Educazione positiva, quali sono le prospettive?

Spesso mi chiedono quali saranno le prospettive in psicologia positiva e educazione positiva.

Ora che entra nel suo sedicesimo anno come scienza, la psicologia positiva è lo studio del funzionamento ottimale di individui, gruppi e istituzioni. La sua applicazione nell'ambito dell'istruzione è cresciuta in modo significativo dal 2009. È conosciuta come " educazione positiva " e ampiamente utilizzata come termine generico usato per descrivere interventi e programmi empiricamente validati e scientificamente informati da psicologia positiva che hanno un impatto positivo sugli studenti essere (White and Murray, 2015).

International Positive Education Network (IPEN) -Festival of Positive Education presso l'InterContinental Dallas dal 18 al 20 luglio 2016

Senza dubbio la "prossima cosa" nell'educazione positiva sarà il Festival di Educazione Positiva dell'International Positive Education Network (IPEN) presso l'InterContinental Dallas dal 18 al 20 luglio 2016. Questo sarà un evento straordinario con le note chiave del fondatore di IPEN, Lord O'Shaughnessy , Dr Martin Seligman – fondatore di psicologia positiva e direttore del Centro psicopatico positivo dell'Università della Pennsylvania, la dott.ssa Angela Duckworth – esperta di Grit dell'Università della Pennsylvania, Sir Anthony Seldon – Presidente di IPEN, e Shawn Achor.

Assicurati di visitare il sito www.pen-festival.com del Festival per vedere i dettagli.

Principali temi per il 2016 in materia di istruzione positiva.

Mentre concludiamo il 2015, vorrei segnalare con voi tre argomenti che credo diventeranno aree significative nello sviluppo del benessere nel 2016:

IPEN
Fonte: IPEN
  • Cambiamento educativo positivo : andare oltre la realizzazione di programmi educativi solo nelle aule scolastiche – questo è un approccio in cui i dirigenti scolastici adottano modelli di cambiamento basati sull'evidenza da una borsa di studio organizzativa positiva e comportamenti organizzativi positivi per stimolare la crescita all'interno delle istituzioni.
  • Governance positiva : un approccio alla governance aziendale che include modelli tradizionali di governance e decisionali, ma considera anche il benessere organizzativo come fattore chiave nel processo decisionale e nella conformità.
  • Teologia positiva: integrazione di quadri e vocaboli concettuali dalla psicologia positiva con argomenti teologici e lettura per arricchire il discorso teologico tradizionale.

Cambiamento educativo positivo

I programmi di educazione positiva continuano a crescere in tutto il mondo. L'IPEN (International Positive Education Network) ha ora 50 rappresentanti di 28 paesi diversi composti da insegnanti, genitori, accademici, studenti, scuole, università, associazioni di beneficenza, aziende e governi per promuovere un'educazione positiva. Gli obiettivi di IPEN sono sostenere la collaborazione, cambiare le pratiche educative e riformare le politiche del governo.

Mentre insegnare lezioni di educazione positiva e progettare interventi educativi positivi efficaci continuano a essere il punto di partenza e di partenza per molti educatori, sostengo che il tema della gestione del "cambiamento educativo positivo" emergerà come fattore chiave nella ricerca nell'ambito dell'istruzione positiva nei prossimi 12 mesi . Spostare le scuole lontano dal focalizzare i budget e i tempi verso modelli di formazione discutibili verrà sostituito con una maggiore attenzione all'integrazione del benessere e dell'istruzione positiva a livello decisionale strategico per i presidi.

La misurazione sarà un argomento chiave nella gestione di cambiamenti educativi positivi che domineranno nel 2016. Credo che inizieremo a vedere i risultati di una borsa di studio organizzativa positiva e di un comportamento organizzativo positivo per reimmaginare i modelli tradizionali di cambiamento scolastico. Credo che vedremo l'evoluzione delle lezioni di educazione positiva con interi sistemi modificati, supportati da interventi che saranno esplicitamente collegati a strategie di benessere audaci e obiettivi misurabili.

Governance positiva

Poiché i sistemi educativi e le singole scuole iniziano a cimentarsi nel guidare il cambiamento dell'intera scuola da un obiettivo positivo, anche le strutture di governance tradizionali si evolveranno. Nei prossimi 12 mesi, sostengo che inizieremo a vedere l'emergere di una governance positiva. Questo è un processo decisionale basato sull'evidenza che mantiene le solide tradizioni dei modelli di governance, inclusi finanza e audit, gestione del rischio, politiche, sistemi, strutture e quadri strategici. Questi sono stati tradizionalmente orientati al deficit. Tuttavia, sostengo che la governance comincerà sempre più a chiedere misure sul benessere da una prospettiva di studenti e personale per rispondere eticamente al benessere dei dipendenti e promuovere culture educative positive.

