Essere "genialità brillante"

Quando ho iniziato a praticare la meditazione buddhista di consapevolezza / consapevolezza, stavo iniziando il mio lavoro di terapeuta. Mi è sembrato che ci fosse un modo per combinare ciò che stavo imparando dalla mia pratica di meditazione con il mio lavoro di terapeuta, eppure non vedevo davvero come procedere. Devo meditare i miei clienti invece di andare in terapia? Dovrei insegnare ai miei clienti a meditare? E se non fossero interessati alla meditazione? Non sarebbe abbastanza aggressivo da parte mia richiedere?

Come nuovo meditatore, mi ero unito a un gruppo di meditazione buddista locale. All'epoca vivevo nel nord dello stato del Connecticut, e il nostro gruppo era piccolo e non aveva altri terapeuti. Ero bloccato Potevo parlare con la gente del mio gruppo di meditazione e potevo parlare con i miei amici terapeuti della terapia, ma non avevo nessuno con cui parlare di come le due cose potessero andare insieme. Poi, ho sentito parlare del Naropa Institute di Boulder, in Colorado. Ho sentito che avevano un programma che insegnava l'integrazione del buddismo e della psicoterapia, quindi mi sono iscritto a un programma estivo e mi sono diretto a Boulder. È stato così emozionante per me parlare subito di entrambe le mie passioni che ho finito per passare l'anno seguente a Boulder e ho iniziato a insegnare a Naropa (ora Naropa University). Era nel 1980 e da allora sono sempre stato qui.

A Naropa, l'integrazione dei principi psicologici buddisti con la pratica della psicoterapia è chiamata "Psicoterapia contemplativa". È un termine improprio poiché "contemplare" significa "pensare". Come la meditazione stessa, la psicoterapia contemplativa riguarda l'esperienza: vedere ascoltare, annusare, gustare, sentire e riconoscere i pensieri come pensieri senza essere coinvolti in essi. Tuttavia, questo è il nostro nome per quello che facciamo.

Ho scoperto che "l'insegnamento delle radici" del programma è "Brilliant Sanity". Sono rimasto incuriosito da questo termine. Significa che noi fondamentalmente siamo l'intelligenza geniale di IS. È la nostra natura; è quello che siamo indipendentemente da ciò che potremmo sentire in ogni momento particolare. Siamo brillantemente sani di mente se ci sentiamo felici; siamo brillantemente sani di mente se ci sentiamo depressi. Siamo persino brillantemente sani di mente se ci sentiamo pazzi e totalmente fuori dalla realtà.

Non solo, ognuno è o ha una brillante sanità mentale: i nostri figli, i nostri genitori, i nostri clienti e terapeuti, i nostri amici, i nostri suoceri, le persone che ammiriamo e le persone che temiamo. Sì, anche i terroristi hanno una brillante saggezza. Come può essere? Cosa significa brillante sanità mentale?

La lucidità mentale descrive la nostra natura, che fondamentalmente siamo. Non siamo sempre in contatto con la nostra brillante saggezza, ma è sempre lì e disponibile per noi da sfruttare. Di solito, sperimentiamo barlumi di lucidità mentale e non lo riconosciamo nemmeno. Non è mai facile descrivere la lucidità mentale perché, mentre è qualcosa che possiamo sperimentare, non è qualcosa che possiamo catturare a parole. La sanità mentale brillante a volte è descritta dalle sue tre qualità principali: apertura, chiarezza e compassione.

L'apertura significa che possiamo sperimentare qualsiasi cosa ci giunga attraverso le nostre percezioni sensoriali, le nostre emozioni o i nostri pensieri. "Beh, certo che possiamo", si potrebbe dire. L'idea qui, però, è che spesso ci allontaniamo dalla nostra esperienza. Spesso ci allontaniamo da sentimenti intensi o imbarazzo o disagio di ogni tipo. Cerchiamo di distrarci perché semplicemente non vogliamo includere alcune cose nella nostra esperienza. Ad esempio, potremmo guidare dalla scena di un incidente stradale e distogliere lo sguardo. Non vogliamo sentire i sentimenti che potrebbero emergere. È quasi come se pensassimo di poter ferire i nostri stessi esseri sentendo qualcosa di negativo. L'apertura, nel senso brillante del buon senso, significa che POSSIAMO provare tutte le nostre esperienze: piacevoli, dolorose e neutre. Ciò non significa che diventeranno tutti piacevoli o addirittura neutrali. Saranno ancora ciò che sono. Apertura significa che non dobbiamo rifuggire.

La chiarezza significa che possiamo portare consapevolezza consapevole a tutte le nostre esperienze. Non solo siamo in grado di essere aperti a loro, possiamo riceverli con un senso di accuratezza e precisione. Per tornare all'esempio dell'incidente automobilistico, la chiarezza significa che potremmo notare il vetro sulla strada, una poliziotta che dirige il traffico e altri dettagli sulla scena. Potremmo anche notare la paura che sorge nel corpo, la presa in gola, il serraggio nel petto. Inoltre, potremmo notare i pensieri che stanno attraversando le nostre menti: immaginando qualcuno che potrebbe essere ferito o ucciso, i pensieri dei nostri figli che vogliamo proteggere sempre. Potrebbero sorgere tutti i tipi di esperienze e potremmo riconoscerle senza distorsioni.

La compassione è il desiderio di alleviare la sofferenza e anche la capacità di riconoscere la nostra connessione con gli altri. Quando siamo veramente presenti con gli altri, potremmo persino sentire il loro dolore. La compassione è la volontà di farlo. Ho sempre trovato questa la qualità più intrigante di brillante sanità mentale. Suggerisce che non dobbiamo imparare la compassione; siamo compassione Abbiamo solo bisogno di imparare come smettere di evitare i nostri cuori compassionevoli e teneri.

Tornando ancora una volta all'incidente d'auto, la nostra compassione potrebbe manifestarsi come fermarsi e offrire aiuto se non c'è nessuno che si prenda già cura delle persone che potrebbero essere ferite. Paradossalmente, potrebbe anche apparire come il nostro allontanarsi. Ci allontaniamo perché ci sentiamo connessi; proviamo dolore quando vediamo gli altri nel dolore. Anche questo è la prova del nostro tenero cuore.

In Psicoterapia contemplativa, il nostro obiettivo è quello di aiutare i nostri clienti a connettersi con, o ricollegarsi con, la loro brillante sanità mentale. Il nostro compito è riconoscere la brillante sanità mentale che i nostri clienti ci stanno già mostrando e anche aiutarli a riconoscerlo. Oltre a ciò, lavoriamo per identificare e rimuovere gli ostacoli a sperimentare una brillante sanità mentale: i nostri e i nostri clienti. La prossima volta vedremo alcuni degli ostacoli che coprono la nostra brillante sanità mentale.

Solutions Collecting From Web of "Essere "genialità brillante""