Ehi CDC, hai dimenticato i papà!

 Hannah Lyden
La blogger ospite Hannah Lyden
Fonte: fonte: Hannah Lyden

Questo post è stato scritto da Hannah Lyden, candidata al Ph.D. presso la University of Southern California

Il CDC ha recentemente raccomandato che le donne sessualmente attive che attualmente non sono in controllo delle nascite dovrebbero astenersi dal bere per prevenire l'esposizione all'alcol nei loro potenziali bambini non ancora nati. Il CDC ha dichiarato "Più di 3 milioni di donne statunitensi sono a rischio di esporre il loro bambino in via di sviluppo all'alcol perché stanno bevendo, facendo sesso e non usando il controllo delle nascite per prevenire la gravidanza. Circa la metà di tutte le gravidanze negli Stati Uniti non è pianificata e, anche se pianificata, la maggior parte delle donne non sa di essere incinta fino a 4-6 settimane di gravidanza. "L'annuncio prosegue elencando le cose che le donne possono fare per prevenire l'esposizione all'alcol ai loro feti non ancora nati. Alcuni hanno criticato questo messaggio come sessista: attribuisce l'onere specifico alle donne per proteggere le generazioni future. Come ricercatore genitoriale, e in particolare ricercatore paterno, la domanda lampante nella mia mente è questa: per quanto riguarda i papà ??

Perché dovremmo preoccuparci dei papà?

Il ruolo del padre ha subito cambiamenti significativi negli ultimi decenni. Siamo appena usciti da una cultura che promuove i papà come imbecilli idioti che non possono indossare un pannolino o avviare un carico di lavanderia, per riconoscere che gli uomini forti possono essere padri premurosi, come mostrato in questo toccante spot del Super Bowl. Quindi cosa significa questo cambiamento per gli uomini? Quali messaggi ricevono gli uomini quando entrano nella genitorialità?

Prima di tutto, quando gli uomini diventano padri? È il momento in cui scoprono che la loro partner è incinta? È quando incontrano per la prima volta il loro bambino? O gli uomini sono biologicamente determinati a essere genitori come la società pensa che siano le donne? Questa domanda è attualmente in fase di studio nel mio laboratorio di ricerca presso la USC. Stiamo conducendo uno studio longitudinale, lo studio Hormones Across the Transition to Childrearing (HATCH), per rispondere a queste domande fondamentali su come e quando un uomo diventa padre. La ricerca suggerisce che il padre ha un ruolo fondamentale e critico nello sviluppo dei bambini. I bambini con padri coinvolti mostrano miglioramenti nella preparazione scolastica, nella salute fisica, nella competenza sociale, nella resilienza alla psicopatologia e nei risultati economici e di salute durante tutta la vita. Soprattutto nelle società industrializzate, dove abbiamo abbandonato la mentalità del "ci vuole un villaggio", e soprattutto ci affidiamo alle famiglie nucleari per crescere i bambini, il padre gioca un ruolo importante nello sviluppo delle nostre generazioni future.

 CDC, public domain
Fonte: fonte: CDC, dominio pubblico

Che dire dei papà e dell'esposizione prenatale all'alcool?

Ritornando all'esortazione del CDC che le donne proteggono la loro discendenza dall'esposizione all'alcol, dove si trova allora la responsabilità degli uomini? Sì, le donne hanno uteri (uteri?) – ma anche se le donne forniscono l'alloggio per i nostri bambini non ancora nati, non si fecondano spontaneamente come funghi asessuati. Gli uomini sono responsabili della metà del DNA del bambino e della metà dell'ambiente del bambino, quindi perché gli uomini non sono accusati di questo incredibile obbligo di salute pubblica di proteggere i bambini dall'esposizione all'alcol?

La letteratura di ricerca suggerisce che il ruolo del padre inizia ancor prima che il bambino entri nel mondo. Il sostegno del padre durante una gravidanza femminile riduce i rischi perinatali, come il parto prematuro e il basso peso alla nascita. Allo stesso modo, gli ormoni maschili e femminili possono legarsi, o co-regolarsi, prima della nascita del bambino, e questo legame potrebbe predire migliori risultati per la relazione e il bambino dopo la nascita.

Un articolo del 2005, "Coinvolgimento del padre e disturbo dello spettro alcolico fetale (FASD): lo sviluppo di buone pratiche" suggerisce anche che l'esclusione dei padri dalla discussione sulla FASD ha "minimizzato la preoccupazione di possibili effetti mediati dall'uomo" sul FASD. Ad esempio, studi su animali suggeriscono che l'esposizione all'alcol paterno è anche legata a malformazioni fisiche, aumento dei pesi surrenali alla nascita e aumento della suscettibilità del sistema immunitario nei neonati. Scontando il ruolo degli uomini nell'esposizione fetale all'alcol nel discorso popolare si è limitato la ricerca su questa particolare arena nell'uomo. Tuttavia, uno studio suggerisce che il 75% dei bambini nati con FASD hanno padri biologici che sono forti bevitori e alcolisti, mentre altri studi suggeriscono tassi più bassi (22%). E solo così mi assicuro che voi ragazzi stiate ascoltando là fuori, l'alcol si trova ad essere una tossina testicolare, che può causare la perdita di sperma e un aumento di spermatozoi anormali. Dov'era la raccomandazione del CDC sul bere degli uomini al momento di pianificare una gravidanza? O il loro contributo a gravidanze non pianificate? Inoltre, l'atto del padre non è solo il contributo dello sperma, ma include anche importanti investimenti relazionali che sono criticamente vitali per lo sviluppo emotivo, fisico e psicologico del bambino. Il bere degli uomini può interferire con i loro ruoli familiari e compromettere la salute dei bambini. Ad esempio, la violenza del partner intimo in gravidanza è un importante fattore di rischio per la morte del feto e l'abuso di alcol è noto per aumentare il rischio di tale violenza. Ma puoi immaginare una raccomandazione del CDC che dice agli uomini di non bere perché potrebbero abusare dei loro partner in gravidanza?