Teologia positiva

Molti educatori delle istituzioni religiose hanno posto la domanda: "Che cosa, se non altro, teologia e psicologia positiva imparano gli uni dagli altri?" Negli ultimi sei mesi, ho collaborato con il Rev. Canon Dr Matthew Anstey, Rev. Il dott. Gillies Ambler e il Rev. Dr. Theo McCall su questa stessa domanda. È al centro di un libro che stiamo attualmente co-editing per essere pubblicato nel 2016. Gli argomenti esplorati dagli psicologi positivi includono la compassione, la prosperità, il perdono, la crescita, l'amore, i punti di forza e le virtù. Molti di questi argomenti sono stati anche al centro della teologia cristiana.

Positive Psychology and Theology sarà un volume curato di oltre 10 capitoli da una straordinaria conferenza al St Peter's College nel 2015, ospitata congiuntamente dal St Peter's College – Adelaide e dal Theological College di St Barnaba con collaboratori provenienti da Gran Bretagna, Nord America e Australia. Uno dei principali autori è il teorico di Princeton Ellen Charry, che dice: "Leggo psicologia positiva per vedere se può aiutare la teologia ad avere una visione più equilibrata della psicologia umana … Cerco di articolare punti di forza teologicamente giustificati su cui i cristiani possono contare per il bene del loro stesso fiorire e quello delle società a cui contribuiscono. "Allo stesso modo, gli psicologi positivi mirano ad arricchire il tradizionale modello di psicologia basato sul deficit o malattia, con il suo obiettivo di riparare i negativi nella vita, promuovendo i positivi. Non è una negazione dei negativi. È piuttosto un invito a considerare l'intero spettro dell'esperienza umana.

Dove andare da qui?

Sono lieto che molti dei miei colleghi del St Peter's College – Adelaide, che hanno insegnato educazione positiva per cinque anni, saranno coinvolti in due pubblicazioni importanti che affronteranno questi tre temi:

  • "Future Direction in Wellbeing: A Collection of Essays" sarà pubblicato a metà 2016. A cura di Dr. Gavin Slemp del Positive Psychology Center dell'Università di Melbourne e Simon Murray del St Peter's College – Adelaide, questo libro sarà una raccolta di oltre 50 saggi da parte di importanti psicologi provenienti dall'Asia, dall'Australia, dall'Europa, dal Nord America, e il Sud America. Crediamo che diventerà una lettura obbligata per chi è interessato al prossimo orizzonte per la scienza del benessere. Ogni autore è stato invitato a considerare la prossima grande tendenza nel campo dell'educazione dei caratteri, della psicologia positiva, dell'educazione positiva e del benessere.

  • "Psicologia e teologia positiva" saranno pubblicati all'inizio del prossimo anno. Co-edito dal Rev'd Canon Dr. Matthew Anstey, Rev'd Dr. Gillies Ambler e Rev'd Dr. Theo McCall, sarà una raccolta di capitoli scritti da teologi e psicologi dall'Australia, Europa e Nord America e sarà un importante contributo alle discussioni tra e attraverso la teologia e la psicologia positiva.

Nel nuovo anno, non vedo l'ora di condividere più di questi dettagli con voi.

Riferimenti :

Charry, Ellen T. e Eric L. Johnson. "Intervista con Ellen T. Charry: Verso una psicologia positiva cristiana". Edificazione: The Transdisciplinary Journal Of Christian Psychology 5, n. 1 (novembre 2011): 61-68.

Gable, SL, & Haidt, J. (2005). Cosa (e perché) è la psicologia positiva? Revisione di Psicologia generale, 9, 103-110.

Norrish, MJM e Vella-Brodrick, DA (2009). Psicologia positiva e adolescenti: dove siamo ora? Dove andare da qui? Psicologo australiano, 44 ​​(4), 270-278.

McCall, Theodore D., Lea E. Waters e Mathew A. White. "Un confronto tra gli approcci cristiani teologici alla saggezza e Peterson e Seligman sulla classificazione delle forze e delle virtù dei personaggi." Approcci basati sull'evidenza nell'educazione positiva (gennaio 2015): 27.

Bianco, Mathew A. e A. Simon Murray. Approcci basati sull'evidenza nell'educazione positiva: implementazione di un quadro strategico per il benessere nelle scuole: Dordrecht: Springer, 2015.

Solutions Collecting From Web of "Educazione positiva, quali sono le prospettive?"