Empatia e processo di selezione della giuria

Il 6 aprile 2017, sono stato chiamato per il servizio di giuria e sono stato mandato in un'aula del tribunale insieme a circa sessanta altri potenziali giurati per la selezione della giuria su un caso riguardante la morte di un bambino di tredici mesi derivante da punizione corporale per mano del suo padre.

L'esperienza è stata surreale per molte ragioni, incluso il fatto che ogni potenziale giurato con cui ho parlato era incredibilmente indifferente sia al pubblico ministero che alla difesa, in particolare il pubblico ministero.

In ogni caso, prima di interrogare i potenziali giurati nel processo voir direzionale, il giudice ed entrambi i consulenti hanno spiegato abbastanza sul caso da cui eliminare quei potenziali giurati che ritenevano di non poter svolgere il loro ruolo in modo imparziale a causa della natura del caso .

Il giudice ha fornito un esempio di un caso in cui un genitore è stato accusato di aver ucciso il loro bambino piccolo scottandolo a morte nella vasca da bagno. Ha spiegato che durante il processo in quel caso, è stato stabilito che l'acqua era eccessivamente calda in quella particolare occasione a causa di problemi idraulici di cui il genitore non era a conoscenza fino a quando non era troppo tardi. Il giudice ci ha poi informato che la giuria ha assolto il genitore in quel caso a causa delle circostanze.

Il giudice e entrambi gli avvocati volevano assicurarsi, per quanto possibile, che ogni membro della giuria impianta fosse in grado di mantenere una mente aperta e fornire all'imputato un processo equo. Dopo tutto, nel nostro sistema di giustizia, gli imputati criminali sono presunti innocenti fino a prova contraria oltre ogni ragionevole dubbio.

In questo senso, volevano anche sapere come si sentivano i potenziali giurati in merito alla sculacciata e ad altre forme di disciplina fisica. Era anche importante per loro che i giurati impanellati comprendessero e rispettassero le differenze culturali riguardo alla disciplina dei bambini. Inoltre, hanno chiesto se qualcuno di noi riteneva che i genitori fossero giustificati nel perdere la pazienza in certe occasioni e disciplinare i propri figli mentre si trovavano in tale stato.

In ogni caso, i primi individui che affermano di non poter svolgere i doveri richiesti da loro come giurati hanno espresso che non potevano giudicare gli altri a causa delle loro convinzioni religiose. Uno di questi individui ha detto che era cristiana e l'altra era un avventista del settimo giorno.

Per quanto fosse cupo l'umore in quell'aula a causa della natura del caso, ho iniziato a ridere quando entrambe le persone hanno dichiarato il loro ragionamento per non essere in grado di svolgere il compito di giuria. Volevo così tanto chiedere loro i loro pensieri su gay, lesbiche e transgender, tra gli altri. Essendo abbastanza sicuro della risposta che avrei ricevuto, li ho trovati incredibilmente disonesti perché probabilmente giudicavano gli altri tutto il giorno, ogni giorno.

Se fossi il giudice, avrei pensato che contrariamente alla loro tesi, probabilmente hanno più esperienza nel giudicare gli altri a causa delle loro convinzioni religiose. L'ho trovato così isterico che l'ho postato su Facebook durante la pausa pranzo e ho chiesto se quelle persone credessero sinceramente di non giudicare gli altri. Il mio post ha ricevuto molti "Mi piace", così come i seguenti commenti:

* Divertente! Posso condividere la storia?

* Sì, puoi scommettere il dollaro inferiore in cui credono. Sono sicuro che credono che, poiché la Bibbia "condanna" qualcosa, non è il loro giudizio, è di Dio.

* Che cosa? Wow.

* Bene!

* Mi sarebbe piaciuto vederlo in croce!

Intendiamoci, questi commenti provenivano da miei amici cristiani.

Mentre quei potenziali giurati venivano lasciati andare, potevo garantire che non fosse per la loro incapacità di giudicare gli altri; piuttosto, a causa della loro incapacità di giudicare gli altri in modo equo. Seguendo le stesse linee, i genitori con figli minori sono stati scusati, così come quelli che lavorano con figli, sostengono a loro nome, o che sono apparsi altrimenti come se fossero di parte in un modo o nell'altro.

