Entrare nel nostro proprio benessere per la vecchiaia

È un'ironia dolorosa che mentre molti anziani passano gli ultimi anni senza un alloggio decente o cure mediche adeguate, coloro che possono permettersi entrambi sono spesso riluttanti a trarre vantaggio da ciò che la loro fortuna potrebbe fornire loro. Lo si può vedere nel segmento significativo della popolazione statunitense che sta attualmente cercando di convincere i genitori anziani a trasferirsi in comunità di vita assistita, e che fatica a farlo. Per i bambini, può sembrare un gioco da ragazzi: perché non vivere in modo confortevole e sicuro in quello che è essenzialmente un dormitorio universitario ben attrezzato per gli anziani, piuttosto che preoccuparsi della manutenzione di una famiglia sempre più esigente e solitaria? Ma due potenti processi psicologici spesso ostacolano.

I genitori spesso escono dalle visite a questi stabilimenti concordando sul fatto che "sì, questo è un posto adorabile" ma "mi mancherebbe davvero il mio giardino" o "sì, mi piacerebbe trasferirmi lì un giorno, ma non siamo in quella fase ancora. "La prima reazione, molto comprensibile, riflette l'influenza della" avversione alla perdita ", o il fatto che ciò che si rinuncia sembra molto più importante e importante di quello che si ottiene. Rinunciare al giardino (o ai vicini o al droghiere locale o alla vicinanza ai bambini …) sembra un prezzo troppo alto da pagare anche per pasti preparati, sistemazioni confortevoli e personale medico qualificato disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ma una volta che sono effettivamente in queste comunità, godendosi il cibo preparato, le sistemazioni e le cure mediche, tutto si ribalta e non c'è modo in cui potrebbero rinunciare a quei vantaggi per il giardino, i vicini o il droghiere un tempo amati.

La seconda reazione deriva da un fenomeno psicologico altrettanto diffuso: "l'effetto sopra la media". Cioè, le persone non sono estranee alla hybris. Quando viene chiesto di valutare come si confrontano con i loro pari sulle loro qualità di leadership, la loro capacità di andare d'accordo con gli altri, e sì, la loro abilità di guida, la stragrande maggioranza degli intervistati si ritiene notevolmente superiore alla media. E se non pensi che siano solo altre persone inclini a questo pregiudizio, pensa alla tua solita reazione quando vedi una tua foto. "Ho davvero un aspetto simile?" Sì! Sei tu. La stessa cosa si verifica quando i tuoi genitori anziani visitano una comunità di pensionati e insistono che non sono fragili come i residenti che, a te, assomigliano ai loro compagni di età sotto ogni aspetto.

Quindi che si fa? Come convincere i tuoi genitori anziani a rendere la loro vita più facile e più piacevole trasferendosi in una di queste strutture? Si noti che è molto raro sentire persone che si rammaricano della loro decisione di trasferirsi; in effetti, la reazione tipica è "avrei dovuto farlo anni fa". (Ricorda: stiamo parlando di persone che possono permettersi di trasferirsi in strutture relativamente costose, ben attrezzate e ben arredate. tipi di "case di cura" che ricordano a tutti gli ospedali sovraffollati è un'altra questione.) Per superare l'avversione alla perdita, andare oltre la solita breve visita con un pasto e organizzare un soggiorno prolungato (in quei luoghi che lo consentono) può fare meraviglie mettendo in chiaro quanto poco il vecchio giardino sarà perso. E l'inerzia prodotta dall'effetto sopra la media può essere superata arruolando i compagni dei tuoi genitori che hanno già fatto la mossa. È molto più facile per loro vedere che sono vecchi come i loro amici piuttosto che vederli vecchi come un gruppo di estranei della stessa età.

Comprendere le barriere psicologiche al cambiamento desiderato è un grande passo per far accadere il cambiamento.

Solutions Collecting From Web of "Entrare nel nostro proprio benessere per la vecchiaia"