Etica diagnostica: danni / benefici, disturbo da sintomo somatico

Ci sono cinque possibili spiegazioni ogni volta che qualcuno si presenta a un medico con sintomi fisici che non sono stati ancora diagnosticati:

• i sintomi possono essere una manifestazione di una malattia medica che sarà prontamente diagnosticata dopo un'accurata anamnesi, esame fisico e test di laboratorio.

• possono essere una manifestazione di una malattia medica, ma non ancora determinata – molti problemi medici rimangono poco chiari per lunghi periodi di tempo prima che venga fatta una diagnosi accurata.

• possono essere una manifestazione di uno dei disturbi psichiatrici specifici tipicamente accompagnati da sintomi fisici (ad esempio mancanza di respiro nel disturbo di panico, perdita di peso nell'anoressia nervosa, affaticamento nel disturbo depressivo maggiore).

• possono essere perfettamente normali – fa parte della natura umana per le persone a volte avere sintomi fisici aspecifici e transitori, specialmente quando sono sotto stress.

• possono manifestare ciò che il DSM 5 chiama Somatic Symptom Disorder – una preoccupazione esagerata per i sintomi fisici che sono diventati abbastanza gravi da giustificare l'etichettatura come disturbo mentale. .

Quest'ultima categoria è chiaramente la più controversa, discutibile e soggetta a fraintendimenti e abusi. Ho discusso in un certo numero di blog e articoli che l'SSD è strettamente residuale, una soluzione estrema da considerare solo dopo che molto più probabilmente le prime quattro scelte sono state accuratamente escluse.

È già fin troppo facile e comune per i dottori respingere le preoccupazioni dei loro pazienti riguardo ai sintomi fisici con un parlato o non detto "È tutto nella tua testa". Questo è offensivo, stigmatizzante e rischia di perdere specifiche condizioni mediche e psichiatriche che necessitano di trattamento.

L'attuale brutta situazione sarà peggiorata dalla nuova e troppo ampia definizione DSM 5 di SSD. Il DSM 5 porterà a tre tipi di diagnosi errate: 1) etichettatura errata come persone mentalmente disordinate che hanno davvero una malattia medica; 2) etichettatura errata come persone normali mentalmente disordinate che hanno sintomi non specifici e problemi di salute; e 3) manca una condizione psichiatrica più specifica e trattabile.

Ho provato ma non sono riuscito a ottenere il gruppo di lavoro DSM 5 per stringere la sua definizione. Allo stato attuale, più di un quarto dei pazienti con dolore cronico e un sesto di quelli con cancro si qualificano per una diagnosi SSD 5 DSM. Questo non ha senso e ha suscitato l'indignazione appropriata dei pazienti e dei gruppi di difesa. http://m.psychologytoday.com/blog/dsm5-in-distress/201301/bad-news-dsm-5…

Il danno del DSM 5 è fatto e non sarà presto annullato. L'arena si sposta ora sulla classificazione internazionale delle malattie 11, che è attualmente in fase di preparazione da parte dell'Organizzazione mondiale della sanità e dovrebbe essere pubblicata nel 2016. La questione aperta è se l'ICD 11 ripeterà gli errori del DSM 5 o correggerà loro ?

Ho invitato Diane O'Leary a offrire il suo parere agli esperti che lavorano su ICD 11. È una filosofa e autrice incentrata sul problema della negazione delle cure per i pazienti medici con diagnosi erronea di disturbi somatici. Lei scrive:

"In un documento del 2012, il gruppo di lavoro ICD 11 ha offerto questo riassunto del suo approccio alla diagnosi dei sintomi somatici:" Le diagnosi rilevanti dovrebbero includere una combinazione di fastidiosi sintomi somatici con molte altre caratteristiche psicologiche, tra cui convinzioni sui sintomi somatici e segni evidenti di preoccupazioni su salute e malattia ". Nessuno sa con certezza a quale definizione ciò porterà, ma sembra probabile che l'ICD 11 finirà per optare per un Disturbo del Disturbo corporeo ampiamente inclusivo che assomiglierà molto al Disturbo dei Sintomi Somatici del DSM 5. "Http: //www.ncbi.nlm. nih.gov/pubmed/23244611

"A mio avviso, c'è uno squilibrio etico inerente a qualsiasi definizione ampia che deve essere considerato attentamente prima di prendere qualsiasi decisione".

"Ecco il mio messaggio indirizzato direttamente al gruppo di lavoro ICD 11. Certo, fornire linee guida inclusive per BDD avrebbe il vantaggio di incoraggiare un maggior numero di cure di salute mentale per le persone che potrebbero averne bisogno. Questo sembra essere ciò che sta guidando il tuo ragionamento. Il guaio è che non si riesce ad ampliare i cancelli di alcun criterio diagnostico senza contemporaneamente non filtrare accuratamente quelli che entrano. Più i criteri sono inclusivi, più i pazienti saranno catturati da una diagnosi errata ".

"Definire il Disturbo del Disturbo corporeo in modo troppo ristretto può ostacolare l'accesso all'assistenza sanitaria mentale, ma definirla in modo troppo ampio creerà il problema opposto di ostacolare l'accesso alla necessaria diagnosi e cura medica. Questo è inevitabilmente il modo in cui i chip cadono perché la tua categoria si trova a cavallo della divisione salute mentale / salute medica. Ogni volta che un medico sbaglia nell'utilizzare i criteri per spiegare i sintomi fisici, a un paziente che ha effettivamente bisogno di cure mediche può essere negato l'accesso ".

