Essere senza padre il giorno del papà

Alcuni consigli per sopravvivere al giorno.

Ho 48 anni e negli ultimi anni sembra che la maggior parte delle persone che conosco abbia perso la perdita della madre o del padre o entrambe le cose. Ora sono all’età in cui la maggior parte dei miei amici ha solo un genitore rimasto, se è così fortunato. Sto andando alla mia sesta festa del papà senza un padre.

John Robertson/Pexels

Fonte: John Robertson / Pexels

A causa di molteplici malattie, complicazioni e perdita di memoria, l’ho perso davvero otto anni prima. La maggior parte di noi che hanno perso un genitore è arrivata ad odiare la festa del papà o la festa della mamma. È uno dei sentimenti più profondi di essere lasciato fuori.

Non mi serve la festa del papà per farmi mancare a mio padre. Gli scomparsi accadono ogni giorno – quando vedo una campagna pubblicitaria abbagliante e creativa, quando nuoto, quando scrivo, quando cito in un grande sbocco mediatico, quando compro i pretzel, quando faccio qualcosa di spigoloso nella mia classe con i miei studenti. Lui è ovunque.

Qualche settimana fa, mentre piantavo cestini di fiori da appendere al recinto del patio, il magenta e l’anguria color impatiens mi ricordavano quelli che mio padre piantava ogni anno a Cleveland.

Mio padre adorava l’estate, e lui amava la primavera ancora di più. Ora vivo nella Carolina del Sud, un posto che mio padre ha sempre voluto vedere e ha persino sognato di trasferirsi prima che si ammalasse. Qui, ho la possibilità di costruire e prolungare una vita che desiderava. Piantare i miei giardini

Mi sarebbe piaciuto svegliarlo oggi, portare mio padre a Starbucks, prendere venti Americanos e tornare indietro e rilassare tranquillamente nel patio, meravigliandosi di questi fiori insieme e di tutta la crescita e la fioritura che sono successe dal mio trasferimento qui. Mi piacerebbe che lui vedesse la mia casa. Mi piacerebbe che incontrasse Mike, l’uomo che amo. Potrebbero parlare di relazioni pubbliche e marketing e scherzare, unendosi a vicenda con linee divertenti mentre io faccio di tutti noi omelette.

Un mese prima di queste vacanze, ci troviamo di fronte a una raffica di consumismo ad essa legata: biglietti di auguri, pubblicità, promozioni di ristoranti, idee regalo, ecc. È emotivamente travolgente. In effetti, durante uno dei miei viaggi troppo frequenti a Starbucks, ho preso quello che sembrava un nuovo biglietto di auguri che stavano visualizzando. Sono un fanatico di tutte le cose nuove al registro. Non ho riconosciuto la carta come titolare di una carta regalo Festa del papà e quindi quando l’ho presa, l’ho quasi lasciata cadere come una patata bollente e l’ho rimessa velocemente come se non dovessi nemmeno vederla o toccarlo.

Dopotutto, non era più qualcosa per me. Volevo comprarlo. Ma non potrei comprarlo. Il fatto è che non ho più nessuno per comprarlo. Ogni volta che torno a trattare troppi colpi di caffè espresso sul ghiaccio, continuo a notare quei biglietti d’auguri e le carte regalo del papà che mi fissano. Mi sta prendendo in giro. Mi sta tentando. Mi hai riportato ai tempi in cui avevo qualcosa da festeggiare.

Il mio rapporto con mio padre non era perfetto o semplice in alcun modo; era adorante e affettuoso e anche abusivo e difficile. Celebrare la festa del papà o la festa della mamma può essere carica di tensione anche quando i genitori sono vivi a causa di complicate relazioni e dinamiche familiari difficili.

Il mio scopo qui è di offrire supporto a quelli di noi che saranno senza i nostri padri per la Festa del Papà per qualunque ragione sia. Ho imparato che la combinazione di queste cose ammorbidisce il colpo e rende la giornata più gestibile:

1) Stai lontano da Facebook. La meraviglia e il problema con i social media come Facebook è che ci troviamo di fronte a una gamma così selvaggia di immagini e parole: notizie entusiasmanti, notizie tragiche e tutte le minuzie in mezzo. In un giorno come la festa del papà, è difficile aprire Facebook e vedere tutti i nostri amici e colleghi con i loro padri, godendo di grigliate e brunch e giornate in piscina e nel parco. Ed è anche difficile vedere tutte le perdite che tanti altri hanno sostenuto: i padri in declino della salute, i padri che sono morti nelle ultime settimane e nei mesi scorsi ei padri che se ne sono andati da quando i nostri preziosi amici erano bambini piccoli o bambini. È un turbinio elettronico di dolore.

2) Entra nella natura. Quando non siamo legati alla tecnologia, abbiamo l’opportunità di connetterci al mondo al di là di noi stessi e del nostro lavoro e di assaporare meraviglia e speranza. Abbiamo tutti bisogno di farlo di più.