Hanno licenziato così tanti potenziali giurati che hanno superato il mio numero prima che selezionassero una giuria di dodici, e io ero il potenziale giurato numero trentotto.

Ero già stato interrogato, così come gli altri potenziali giurati, prima che venisse aperto un posto per me nella giuria. Appena mi sono seduto, il pubblico ministero mi ha immediatamente licenziato. Tra l'altro hanno imparato da me durante il voir dire:

* Quando avevo vent'anni, la mia matrigna e mio padre hanno commesso un crimine contro di me perché non avrei fatto ciò che desideravano nei confronti di mia madre, in seguito al loro litigioso litigio molto accorato e che ho finito per entrare in un motivo di no concorso in quel caso. Il giudice sembrò incuriosito da questa rivelazione e suscitò più informazioni da me. Come tali, hanno appreso la mia convinzione che non è raro che i genitori usino i loro figli come pedine quando stanno attraversando una separazione o un divorzio e per disprezzarli per non giocare secondo le loro regole. Hanno anche appreso che il mio disco è stato cancellato da tempo, che è stato divulgato e spiegato nella mia domanda di ammissione al bar (nonostante il fatto che fosse stato cancellato), e che non ha causato alcun problema per quanto riguarda il mio ricovero .

* Circa venti anni fa, sono stato arrestato sotto la minaccia di tre individui della stessa razza del difensore nel caso.

* Mia moglie è un'insegnante di primo grado.

* Sono un sostenitore schietto per cambiare il nostro sistema legale.

* Sono un mediatore e avvocato di diritto di famiglia e il mio approccio è centrato sul bambino. In effetti, ho commentato che gli Stati Uniti "sono l'unica nazione che non ha ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia, un trattato internazionale sui diritti umani per proteggere i bambini".

* Sono molto consapevole della ricerca empirica riguardante i risultati associati alla sculacciata, nessuno dei quali è positivo. Tuttavia, ho anche detto loro che sono consapevole che ciò non rende la sculacciata illegale o addirittura impropria dal punto di vista legale.

* Sono noto per le mie ricerche e la mia scrittura sull'empatia e la compassione, inclusa la sua importanza nell'ambito legale e ho un blog in corso su Psychology Today su questo argomento.

* Sono l'unica persona al di fuori del Regno Unito che presenterà al Symposium – Compassion: Child & Family Law presso l'Institute of Advanced Legal Studies dell'Università di Londra a luglio.

Dopo aver imparato tutto questo, mi hanno chiesto se potevo essere imparziale e ho detto che potevo. Ho spiegato che l'empatia riguarda la comprensione profonda di tutte le prospettive e l'apertura mentale.

Non era affatto sorprendente che fossi licenziato; tuttavia, inizialmente sono rimasto sbalordito dal fatto che sia stato il pubblico ministero a licenziarmi.

Non potevo pretendere che capissero che l'empatia ha indebolito i pregiudizi, soprattutto considerando che avevano passato così tanto tempo a spiegare ai potenziali giurati che non avrebbero dovuto lasciare che la loro simpatia nei confronti dell'imputato o del figlio deceduto influisse sul loro giudizio. . L'empatia e la simpatia sono due cose molto diverse e, se non capisci i concetti, non puoi capire come funzionano.

Sarà interessante vedere come si svolge "giustizia legale" in questo tragico caso.

A proposito, le differenze culturali entrano in gioco per quanto riguarda l'uso delle punizioni corporali. Infatti, il 10 marzo 2017, il New York Times ha pubblicato un articolo intitolato Stop Beating Black Children .

L'articolo afferma nella parte pertinente come segue:

"Oggi i genitori neri hanno circa il doppio delle probabilità che le famiglie bianche e latine usino punizioni corporali sui loro figli. Ho sentito molte persone di colore attribuire i loro successi, o il fatto che non erano in carcere, drogati o morti, alle percosse che avevano ricevuto da bambini.

