Essere accoppiati non è tutto è crollare fino a essere

Grazie, Jared DeFife per le tue gentili parole sul mio blog Living Single. Ti ringrazierò persino per le tue parole critiche sul mio ultimo post. Se pensavi che stavo dicendo alcune delle cose che suggerisci, allora chiaramente non sono stato chiaro, e questo mi dà l'opportunità di riprovare.

Penso che siamo d'accordo
In realtà penso che siamo d'accordo sui nostri risultati. Entrambi ci rendiamo conto che sia le persone single che quelle accoppiate possono essere felici e le persone single e accoppiate possono essere rovinate. Quello che cerco di mostrare in molti dei miei post è che i resoconti popolari, e spesso anche i rapporti scientifici, si concentrano su ciò che è negativo per le persone single e su ciò che è positivo per le persone accoppiate.

Il titolo del tuo post, ad esempio, era "Essere single non è tutto ciò che è rotto per essere." Il mio stesso titolo di questo post è una leggera spinta in questo senso, "Essere accoppiati non è tutto ciò che è rotto per essere. ”

Ho overgeneralize?
Cerco di stare molto attento a come caratterizzo i risultati degli studi pubblicati. Ecco perché, nelle frasi che seguono dopo che ho fatto il chiarimento sui "problemi di attaccamento", ho spiegato esattamente cosa ha mostrato lo studio: le singole persone non sono più ansiose, non più evitanti e hanno lo stesso numero di figure di attaccamento accoppiate persone. Inoltre, il post è stato il secondo di un set. Il primo è iniziato con una descrizione in tre punti dei risultati dello studio (corrispondente ai primi tre punti che si fanno nel riassumere lo studio). C'era anche una sezione separata nel primo post, "Informazioni sullo studio", che indicava il numero preciso di partecipanti singoli (69) e accoppiati (73) e altri dettagli, incluso il riferimento completo.

Chi è selettivo?
Jared DeFife dice:
"Sfortunatamente, osservare i risultati dello studio non è come un appuntamento; non dovresti solo fissare gli occhi per quelli che ti piacciono e respingere quelli che trovi meno attraenti personalmente. "[enfasi]

Sono d'accordo, e lasciatemi riformulare come si applica al post di suo che stiamo discutendo. La mia restatement:
"Sfortunatamente, guardare le citazioni dei blog non è come un appuntamento; non dovresti solo fissare gli occhi per quelli che ti piacciono e respingere quelli che trovi meno attraenti personalmente. "

Nel resto di questo post, mostrerò come DeFife ha fatto occhi solo per alcune citazioni dal mio post. Accetto comunque una certa responsabilità: il mio post è stato troppo lungo.

Penso che questa sezione del mio post affronta una serie di preoccupazioni di DeFife (ad esempio, che ho una generalizzazione eccessiva, che ha problemi di attaccamento in modo tale che nixes il mio argomento proprio lì):

Ho detto:
"Devo aggiungere un chiarimento qui. Non sto dicendo che non ci siano persone single che hanno rovinato l'infanzia e che sono diventate insicure riguardo agli allegati e quindi sono rimaste single. Ci sono circa 93 milioni di persone single negli Stati Uniti da soli. Qualunque siano i tuoi stereotipi sulle singole persone, ci saranno alcuni dei 93 milioni che li adattano. Quello che sto dicendo è che solo perché conosci una persona single incasinata, o solo perché sei uno studioso che può inventare una ragione per predire che i single potrebbero essere incasinati, non significa che, come regola generale, single le persone sono davvero incasinate ".

Ho ignorato le Not-So-Good News sui single?

DeFife dice "c'è di più nella storia" della non differenza tra single e coppie nei problemi di attaccamento. Poi descrive le cose cattive che lo studio affermava di aver trovato sui single nella sezione del suo post intitolata "The Not-So-Good News".

Ho riconosciuto quelle conclusioni oscure nella sezione del mio post intitolata "Playful parafras # 3". Ho avuto due serie di risposte a loro. Ne aggiungerò un terzo qui.

La mia prima serie di risposte alle cattive cose sui single: per due dei risultati – sullo stile dell'attaccamento (il punto principale) e le esperienze infantili – l'articolo del giornale è stato il primo (per quanto ne so) a riportare le differenze tra single e coppie. In primo luogo, ho dato un passaggio per quanto riguarda i suoi limiti importanti (descritti anche nel mio post). Lo studio ha il potenziale per dirci qualcosa nonostante i suoi problemi. Tuttavia, sottolineando la necessità di cautela nel generalizzare da questo studio errato, ho detto che "forse gli studi futuri mostreranno che i single hanno un'infanzia meno problematica rispetto a persone accoppiate (o anche più problematiche) o che i single hanno davvero problemi di attaccamento. ”

La mia seconda serie di risposte alle cattive cose sui single: per altre scoperte, come quelle sulla solitudine, la depressione e la soddisfazione sessuale, è una storia diversa. Questo perché ci sono altri studi più ampi con campioni più rappresentativi (come nello studio della soddisfazione sessuale), o ci sono studi più metodologicamente impressionanti (come nello studio longitudinale della depressione che ho citato) o ci sono studi che suggeriscono qualcosa di molto diverso dal buio e tristi conclusioni dello studio sull'attaccamento di cui stiamo discutendo (come nella letteratura sulla solitudine).

