Facebook ci sta davvero trasformando in narcisisti?

Vi sono prove crescenti del fatto che il narcisismo è legato al pesante uso di Facebook, e molti nei media popolari sono pronti a incolpare Facebook per aumentare i livelli di narcisismo. Tuttavia una nuova ricerca suggerisce che l'uso di Facebook può essere una conseguenza, e non una causa, del narcisismo.

Molti nei media popolari lamentano la proliferazione di post narcisistici e foto presenti sui social media. E la ricerca suggerisce che molto di ciò che è visto sui social media potrebbe essere narcisistico. Diversi studi hanno dimostrato che i frequenti utenti di Facebook sono probabilmente più narcisisti 1,2,3 . I narcisisti tendono anche a pubblicare contenuti più auto-promuoventi 1,2,4,5 e sono particolarmente propensi a selezionare foto di profilo che enfatizzino l'attrattiva 6,7 .

Alcuni hanno accusato i social media per il crescente narcisismo dei giovani. Intuitivamente, questa affermazione ha un senso. Concentrarsi costantemente su te stesso e pubblicare foto e informazioni sulle tue attività quotidiane per il mondo intero da vedere sembra incoraggiare una glorificazione del sé. Tuttavia, è anche probabile che i narcisisti siano attratti da situazioni che permettano loro di mettersi in mostra.

Come potresti aver imparato in un corso di statistica introduttiva, la correlazione non è causalità. Se l'uso di Facebook è legato al narcisismo, è certamente possibile che Facebook stia rendendo le persone narcisiste, ma è anche possibile che le persone narcisiste gravitino su Facebook. Fortunatamente, gli scienziati sociali hanno un modo di sbrogliare queste due spiegazioni in competizione: esperimenti controllati.

In uno studio sperimentale, ai soggetti potrebbe essere chiesto di utilizzare Facebook, e quindi i ricercatori potrebbero esaminare in che modo differivano dai soggetti a cui era stato chiesto di svolgere un'altra attività. Nella maggior parte degli studi sul narcisismo e l'uso di Facebook, i ricercatori hanno esaminato se le persone che sceglievano liberamente di usare Facebook fossero più narcisiste. Quindi, quando i ricercatori hanno trovato una relazione tra l'uso di Facebook e il narcisismo, non c'era modo di determinare se Facebook usasse livelli di narcisismo dei soggetti aumentati, o se le persone narcisistiche avessero più probabilità di scegliere di usare Facebook. Se ai soggetti fosse stato assegnato l'uso di Facebook e quindi a questo aumentato sentimento di narcisismo, rispetto a quelli assegnati a un compito diverso, questo avrebbe sostenuto la conclusione che Facebook ha causato l'accresciuto narcisismo, poiché sapremmo che questi individui non hanno scelto di usare Facebook a causa del loro narcisismo preesistente.

Fortunatamente, alcuni studi sperimentali hanno gettato luce su questo argomento. Gonzales e Hancock 8 hanno scoperto che passare il tempo sulla propria pagina di Facebook, rispetto a sedersi di fronte a uno specchio oa un monitor del computer vuoto, ha portato a livelli più elevati di autostima. Gentile e colleghi 9 hanno anche riscontrato che l'autostima, ma non il narcisismo, è aumentata dopo l'uso di Facebook. Hanno scoperto, tuttavia, che i livelli di narcisismo sono aumentati dopo l'uso di MySpace, suggerendo che le caratteristiche dell'uso di MySpace potrebbero aumentare il narcisismo. Nessuno di questi studi ha studiato la natura delle attività online dell'utente, fino a un recente esperimento di Robert Horton e colleghi. È possibile che alcune attività di Facebook possano promuovere il narcisismo e altre no.