3) Sii gentile con te stesso. Questo è particolarmente vero se questo è il tuo primo Father’s Day senza padre. Potrebbe sembrare il giorno più lungo, più solitario e più tortuoso dell’anno, ma come tutti gli altri, sono solo 24 ore e per almeno questa settimana, puoi gioire quando arriva il lunedì mattina. Goditi un po ‘di solitudine rinfrescante o connettiti con un caro amico, forse uno che è anche senza padre e con il quale puoi concentrarti su altre cose. Se sei un padre te stesso, concediti il ​​tempo per festeggiare.

4) Raggiungere le persone che hanno resistito. Ciò può comportare il raggiungimento di uomini che hanno servito come mentori di impatto, amici e padri. Per anni ho fatto qualcosa per riconoscere e onorare l’uomo che sono venuto a chiamare il mio patrigno. Sono imbarazzato nell’ammettere che mi ci sono voluti troppi anni per riconoscerlo in questo modo. Per i 19 anni in cui è tornato nella vita di mia madre, è stato negli anni più recenti che l’enormità della sua cura e generosità per me e mia madre è diventata più chiara, e l’unica parola che ho per questo è qualcosa che si avvicina a papà .

Ma ora, Allan, questo mio patrigno vive in un centro di cura della memoria con solo attività vacue e pasti scadenti che segnano il passare del tempo. Vive a Cape Cod e siamo andati a trovarlo questa settimana, gli abbiamo portato una cartolina per la festa del papà, gli ho spiegato che il giorno si avvicinava e mentre non potevo essere lì il giorno stesso, lo stavo festeggiando. E poi c’era Mike che sa come rendere anche le peggiori circostanze più divertenti, le situazioni più pesanti più leggere e più sopportabili; scomparve per chiedere a un’infermiera una palla e tornò con un morbido, peloso giocattolo verde neon e procedette a gettare con Allan. A parte illuminare quando vede mia madre, questa è stata la prima volta che ho visto un vero barlume negli occhi di Allan. Per decenni, Allan era stato il lanciatore della sua squadra di softball e lo adorava; sono passati più di due anni da quando aveva gettato una palla in giro, ma parte della memoria muscolare era lì e apparentemente il suo cuore sapeva cosa stava facendo.

In modo che i residenti non possono uscire da soli, abbiamo usato un portachiavi per uscire da questa casa terribile di sorta. Mentre attraversavo la porta, fu il senso in collisione della perdita del padre che mi colpì. L’ultima volta che ho visto mio padre era in una casa di riposo a Cleveland. Chissà se questa sarebbe stata l’ultima volta che ho visto Allan? Ho guardato Mike con le lacrime agli occhi che desideravano così tanto che mio padre avrebbe potuto incontrarlo, che Allan avrebbe potuto davvero conoscerlo prima che la sua memoria fallisse. Il padre di Mike è morto per un attacco di cuore quando Mike aveva solo dieci anni. Camminare dietro di me è stata mia madre, il cui padre è morto 35 anni fa, e il disperso sembra solo diventare più forte. E camminando accanto a mia madre c’era la sua amica, Carol, che ci ha accompagnato per la visita. Ha perso suo marito anni fa lasciando i suoi tre figli senza il loro papà. Le iterazioni della perdita del padre riverberarono ovunque.

5) Onora e celebra gli uomini che stanno generando persone a cui teniamo molto. Mike ha condiviso con me che anni fa, mandava le carte per la festa del papà a sua madre per tutto il padre che aveva fatto per lui e per i suoi fratelli; lei aveva assunto vari ruoli e responsabilità, non lasciando mai a Mike il sentimento di un vuoto enorme come ci si poteva aspettare. Ciò mi stupisce ancora, sia per la sua cura che per la sua consapevolezza di ciò che ha fatto.

6) Pensa ai nuovi padri. Raggiungi i padri in attesa e i nuovi padri che ti stanno a cuore o che sono in coppia con persone a te vicine. Onora il ciclo di vita e quello che stanno cercando di fare.

7) Trova un modo semplice, anche divertente, per ricordare tuo padre. Ricordo la volta in cui mio padre ed io eravamo a New York City nel 1999, e ci siamo seduti a Starbucks per tanto tempo e ci siamo goduti il ​​caffè insieme, parlando più onestamente di quanto avessimo da un po ‘. Oggi non ho la sua presenza fisica, ma è qui come sempre. Amava anche un Bombay martini dritto con un’oliva. Non riesco a bere quelli, ma forse Mike e io andremo a cena fuori, e io ordinerò un mojito o un mulo di Mosca e porterò un bicchiere a mio padre. Brinderò la sua creatività, il suo umorismo e il suo apprezzamento per la bellezza. Nella mia mente, dirò “Saluti, papà, ti amo. Ecco a te.”

Solutions Collecting From Web of "Essere senza padre il giorno del papà"