Ma se i bambini che facevano a botte tenevano i neri fuori dalla prigione o al sicuro da poliziotti abusivi, non ci sarebbe stata alcuna incarcerazione di massa o brutalità della polizia. Se i pestaggi fossero un prerequisito per il successo, i neri avrebbero dominato il mondo ….

Oggi, nonostante i 50 anni di ricerca sui danni della genitorialità "da duro amore", molti genitori neri vedono ancora uno schiaffo dietro le quinte o un pop fisso in mano come entro i limiti. Ma non si ferma qui: le statistiche raccolte dal National Child Abuse and Neglect Data System mostrano costantemente che i bambini neri vengono maltrattati e uccisi dai loro familiari a tassi significativamente più alti rispetto ai bambini di qualsiasi altro gruppo.

Tra il 2006 e il 2015, più di 3.600 bambini neri sono stati uccisi a causa del maltrattamento, secondo l'Amministrazione per i bambini e le famiglie. Questa è una media di 360 bambini all'anno, tre volte più alti rispetto ad altri gruppi etnici e razziali. Molti assistenti sociali e procuratori distrettuali ho parlato di dire che non sono i genitori malintenzionati a danneggiare intenzionalmente i loro figli che finiscono con condanne per pedofilia o omicidio; sono quelli che hanno iniziato a sculacciare e ad escalation quando il bambino si è ingrandito …

La violenza che i bambini neri provano da poliziotti innaturali, nelle strade di città come Baltimora e Chicago, nelle scuole ea casa è tutta interconnessa. "

Il "50 anni di ricerca sui danni della genitorialità dell'amore duro" fa riferimento alla ricerca empirica che ho menzionato durante voir dire.

"Il 7 aprile 2016, il Journal of Family Psychology ha pubblicato uno studio di Elizabeth T. Gershoff, e Andrew Grogan-Kaylor intitolato Spanking and Child Outcomes: Old Controversies and New Meta-Analyses .

"Lo studio guarda a cinque decenni di ricerche che hanno coinvolto oltre 160.000 bambini. I ricercatori dicono che è l'analisi più completa fino ad oggi dei risultati associati alla sculacciata, e più specifica agli effetti della sculacciata da sola rispetto ai documenti precedenti, che includevano altri tipi di punizione fisica nelle loro analisi ….

Più bambini vengono sculacciati, più è probabile che sfidino i loro genitori e sperimentino un maggiore comportamento antisociale, aggressività, problemi di salute mentale e difficoltà cognitive, secondo una nuova meta-analisi di 50 anni di ricerca sulla sculacciata da parte di esperti a L'Università del Texas ad Austin e l'Università del Michigan ….

Gershoff e Grogan-Kaylor hanno testato alcuni effetti a lungo termine tra gli adulti che sono stati sculacciati da bambini. Più venivano sculacciati, più era probabile che esibissero comportamenti anti-sociali e sperimentassero problemi di salute mentale. Inoltre, erano più propensi a sostenere la punizione fisica per i propri figli, il che evidenzia uno dei modi principali in cui l'atteggiamento nei confronti della punizione fisica viene trasmesso di generazione in generazione ….

Circa l'80% dei genitori di tutto il mondo sculaccia i propri figli, secondo un rapporto dell'UNICEF del 2014. Gershoff osserva che questa persistenza della sculacciata è nonostante il fatto che non ci sia una chiara evidenza di effetti positivi derivanti dalla sculacciata e ampie prove che ciò rappresenti un rischio di danno al comportamento e allo sviluppo dei bambini ….

Sia la sculacciata che l'abuso fisico sono stati associati agli stessi esiti negativi del bambino nella stessa direzione e quasi alla stessa forza. "

A quanto pare, la famiglia coinvolta nel caso che ho descritto è nera. Se il bambino non fosse morto a causa della punizione corporale, avrebbe avuto molte difficoltà da superare per avere successo nella vita a causa del modo in cui era stato genitore. Inoltre, è probabile che i genitori del padre dell'imputato usassero su di lui le punizioni corporali. Comprendere questa realtà non rende la situazione meno tragica, e probabilmente non si sarebbe verificata, se i genitori del padre non avessero usato punizioni corporali su di lui.