Quando gli autori aggiungono a una letteratura più ampia o più sofisticata con il loro campione piccolo e non rappresentativo, non penso che possano affermare le loro scoperte come verità sui single senza riconoscere gli altri, migliori studi – specialmente quando questi altri studi suggeriscono conclusioni molto diverse . Ho citato alcuni degli studi migliori nella sezione Playful parafrasando # 3 del mio post. Ho discusso quegli studi in modo più dettagliato in Singled Out.

Nuovo punto su cose cattive sui single: c'erano alcuni altri risultati dello studio che nessuno di noi menzionava e uno che DeFife menzionava e io no. Tutti questi risultati erano qualifiche dei risultati principali. Cerco di avere uno standard su ciò che viene menzionato e cosa no, per cercare di essere giusto. Il mio standard in questo caso era di menzionare tutte le qualifiche dei risultati principali o nessuno di loro.

Quindi non ho menzionato la scoperta che sembrava migliore per le persone accoppiate: tra gli uomini, per una delle tre misure di attaccamento (ansia), i singoli uomini riferivano più ansia degli uomini accoppiati. (Per le donne single e accoppiate, i punteggi di ansia erano quasi identici.)

Diversi risultati sembravano migliori per i single. Sebbene il numero complessivo di figure di attaccamento fosse lo stesso per le persone single e accoppiate (la scoperta principale), le persone single erano più propense delle persone accoppiate a descrivere sorelle e migliori amici come figure di attaccamento (le qualifiche). (Le coppie erano più inclini a descrivere i partner romantici come figure di attaccamento, ma questo è un risultato "duh".) Nessuno di noi menzionava i risultati su sorelle o migliori amici.

Ecco cosa intendo per le coppie incasinate

Nel titolo di questo post (in parallelo al titolo del post di DeFife), e in molti dei miei altri post, sto cercando di agitare per standard equi e uguali per single e coppie. Se ci sono cose che sono veramente problematiche (stabilite correttamente e scientificamente) nella vita delle persone singole, dovrebbero essere riconosciute e affrontate. Ma lo stesso vale per le persone accoppiate.

Prendiamo, ad esempio, l'insieme di studi appena pubblicati sotto il titolo "Lo strano caso di dedizione prolungata a una relazione insoddisfacente". Utilizzando una metodologia esemplare – sia uno studio longitudinale che sperimentale – gli autori hanno dimostrato che le persone con ansie di attaccamento continuano aggrapparsi ai loro partner romantici, e non rompere, anche quando quei partner non soddisfano più i loro bisogni. Le persone con bassa ansia da attaccamento (misurate o manipolate sperimentalmente) hanno abbandonato le relazioni accoppiate che stanno ostacolando i propri bisogni di relazione e autonomia. (Leggi le parole degli autori qui.)

Questo insieme di studi illustra il punto che ho cercato di fare. Solo perché qualcuno è accoppiato non significa che è meno probabile che abbia problemi di attaccamento rispetto a quelli singoli a lungo termine. Invece, come suggerisce lo studio, potrebbero essere aggrappati a una relazione malsana solo per essere in una relazione.

Voglio sfatare il singlismo, nella vita di tutti i giorni e nelle relazioni scientifiche, in parte come offerta alle persone accoppiate che si aggrappano a partner e relazioni insoddisfacenti quando potrebbero essere meglio comportarsi diversamente. Se ci fosse meno singlism nel mondo, sarebbe ovviamente una buona cosa per le persone che sono single e come loro in quel modo. Ma andrebbe bene anche per le persone che vogliono essere accoppiate, perché in tal caso perseguiranno l'accoppiamento da una posizione di forza – come qualcosa di positivo che stanno cercando, piuttosto che qualcosa a cui aggrapparsi per evitare lo stigma del vivere single.

Keep It Coming – I Love High Standards

Finirò dove ho iniziato. Grazie, Jared DeFife, per i tuoi pensieri sul mio post. In parte perché sono così spesso critico nei confronti delle affermazioni degli altri, e anche perché mi interessa della scienza seria e giusta, cerco di essere particolarmente attento a ciò che dico. (A parte questo: se non sembra così, forse perché è così inusuale vedere delle prese positive sul vivere single che tali prospettive sembrano distorte. Vedi se riesci a trovare affermazioni positive sul matrimonio o sull'accoppiamento che sono criticate come prevenute. Accade così spesso.) Comunque, spero che continuerai a tenermi ai massimi livelli, e spero che anche i miei altri lettori lo faranno.

Solutions Collecting From Web of "Essere accoppiati non è tutto è crollare fino a essere"