Due passaggi per migliorare le riunioni genitori-insegnanti

Utilizzare le conferenze genitori-insegnanti come opportunità di collaborazione.

Conflict 180

Fonte: conflitto 180

Che tu sia un insegnante, un genitore o entrambi, le conferenze genitori-insegnanti non devono essere stressanti. Invece, possono essere un’opportunità per tutti di ottenere la stessa pagina su come sostenere al meglio i nostri figli.

Questo perché, al di sotto di tutti i fatti, le cifre e le rubriche, ci preoccupiamo delle stesse cose fondamentali.

Vogliamo supportare i bambini in valori come:

  • Assumersi la responsabilità del proprio lavoro
  • Perseverare quando le cose sono difficili
  • Essere gentile e premuroso

Vogliamo avere adulti nella vita dei ragazzi che possono:

  • Aiutali e guidali
  • Sii flessibile e comprensivo
  • Sii giusto e rispettoso

L’altra cosa che condividiamo come una “squadra” di adulti sono i sentimenti di fondo, come preoccupazione, paura, preoccupazione, speranza, confusione e gratitudine.

Questi valori e sentimenti condivisi fondamentali possono creare un linguaggio di collegamento per noi durante le riunioni genitori-insegnanti.

Conflict 180

Fonte: conflitto 180

Quindi, quali sono i due passaggi per migliorare le riunioni genitori-insegnanti?

1. Parla in valori.

Quando parli, dì all’altro adulto ciò che è importante per te, piuttosto che concentrarti sui tuoi giudizi su di loro o sulle loro azioni.

2. Ascolta i valori.

Quando parlano, ripeti loro i valori e i sentimenti condivisi che senti – anche se stanno parlando in giudizio. Questo dà loro la sensazione di essere ascoltati a un livello più profondo e collegante.

Conflict 180

Fonte: conflitto 180

Esempio 1: parlare in giudizi rispetto ai valori condivisi

Insegnante che parla nelle sentenze: il problema principale è che John sta parlando troppo (giudizio). È un ragazzo brillante (giudizio), ma ha bisogno di fermarsi (giudizio). Ho parlato con lui diverse volte, e continua (osservazione). In realtà è irrispettoso per me (giudizio) e per l’intera classe (giudizio).

Insegnante che parla in valori condivisi: Sono preoccupato per John (sentimento), perché è un giovane brillante (giudizio), e il suo parlare sta intralciando il suo apprendimento (valore condiviso) e l’apprendimento di altre persone (valore condiviso). Voglio che sia in grado di esprimersi (valore condiviso), ma voglio anche che sappia quando è il momento di sistemarsi e lavorare (valore condiviso). Sai cosa intendo (invitando i genitori come alleati)?

Conflict 180

Fonte: conflitto 180

Esempio 2: ascolto delle sentenze rispetto ai valori condivisi

Genitore che ascolta le sentenze: penso che tu sia troppo severo con John. So che anche altri ragazzi di quella classe parlano sempre, ma non si mettono nei guai (sentendo il giudizio di John e rispondendo in modo difensivo).

Ascolto dei genitori per i valori condivisi: quindi sei preoccupato che John parli, perché vuoi che sia in grado di avere successo nella tua classe? E per tutti gli altri studenti essere in grado di imparare? (Questo mostra il genitore che sente il giudizio, ma poi guarda un livello più in profondità per vedere quali valori condivisi ci sono anche – e poi dice quali valori condivisi hanno sentito ad alta voce.)

Hai solo pochi minuti. Se riesci a connetterti rapidamente ai valori condivisi, puoi essere più creativo nel trovare un piano d’azione che funzioni, e questo ti sembrerà più vantaggioso.

Hai bisogno di un foglio di trucchi?

Molte persone mi dicono che questo sembra intrigante, ma potrebbero usare un piccolo aiuto per ascoltare sentimenti e valori. Questo modo di comunicare si basa sulla comunicazione non violenta di Marshall Rosenberg (NVC).

Questa dispensa elenca sentimenti e valori comuni (chiamati lì) in una pagina. Elenchi più approfonditi sono disponibili su Conflict180.com/Resources.

Solutions Collecting From Web of "Due passaggi per migliorare le riunioni genitori-insegnanti"