postando su Facebook le foto di Sally vincendo mille premi alle gare di atletica non è probabile che menzioni che Sally ha totalizzato l'auto l'anno scorso. Se l'invidia di Facebook ti sta mangiando, cancella il tuo profilo o riduci il tempo di Facebook e sostituisci un altro modo di socializzare, scrive Gregory Jantz, autore di "Hooked: The Trappole di media, tecnologia e social network". Potresti stare meglio – o non si può, se non si soddisfano le proprie aspettative nella vita. Notate dove la vostra invidia ricomincia, e quali scelte vi fanno sentire meglio. "Essere scollegato ti dà l'opportunità di osservare questi pensieri e sentimenti", dice.

Parti di questa storia sono apparse su Your Care Everywhere.

Solutions Collecting From Web of "Fai invidia ai tuoi amici e mantieni i tuoi amici"