Horton e colleghi 10 hanno condotto due esperimenti, variando il tipo di attività di Facebook che i partecipanti sono stati istruiti a impegnarsi durante una sessione online di 15 minuti. I partecipanti sono stati assegnati ad attività di Facebook autopromozionali, come la pubblicazione di aggiornamenti di stato e foto e l'aggiornamento delle informazioni del profilo; attività comuni che comportano il collegamento con altre persone, come ad esempio rispondere o gradire messaggi di persone e pubblicare auguri di compleanno; o attività neutre non Facebook. C'era una leggera tendenza per i partecipanti che si impegnavano in attività agite, piuttosto che in comunità o neutrali, per esprimere maggiori tendenze narcisistiche immediatamente dopo l'attività. Nel secondo studio simile, utilizzando un gruppo più ampio di soggetti, la manipolazione sperimentale delle attività di Facebook non ha avuto alcun effetto sul narcisismo. Questi risultati forniscono la prova che l'uso di Facebook molto probabilmente non fa diventare le persone più narcisiste.

Inoltre, le prime ricerche suggerivano che postare foto e aggiornamenti di stato fossero i narcisisti che preferivano le funzioni di Facebook 3 . Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che i narcisisti di età universitaria stanno gravitando su una nuova piattaforma, Twitter. In un sondaggio più recente degli studenti universitari, è emerso che alti livelli di narcisismo erano associati alla pubblicazione attiva su Twitter, ma non su Facebook 11 . Ciò suggerisce che Facebook era uno dei luoghi principali per i giovani narcisisti, ma ora vengono disegnati altrove.

Naturalmente, va notato che gli esperimenti di Horton hanno esaminato brevi singole sessioni di coinvolgimento nell'attività di Facebook. Pertanto è ancora possibile che l'uso prolungato di Facebook potrebbe aumentare il narcisismo. È anche importante ricordare che il narcisismo è lontano dall'unica caratteristica che rende più probabile l'uso di Facebook. Ad esempio, gli studi hanno dimostrato che l'uso di Facebook è anche più alto per gli extraverter 3 e, paradossalmente, per le persone con bassa autostima 2 .

La giuria è ancora fuori, ma per ora, le prove suggeriscono che, nonostante il fatto che i narcisisti gravitano sui social media, i social media non ci stanno trasformando in narcisisti.

Gwendolyn Seidman, Ph.D. è un professore associato di psicologia presso l'Albright College, che studia relazioni e cyberpsicologia. Seguila su Twitter per aggiornamenti su psicologia sociale, relazioni e comportamento online.

Riferimenti  

1 Buffardi, LE, & Campbell, W. (2008). Narcisismo e siti di social networking. Bollettino di personalità e psicologia sociale, 34 , 1303-1314. doi: 10,1177 / 0146167208320061

2 Mehdizadeh, S. (2010). Auto-presentazione 2.0: narcisismo e autostima su Facebook. Cyberpsychology, Behaviour e Social Networking , 357-364. doi: 10,1089 / cyber.2009.0257

3 Ryan, T., & Xenos, S. (2011). Chi usa Facebook? Un'indagine sulla relazione tra i Big Five, la timidezza, il narcisismo, la solitudine e l'uso di Facebook. Computer nel comportamento umano, 27 , 1658-1664. doi: 10.1016 / j.chb.2011.02.004

4 Carpenter, CJ (2012). Narcisismo su Facebook: comportamento autopromozione e antisociale. Personalità e differenze individuali, 52 , 482-486. doi: 10.1016 / j.paid.2011.11.011

5 Inverno, S., Neubaum, G., Eimler, SC, Gordon, V., Theil, J., Herrmann, J., & … Krämer, NC (2014). Un altro mattone nel muro di Facebook: in che modo i tratti della personalità si riferiscono al contenuto degli aggiornamenti di stato. Computer nel comportamento umano, 34 , 194-202. doi: 10.1016 / j.chb.2014.01.048

6 Kapidzic, S. (2013). Il narcisismo come un predittore di motivazioni dietro la selezione delle immagini del profilo di Facebook. Cyberpsychology, Behaviour e Social Networking, 16 , 14-19. doi: 10,1089 / cyber.2012.0143

