Envy Extrovert

A volte soffro l'invidia estroversa.

Sono appena tornato da una vacanza in un piccolo resort all-inclusive in Messico. La vacanza è stata bella e non ho lamentele, solo un'osservazione: sembrava che gli estroversi avessero un servizio più cortese.

Certamente non posso incolpare lo staff di rispondere positivamente all'energia in uscita. Tra i compromessi di trasformare l'energia verso l'interno è il campo di riserva di forza degli introversi, che può distogliere l'attenzione desiderabile e indesiderata. In questo villaggio, il cibo veniva servito agli estroversi con svolazzi e sorrisi. I nostri camerieri tendevano a scendere e correre.

Sono io? Mio marito dice che spavento le persone, il che mi fa impazzire. Non voglio spaventare nessuno. Devo solo essere me, e questo è silenzioso e a basso consumo energetico. Sono educato e amichevole e sorrido, ma non faccio amicizia con estranei subito.

Suppongo di essere cauto, il che fa sì che gli altri rispondano con cautela. O quello o loro mi ignorano. E non è esattamente quello che sto andando.

Il mio migliore amico al liceo era molto carino ed estroverso e poteva comandare l'attenzione di ogni persona in una stanza quando voleva, e lo faceva spesso. A quel tempo, sentivo di avere due scelte: diventare invisibile o cercare di comportarmi come lei.

A volte facevo il secondo, ma un comportamento che sembrava naturale quando il mio amico lo faceva si sentiva sempre strano e imbarazzante per me. E di solito portava a rimpianti e insicurezze. (Posso ancora ottenere questo, ma ora è coinvolto l'alcol.)

Ho avuto molti amici. Non era un problema. Ma in gruppo e con persone nuove, l'abbagliamento della mia bestia abbagliante oscurò la mia luce e mi sentii trapassato.

Molti anni dopo, sono più a mio agio con me stesso. E scrivere questo blog mi ha insegnato molto sulla personalità introversa in generale. Ma a volte subisco ancora fitte adolescenziali di invidia verso estroversi.

È il modo in cui possono elettrificare una stanza e illuminare tutti intorno a loro; il loro modo disinvolto nel mettere le persone a proprio agio; la loro mancanza di inibizioni (entro limiti ragionevoli).

Per lo più, però, sono invidioso del modo in cui l'estroversione viene premiata. Il mondo apre le sue braccia agli estroversi, ma cammina cautamente attorno agli introversi.

È così che lo vogliamo? Lo abbiamo fatto a noi stessi? L'introversione = pungente? O restringere la viola?

Oppure altre persone riempiono il nostro silenzio di supposizioni su di noi, che siamo arrabbiati, annoiati, orgogliosi, ostili, timidi o infelici?

Sì, vogliamo spazio, ma non necessariamente l'ampio spazio che alcune persone ci danno. C'è una via di mezzo in cui possiamo avere il nostro spazio tranquillo senza le supposizioni fatte sul nostro temperamento?

Vedere ciò che gli estroversi vogliono come ricompensa per il loro comportamento è facile: vogliono un contatto, vogliono essere ascoltati, vogliono quante più connessioni possono avere. È facile per le persone rispondere. Gli estroversi si comportano come se fossero ricompensati con esattamente quello che cercano.

Succede per introversi? Gli introversi sono ricompensati per i loro modi? Come? I vantaggi dell'introversione sono tutti interni? È per natura o per necessità?

Non voglio necessariamente essere trattato come un estroverso, ma cosa voglio?

Se la società ricompensasse l'introversione con la stessa generosità dell'estroversione, come sarebbe? Quale comportamento di altre persone – famiglie, persone care, estranei, camerieri – ti fa sentire più apprezzato?

Mio marito, ad esempio, apprezza sinceramente che io non chiami e di solito mi ascolta quando ho qualcosa da dire. (Solitamente, specie di … almeno quanto lo ascolto, siamo sposati da molto tempo …) Questo mi gratifica.

Mi sento ricompensato quando gli amici estroversi non si fermano né si dimenticano di me alle riunioni sociali. Consentendomi di godermi la festa a modo mio, fermandomi anche di tanto in tanto per una risatina e per i pettegolezzi, si uniscono a me nel mio piccolo spazio tranquillo per le feste piuttosto che insistere per unirmi a quello più rumoroso. Questo dice che questo amico mi capisce. È come un mazzo di fiori.

Come tutto il resto relativo all'introversione, le sue ricompense sono silenziose e sottili. Ma identificarli è l'antidoto per l'invidia estroversa.

Come e quando ti senti ricompensato per la tua introversione?

Il mio libro, The Introvert's Way: Vivere una vita tranquilla in un mondo rumoroso, è disponibile per il preordine su Amazon. Sarà rilasciato il 4 dicembre, giusto in tempo per la stagione festa / festività / famiglia. Sai che ne hai bisogno.

Per favore, unisciti a me su Facebook e visita il mio altro blog, Better Living Through Pithy Quotes.

Foto di Joseph Gray via Flickr (Creative Commons).

Solutions Collecting From Web of "Envy Extrovert"