Ecco cosa fa veramente male al tuo cervello il sonno di una brutta notte

Fonte: (Immagine di Randi Hutter Epstein): My Sleep Deprived Twins, Joey & Martha, circa 1997

Sono probabilmente la regina di predicare l'importanza di dormire bene la notte, perché funziona molto meglio quando ottengo la quantità di cui ho bisogno. Ma raramente pratico ciò che predico. C'è solo troppo da fare. C'è solo un'ultima cosa che ho bisogno di leggere, o di vedere, e nonostante la mancanza di memoria e l'irritabilità e tutte le altre cose che vengono con una mancanza di sonno, in qualche modo mi lascio credere che stare un po 'più tardi e ottenere un po 'prima mi aiuterà a ottenere di più. E sì, dico ai miei figli esattamente l'opposto.

La cosa strana del sonno è che sappiamo cosa succede quando non ne abbiamo abbastanza, ma in realtà non conosciamo le basi biologiche. Ora, un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università della Pennsylvania e dell'Università di Groningen, nei Paesi Bassi, ha scoperto che nei topi la privazione del sonno avvita le connessioni nell'ippocampo. L'ippocampo è un organo a forma di C in profondità nel cervello associato alla memoria e alle relazioni spaziali. Quindi un ingorgo nel modo in cui i messaggi possono distorcere la memoria. Quella privazione potrebbe essere il motivo per cui quando sono davvero stanco, metto giù le chiavi di casa e poi per la vita di me, non riesco a ricordare dove sono. O forse questa prova scientifica è la prova che ho bisogno di convincere i miei figli a dormire bene prima di avere un esame. E per la cronaca, non importa quanto sonno riesca ad avere, ho un pessimo rapporto tra le relazioni spaziali che rende quasi impossibile il parcheggio parallelo.

Ma mentre le notizie potenzialmente allarmanti dello studio pubblicato sulla rivista eLife – che manca di sonno riduce una porzione dell'ippocampo – c'era un lato positivo. Alcune buone notti di sonno ripristinano la funzione e pompano l'ippocampo alle sue dimensioni originali.

Il sonno, forse, è altrettanto elusivo come l'ippocampo. Per anni i medici non avevano idee su ciò che facevano. Alla fine degli anni '50, gli investigatori scoprirono la sua connessione alla memoria. Questo perché i chirurghi hanno rimosso l'ippocampo di un giovane uomo, sperando di curare la sua grave epilessia. Apparentemente la chirurgia ha attenuato le sue crisi, ma ha anche interrotto la memoria a breve termine. Visse, come scrisse uno dei suoi biografi, nel tempo presente permanente. (La storia di HM, la paziente, è stata raccontata in una recente recita off-broadway, Incognito e due libri recenti, uno di uno scienziato e l'altro dal nipote del neurochirurgo.)

In ogni caso, fino a poco tempo fa sapevamo che l'ippocampo era importante per la memoria, ma la connessione del sonno è nuova. La cosa davvero sconcertante – o forse la più affascinante di tutte – è che mentre stiamo mettendo insieme l'impatto della privazione del sonno, non capiamo davvero la biologia di base del sonno stesso. Cosa succede durante una buona notte di sonno?

Il dott. John W. Winkelman, direttore sanitario del Centro per la salute del sonno, Brigham & Women's Hospital di Brighton, Massachusetts, mi ha detto una volta in un articolo che ho scritto per il New York Times : "Il sonno non è l'assenza di scia. Il tuo cervello è attivo tutta la notte, più attivo nel sonno REM rispetto a quando sei sveglio. L'utilizzazione del glucosio è molto alta. La gente pensa che la veglia sia la stanza con le luci accese e il sonno sia buio, ma nell'oscurità sta succedendo molto. "

Questo studio potrebbe essere solo l'aiuto per dormire di cui ho bisogno. Sono diventato sordo anche per il mio stesso fastidio sull'importanza di dormire bene la notte. (So ​​che i miei figli hanno sicuramente.) Ma leggere come perdere il sonno sta influenzando una struttura cerebrale – influenzando i segnali chimici – potrebbe essere solo il tipo di impeto che mi spinge a spegnere il computer, la TV, chiudere il libro, calmo giù o fare qualsiasi cosa per mantenere il mio ippocampo funzionante nel modo in cui dovrebbe.

Per i suggerimenti su come dormire bene la notte, clicca qui per lo scrittore scientifico del New York Times, il consiglio di Roni Rabin

Per ulteriori letture (e una lettura divertente) sul sonno, ecco un link a Adventures in Dreamland di David Randall.

Solutions Collecting From Web of "Ecco cosa fa veramente male al tuo cervello il sonno di una brutta notte"