"Ci sono prove abbondanti che questo tipo di errore sta già causando gravi problemi attraverso diverse diagnosi mediche. Secondo un'indagine dell'American Autoimmune-Related Disease Association, uno stupefacente quarantacinque per cento dei pazienti con malattie autoimmuni riferisce di aver ricevuto un'assistenza medica perché i medici hanno erroneamente diagnosticato i loro sintomi come somatoformi. "Https://www.aarda.org/infocus_article .php? ID = 15

"Le donne di età inferiore ai 55 anni osservate nel pronto soccorso nel bel mezzo di un attacco di cuore sono sette volte più probabili rispetto agli uomini a essere mandati a casa per errore. L'organizzazione "Heart Sisters" rileva che questo problema nasce dalla errata presunzione del dottore "è tutto nella tua testa" e si applica quasi esclusivamente alle donne. Il risultato: le donne hanno ora il doppio delle probabilità di morire di infarto come gli uomini. "Http://myheartsisters.org/2012/06/04/anxious-female/

"Un recente sondaggio informale dell'Organizzazione Nazionale per i Disturbi Rari ha rivelato che la maggior parte dei pazienti affetti da malattie rare trascorre almeno tre anni soffrendo alla ricerca di diagnosi. Se la malattia rara fosse effettivamente rara, questa cifra potrebbe non essere così preoccupante, ma negli Stati Uniti ci sono decine di milioni di pazienti simili. La maggior parte di essi si adatta alle tue linee guida per BDD durante il loro lungo ritardo diagnostico, poiché cercano ripetutamente sollievo per sintomi inspiegabili che si estendono in modo ententiano per avere cause mediche. "Http://blog.rarediseases.org/30-years-after-the -orphan-droga-act-it-ancora …

"L'attuale consiglio diagnostico per medici generici è inappropriato. L'Associazione americana dei medici di famiglia sollecita i medici a fare diagnosi precoci dei disturbi somatoformi per risparmiare tempo e ridurre i costi. Questo si basa sulla nozione comune che da qualche parte tra il 25-75% dei sintomi dei loro pazienti è somatoforma. Qualsiasi diagnosi che possa essere erroneamente applicata a così tanti pazienti richiede una straordinaria cautela nella definizione e applicazione. "

"Sei responsabile per i milioni di pazienti medici le cui diagnosi e trattamenti possono essere minacciati dai criteri per la BDD. Questo è il punto in cui gli aspetti etici del tuo compito dovrebbero essere ben visibili. Nessun calcolo di potenziali benefici può dare un senso alla definizione di BDD eccessivamente inclusiva. Non ci sono benefici per i pazienti affetti da BDD che potrebbero superare i danni causati dall'aumento del numero di pazienti con infarto miocardico o di pazienti con malattie autoimmuni, negati erroneamente alle cure mediche ".

"È il diritto di accesso alle cure mediche disponibili che sono in bilico qui, e l'OMS è moralmente impegnata a proteggere tale diritto. Questo dovrebbe renderti moralmente impegnato a standard che non proteggono l'assistenza sanitaria mentale per alcuni minacciando l'assistenza medica per molti ".

Grazie Diane. Speriamo che il gruppo di lavoro dell'ICD 11 accolga il tuo saggio consiglio.

La domanda sorge spontanea- In che modo DSM 5 potrebbe rendere l'SSD così sbagliato e perché l'ICD 11 è così incline a cadere nella stessa trappola? Acquisisce intensità dal fatto che gli esperti che lavorano su DSM 5 e ICD 11 sono tutti molto intelligenti, di grande esperienza e ben intenzionati. La strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni e cattive conseguenze non intenzionali.

Gli esperti hanno tutti una limitazione fatale – soffrono di tutti gli svantaggi che accompagnano i vantaggi di essere un esperto. Ottenere una profonda esperienza in qualsiasi area comporta anche un grande prezzo in una prospettiva ristretta. Quando dedichi una carriera alla ricerca di un argomento, perdi inconsapevolmente un conflitto di interessi intellettuale. Gli esperti vogliono sempre focalizzare maggiore attenzione sul loro tema pet, vogliono espandere i propri confini e preoccuparsi molto di più dei pazienti non identificati.

Chiunque abbia il buon senso riconosce immediatamente che il DSM 5 e le probabili definizioni dell'ICD dell'SSD sono impossibilmente vaste e non specifiche. Tale eccesso potrebbe essere offerto solo da esperti altrimenti sensibili che hanno perso il buon senso quando si tratta del proprio campo.

Questa esuberanza diagnostica potenzialmente pericolosa degli esperti deve essere controllata da rigide linee guida per il cambiamento, attenta valutazione di nuovi suggerimenti, controllo esterno e monitoraggio. Il gruppo di lavoro di DSM 5 a ruote libere ha creato la sua diagnosi SSD eccezionalmente estesa perché questi controlli non erano presenti. Temo che l'ICD 11 seguirà il loro triste esempio, piuttosto che imparare da esso.

Solutions Collecting From Web of "Etica diagnostica: danni / benefici, disturbo da sintomo somatico"