7 Ong, EL, Ang, RP, Ho, JM, Lim, JY, Goh, DH, Lee, C., e Chua, AK (2011). Narcisismo, extraversione e auto-presentazione degli adolescenti su Facebook. Personalità e differenze individuali, 50 , 180-185. doi: 10.1016 / j.paid.2010.09.022

8 Gonzales, AL, & Hancock, JT (2011). Specchio, specchio sulla mia bacheca di Facebook: effetti dell'esposizione a Facebook sull'autostima. Cyberpsychology, Behaviour e Social Networking, 14 , 79-83. doi: 10.1089 / cyber.2009.0411.

9 Gentile, B., Twenge, JM, Freeman, EC, e Campbell, WK (2012). L'effetto dei siti di social networking sulle auto-visualizzazioni positive: un'indagine sperimentale. Computer nel comportamento umano, 28 , 1929-1933. http://dx.doi.org/10.1016/j.chb.2012.05.012.

10 Horton, RS, Reid, CA, Barber, JM, Miracle, J., & Green, JD (2014). Un'indagine sperimentale sull'influenza dell'agent e del comunale uso di Facebook sul narcisismo grandioso. Computer nel comportamento umano, 35, 93-98. doi: 10.1016 / j.chb.2014.02.038

11 Davenport, SW, Bergman, SM, Bergman, JZ, e Fearrington, ME (2014). Twitter contro Facebook: esplorazione del ruolo del narcisismo nei motivi e nell'uso di diverse piattaforme di social media. Computer nel comportamento umano, 32, 212-220. doi: 10.1016 / j.chb.2013.12.011

Credito d'immagine: "Narciso" di Caravaggio, "Echo e Narciso" di Nicolas Poussin modificato da Jocelyn Kolb

  • Imparare ad essere assertivo - Parte II
  • Sessualità estatica, sexy, orgasmica di mezza età: qualcuno?
  • Sei elementi di cura di sé negli adulti con traumi infantili
  • Istruzione: Elicit o impose It?
  • Sei timido, introverso, o entrambi (e perché è importante)?
  • Come raggiungere (praticamente) qualsiasi gruppo
  • I pericoli della separazione dei bambini dai genitori
  • I genitori possono aiutare gli studenti universitari troppo?
  • Quando il combattimento si ferma
  • Il modo migliore per gestire gli incubi dei bambini
  • Il genitore sportivo moralmente maturo
  • RE: Gli stronzi finiscono davvero per primi? Certo, a La La Land.
  • Cobblers Sindrome dei bambini sul posto di lavoro
  • Susan Cain's Quiet: The Introvert Apocalypse!
  • Sessualità estatica, sexy, orgasmica di mezza età: qualcuno?
  • Cosa ci rende chi siamo?
  • 10 modi per aiutare i bambini ad ascoltare meglio
  • Amici e parenti suicidi: una storia di fumetti
  • Perché le persone religiose (in generale) sono meno intelligenti?
  • Comunicazione: la fobia universale
  • Perché penso che tutti gli uomini abbiano bisogno di terapia
  • Rompere con i propri medici
  • Quanto sarebbe meglio la vita senza emozioni
  • Un test genetico di talento innato? Improbabile
  • Come creare significato e scopo nelle nostre vite quotidiane
  • Imparare dai nostri figli
  • Umani e animali: problemi globali e soluzioni umane
  • I narcisisti sono cretini aggressivi!
  • Il racconto dell'ancella, il femminismo e i pericoli della religione
  • Quali sono le tue intenzioni sessuali?
  • Una storia straziante di coraggio in faccia alla perdita
  • La nuova timidezza
  • 4 strategie basate sulla scienza per superare un ex
  • Come fare amicizia con te stesso
  • Capire la persona altamente sensibile
  • 5 motivi per cui dovresti vantarti