Dove sono gli uomini?

Nota: Sebbene abbia scritto questo da una prospettiva eterosessuale, non si intende escludere quelli della comunità LGBTQIA che sono anche toccati e feriti dalle molestie sessuali e dagli abusi.

Dove sono gli uomini?

È scioccante ogni volta che qualcosa colpisce i media sulla violenza sessuale e l'aggressione alle donne. Potrebbe essere una dimostrazione di privilegio maschile nel sistema giudiziario che attribuisce più valore al futuro "successo" di un uomo che al dolore e al trauma della donna che ha assalito, o al codice che condona silenziosamente le relazioni sessuali in situazioni squilibrate di potere come come dottori e pazienti, insegnanti e studenti, supervisori e dipendenti, o le recenti conferme di una diffusa condotta sessuale scorretta e il senso di diritto da parte della figura pubblica Harvey Weinstein.

La maggior parte ora sa della campagna #metoo. È diffuso su Facebook dove migliaia di donne vengono pubblicamente a dire che sono state vittime di molestie sessuali e abusi.

Uscire pubblicamente in questo modo non è cosa da poco. Coinvolge i ricordi e le questioni irrisolte che circondano il tempo (i) di abuso nella tua vita. E non è un semplice atto di vendetta o accusa. Molte donne affrontano il fatto del loro trauma per la prima volta, soprattutto pubblicamente, e si troveranno ad affrontare le conseguenze di questo con maggiore vulnerabilità emotiva, vergogna, insonnia, ritiro, sintomi somatici e tutte le cose che accompagnano il trauma. Aspettatevi l'impatto privato e pubblico a causa di questo, alcuni sottili, alcuni non così tanto. Nei miei anni come terapista per Victim Services e Criminal Injuries Compensation Board, ho visto l'intera gamma degli effetti di un bacio indesiderato apparentemente semplice da un supervisore a un dipendente. L'attenzione o gli atti sessuali indesiderati, non importa quanto apparentemente piccoli, possono essere traumatici.

Ma ancora una volta, come con la marcia su Washington, sono le donne a prendere il comando; agire per spingere verso una maggiore consapevolezza e onestà sociale. Sono le donne che si fanno avanti, rivelando informazioni personali dolorose e difficili. Perché ci sono statistiche sul numero di donne aggredite e non sul numero di coloro che hanno aggredito? Quando arriveranno e saranno contati quelli che hanno commesso questi atti?

Leggendo commenti su altri post qui sulla questione #metoo, è chiaro che molti uomini arrabbiati là fuori danno la colpa alle "femministe" o alle donne in generale.

Il fatto è che gli uomini, così come le donne, stanno perdendo tutta la gamma di umanità di cui siamo tutti privati ​​in una società patriarcale. Una società che considera la "relazione" come un valore femminile che de-masculinizza gli uomini. Come Terry Real (che lavora con coppie sull'orlo del divorzio) sottolinea nei suoi libri che non voglio parlarne (sulla depressione maschile) e Le nuove regole del matrimonio , una società patriarcale è traumatica per gli uomini e donne. 1

Andiamo uomini. Intensificare Forse non sei pronto ad ammettere pubblicamente (o anche privatamente) che tu abbia costretto, manipolato, ridicolizzato, vergognato, disonorato sedotto, ricattato emotivamente una ragazza o una donna per esercitare le tue esigenze sessuali o di potere, o semplicemente per "divertimento", ma certamente conosci qualcuno che ha.

Quindi, avanti. Inizia una campagna di #yesitstrue se conosci un uomo, anche te stesso, che ha sfruttato, ferito o usato una donna senza il suo accordo al 100%. E ricorda, questo include un'attenzione inappropriata che considera una donna come un oggetto per la tua gratificazione fisica o visiva, come le chiamate di gatto, che dice a una donna turbata di sorridere, così puoi stare meglio e "accidentalmente" sfiorare o tastare una donna in un affollato posto.

Non lasciare che le donne portino questo peso da solo. Vieni avanti. Sii responsabile.

Solutions Collecting From Web of "Dove sono gli uomini?"