Dustin Hoffman ha rovinato tutto

Ho avuto versioni di questa conversazione molte volte negli ultimi quindici anni:

Persona perfettamente bella e ben intenzionata: "Allora, lavori con bambini autistici?"

Io si."

Persona perfettamente bella: "Sono così intelligenti."

Io: "Alcuni di loro sono, certo."

Simpatica persona: "Ragazzo, vorrei avere un figlio autistico. Farei un milione di dollari a Las Vegas! "

Io: (sospirando)

Nel 1988, Dustin Hoffman ha vinto il miglior attore Oscar per la sua interpretazione in Rainman. Per una buona parte della mia carriera, ho dovuto spiegare alla gente che la maggior parte delle persone autistiche non assomiglia affatto alla rappresentazione di Hoffman.

Prima di Rainman, molte persone non avevano mai sentito parlare di autismo. Quel film e le notizie successive su bambini veri con autismo si sono concentrati sul superuomo autistico: bambini e adulti con la capacità di memorizzare l'elenco telefonico, suonare un concerto senza allenamento e vedere equazioni matematiche fluttuare in un modo simile alla Bella Mente di Russell Crowe (anche se non ha interpretato una persona autistica nel film).

La popolarità di Rainman ha modellato le percezioni dell'autismo per molti anni. Ha certamente modellato il mio. Nel 1993, quando ho incontrato per la prima volta una persona con autismo, non era niente di simile a quello che avevo immaginato. Ho giocato con un bambino di 4 anni di nome Simon che non seguiva ossessivamente il tempo, non guardava il giudice Wapner al tribunale del popolo e non aveva bisogno di avere i suoi boxer acquistati al K-Mart. Invece, a Simon piaceva giocare con il suo mostro di biscotti giocattolo in plastica. E gli piaceva osservarmi mentre scendevo una diapositiva più e più volte, ridendo scioccamente ogni volta che lo facevo.

Anche lui non era un sapiente. Era solo un bravo ragazzo.

Ricordo di aver pensato: "Questo non è quello che mi aspettavo".

Credo che i dottori abbiano diagnosticato erroneamente l'autismo alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90 con regolarità, e sono sicuro che Rainman non abbia aiutato.

Qui nel 2009 l'autismo si è fatto strada nella coscienza mainstream. Il resto del mondo comprende di più sul disturbo. Tuttavia, sembra che ci siano due tipi di persone autistiche nella mente di molte persone:

1) Il severamente autistico, che non parla, agita ripetutamente le mani davanti al suo viso (o qualche altro stimolo), ed è in una nebbia apparente.
2) L'astuto caso di Asperger, che, come Sheldon in TV, mostra The Big Bang Theory, lavora in un laboratorio da qualche parte, guida un'auto, ecc.

(Se non hai familiarità con Sheldon, ecco una grande clip dello spettacolo)

Mentre ci sono alcune persone con autismo che si adattano perfettamente a questi due archetipi, la stragrande maggioranza no.

Ho conosciuto molti genitori che hanno spiegato l'autismo del loro bambino ai loro compagni di linea, ai clienti, ecc. Questa può essere una cosa fantastica da fare in certe situazioni in quanto spesso si traduce in aiuto e simpatia per il genitore, piuttosto che sdegnoso sguardi.

Se sei il genitore di un bambino autistico, a volte può aiutare ad andare oltre il semplice dire: "Mia figlia è autistica". Spiegando ciò che piace al tuo bambino e alcune delle sue abilità possono rendere più facile il volo per tutti. Sorridendo come dici tu, "Mia figlia ha l'autismo, quindi potresti sentire qualcosa da lei nel corso di questo viaggio. Ama davvero parlare di Elmo, quindi mi scuso in anticipo se non sei un suo grande fan "può fare la differenza. Dare alle persone sedute accanto a te sull'aereo più informazioni su tua figlia permette loro non solo di essere d'aiuto e di apprezzare di più la figlia, ma le apre anche alla miriade di aspetti dell'autismo.

Ci sono voluti circa quindici anni per superare la performance di Dustin Hoffman in Rainman.

È il 2009. Non dovremmo aspettare fino al 2024 perché tutti capiscano la verità: l'autismo ha molte facce.

Solutions Collecting From Web of "Dustin Hoffman ha rovinato tutto"