Jon DeJong, "Hawkeye Son," Creative Commons license
Fonte: Jon DeJong, "Hawkeye Son," licenza Creative Commons

Cosa ne facciamo?

Quindi cosa significa tutta questa scienza? Significa che un uomo inizia la sua trasformazione in paternità prima che il bambino sia nato. La gravidanza non è solo un'arena femminile, e le gravidanze accidentali o l'esposizione fetale all'alcol non dovrebbero essere di esclusiva responsabilità delle donne. Immagina un mondo in cui tutti gli uomini sono andati alle feste o sono entrati in un'esperienza sessuale consensuale pensando a come potrebbero essere in grado di proteggere i loro futuri figli? In che modo le cose sarebbero diverse se il CDC suggerisse che donne e uomini lavorassero insieme per proteggere la prole futura dall'essere esposti all'alcool e quale ruolo possono giocare gli uomini nella prevenzione delle gravidanze indesiderate? Che ne dici di responsabilizzare le donne e gli uomini a diventare partner e genitori di successo? Dovremmo continuare a promuovere l'idea che essere uomo include essere un padre e un partner sensibile e premuroso. Possiamo continuare a finanziare una legislazione importante che consenta alle donne e agli uomini l'accesso al controllo delle nascite, nonché aumentare la ricerca sulle procedure di controllo delle nascite degli uomini. Possiamo continuare a pensare di responsabilizzare i ragazzi a considerare il loro ruolo come un potenziale padre e le scelte che possono fare per i loro futuri figli. Queste domande vanno oltre lo scopo di prevenire l'esposizione all'alcol fetale. Indicano un buco nel discorso popolare sui padri. Lo stesso si può vedere nella conversazione sulla prevenzione del virus Zika, implorando alle donne di non rimanere incinte e persino di astenersi dal sesso. Tuttavia, l'ultima volta che abbiamo controllato, anche gli uomini avevano qualcosa a che fare con la gravidanza. I padri contano, ora più che mai, e poiché i ruoli dei custodi sono negoziati mentre le idee di padre e madre continuano a cambiare, è di vitale importanza che non lasciamo i padri fuori.

Sarkadi, A., Kristiansson, R., Oberklaid, F., & Bremberg, S. (2008). Coinvolgimento dei padri e risultati dello sviluppo dei bambini: una revisione sistematica degli studi longitudinali. Acta paediatrica, 97 (2), 153-158.

Hahn-Holbrook, J., & Haselton, M. (2014). La depressione postpartum è una malattia della civiltà moderna? Indicazioni attuali in Scienze psicologiche, 23 (6), 395-400.

Feldman, PJ, Dunkel-Schetter, C., Sandman, CA, e Wadhwa, PD (2000). Il supporto sociale materno prevede il peso alla nascita e la crescita fetale nella gravidanza umana. Medicina psicosomatica, 62 (5), 715-725

Edelstein, RS, Wardecker, BM, Chopik, WJ, Mori, AC, Shipman, EL, & Lin, NJ (2015). Ormoni prenatali nei genitori in attesa per la prima volta: cambiamenti longitudinali e correlazioni tra coppie. American Journal of Human Biology, 27 (3), 317-325

Gearing, RE, McNeill, T. & Lozier, F. (2005). Coinvolgimento del padre e disturbo dello spettro alcolico fetale: sviluppo delle migliori pratiche. Journal of FAS International, 3 (e14) 1-11.

Cicerone TJ, Nock B, O'Connor LH, Sewing BN, Adams ML, Meyer ER (1994). L'esposizione acuta ad alcol paterno altera la fertilità e il risultato fetale. Scienze della vita 55 (2): 33-36

Tanaka H, ​​Suzuki N, Arima M. (1982). Studi sperimentali sull'influenza dell'alcolismo maschile sullo sviluppo fetale. Cervello e sviluppo, 4 (1): 1-6.

Abel EL. (1983). Marijuana, tabacco, alcool e riproduzione. Boca Raton, FL: CRC PresS.

Cicero TJ. (1994). Effetti dell'esposizione paterna all'alcool sullo sviluppo della prole. Alcohol Health & Research World, 18 (1), 37-41

Passaro KT, Little RE, Savitz DA, Noss J (1998). Effetto del consumo di alcol paterno prima del concepimento sul peso alla nascita infantile. Team di studio ALSPAC. Studio longitudinale avon di gravidanza e infanzia. Teratologia; 57 (6): 294-301.

McGue M. (1999). La genetica comportamentale dell'alcolismo. Indicazioni attuali in Scienze psicologiche, 8 (4), 109-114.

Solutions Collecting From Web of "Ehi CDC, hai dimenticato i papà!"