Le decisioni che prendiamo sono basate su pregiudizi, convinzioni, supposizioni, aspettative e valori personali che si formano come risultato del nostro background personale e delle esperienze di vita. Tutti noi abbiamo pregiudizi, convinzioni, ipotesi, aspettative e valori personali. La domanda è quanto la nostra mancanza di autocoscienza stia distorcendo la nostra percezione delle cose.

Il nostro background personale ha molto a che fare con i nostri genitori e il modo in cui ci sollevano. Le nostre esperienze di vita hanno a che fare con tutto ciò che sperimentiamo nella nostra vita, comprese le persone con cui facciamo amicizia, le scuole che frequentiamo, i corsi che prendiamo, i libri che leggiamo, le nostre fonti di notizie, ecc. In definitiva, le nostre esperienze di vita hanno molto a che fare con il nostro scelte personali in termini di ciò che facciamo, se non altro, per cercare di ampliare la nostra visione del mondo. Se i nostri genitori non ci hanno insegnato a vedere le cose dal punto di vista di altre persone, o dobbiamo prendere su di noi stessi per imparare cose del genere o viviamo in una realtà falsa che la nostra prospettiva è l'unica prospettiva.

Come dice la ricercatrice di scienze sociali Brene 'Brown, "In un dato momento, le persone cercano davvero di fare il meglio che possono con ciò che hanno. I nostri migliori sono tutti diversi. "

Per quello che vale, considerando tutte le informazioni che conosco riguardo all'empatia, alle punizioni corporali e alle differenze culturali relative alle punizioni corporali, penso che sarei stato il giurato meno prevenuto possibile in questo caso particolare. Eppure, sono stato licenziato perché il pubblico ministero a quanto pare credeva che le informazioni da me trasmesse suggerissero di essere prevenuto riguardo al caso.

"Una volta impiantato, il ruolo dei giurati è quello di ascoltare le prove coscienziosamente e non trarre conclusioni premature". Ciò significa che vogliono giurati con empatia equamente distribuita.

Il nostro sistema giudiziario funzionerebbe molto meglio, se avvocati e giudici comprendessero l'empatia e la sua importanza per quanto riguarda la giustizia e l'equità. Come Psychology Today ha commentato quando ha condiviso il mio articolo Attenzione ai concetti critici che non capisci completamente "L'empatia è spesso fraintesa, ma è una delle abilità più importanti che puoi praticare".

Detto questo, avendo dato alla mia esperienza una grande quantità di pensiero, il pubblico ministero potrebbe aver preso una decisione saggia nel licenziarmi. Dopo tutto, si consideri il seguente estratto da un articolo intitolato Voir Dire: Strategia e Tattica nella difesa degli attivisti sociali e politici che è stato pubblicato nella Akron Law Review:

"La difesa non deve solo essere preparata ad affrontare i problemi del pregiudizio e del pregiudizio, ma dovrà anche affrontare un altrettanto urgente compito educativo. Le "sotto-culture", siano esse nere, la povertà, la gioventù, i radicali o qualsiasi altro segmento sociale che cerca di cambiare la struttura, sono individualmente uniche e devono essere affrontate singolarmente. Di conseguenza, il giurato deve essere diretto verso uno stato mentale in cui almeno la comprensione, se non l'empatia, si realizza in relazione alla sfera culturale dell'imputato …. Ciò non implica che il giurato abbia bisogno di un'approfondita comprensione della grande compassione per il segmento di appartenenza dell'imputato (anche se entrambi sarebbero ideali); piuttosto, il giurato deve essere consapevole del fatto che queste micro-società esistono e devono essere riconosciute come forze sociali ".

Chi vuole un giurato giusto, quando si tratta di vincere?

Nel frattempo, un tredicenne è morto per mano di suo padre, indipendentemente da come si svolge il caso criminale.

Solutions Collecting From Web of "Empatia e processo di selezione della giuria"