Dov'è la scienza effettiva

eric maisel
Fonte: eric maisel

Benvenuti in Childhood Made Crazy, una serie di interviste che analizza in modo critico l'attuale modello dei "disturbi mentali dell'infanzia". Questa serie comprende interviste con professionisti, genitori e altri sostenitori dei bambini, nonché pezzi che indagano questioni fondamentali nel campo della salute mentale. Visita la pagina seguente per saperne di più sulla serie, per vedere quali interviste stanno arrivando e per conoscere gli argomenti in discussione:

Interview Series

Yana Jacobs, LMFT è attualmente chief development officer presso la Foundation for Excellence in Mental Health Care, www.mentalhealthexcellence.org una fondazione di comunità privata con la missione di portare alternative nei settori pubblico e privato mainstream. Ha iniziato il suo lavoro a Soteria House a metà degli anni '70 e ha lavorato per oltre 30 anni in uno studio privato come terapeuta e nel settore pubblico della salute mentale della contea di Santa Cruz, in California.

Per maggiori informazioni: www.mentalhealthexcellence.org

EM: Come suggeriresti a un genitore di sentirsi dire che il suo bambino soddisfa i criteri per un disturbo mentale o una diagnosi di malattia mentale?

YJ: Primo e più importante è che i genitori sappiano che in realtà non esiste scienza che supporti i disturbi mentali e quindi di fronte a un medico o un medico autorizzato che ti sta dicendo che la tua persona cara ha una diagnosi, sappi che ora sei in una parte soggettiva del sistema sanitario!

Non ci sono esami del sangue o imaging del cervello per verificare queste diagnosi. Sono etichette che descrivono gruppi di comportamenti e sintomi, non una "malattia" di per sé.

EM: Cosa dovresti fare come genitore?

YJ: La maggior parte di questi sintomi è scatenata dalle sfide della vita, si adatta all'età adulta, va al college, esce da casa, tutto può essere traumatico per alcuni giovani. Non cadere nella "trappola della malattia mentale", invece trovare qualcuno con cui lavorare con chi è curioso di imparare "cosa è successo"? Quando sono iniziati i "sintomi"? Scopri quali circostanze potrebbero aver scatenato la psicosi. C'è uso di sostanze, bere, marijuana o allucinogeni? Stare sveglio fino a tardi studiando, festeggiando, rompendo con un altro significativo, sentendosi soli … tutto può innescare psicosi.

EM: Come dovresti genitore come genitore?

YJ: Penso alla psicosi come alla naturale risposta del nostro corpo a un trauma, qualcosa che non siamo in grado di reggere, gestire, ecc. Abbiamo tutti i sistemi di difesa per proteggerci, la psicosi è un'altra forma di difesa quando la "minaccia" è solo troppo da gestire I giovani sono particolarmente vulnerabili poiché attraversare quel ponte fino all'età adulta è pieno di sfide!

EM: Cosa dovremmo fare mentre la nostra amata si trova in uno stato psicotico?

YJ: Cerca di aiutarli a dormire un po 'anche se questo significa prendere una prescrizione per un sonnifero (supponendo che non dormano). Se la persona amata non parla con te, prova a trovare altri familiari, amici o professionisti con cui parlare o con cui stare. A volte un cambiamento di ambiente può essere utile.

EM: Come suggeriresti a un genitore di essere informato che il suo bambino dovrebbe assumere uno o più farmaci psichiatrici per il suo disturbo mentale diagnosticato o malattia mentale?

YJ: Consiglio vivamente se al tuo bambino è stato prescritto un farmaco psichiatrico per resistere il più a lungo possibile e usarlo solo come "tranquillante maggiore" per un breve periodo di tempo, quindi fermarsi e vedere come stanno facendo senza il farmaco. Non prenderei mai più di un farmaco alla volta perché si tratta di farmaci potenti e nessuno sa come interagiscono insieme quando si utilizzano più farmaci. Alcuni farmaci, una volta fermati, possono avere forti sintomi da astinenza che possono imitare la psicosi, non lasciarsi ingannare e ricorda di titolarli sempre lentamente!

EM: Cosa succede se un genitore ha attualmente un figlio in cura per un disturbo mentale? Come dovrebbe monitorare il regime di trattamento e / o comunicare con i professionisti della salute mentale coinvolti?

YJ: Se il tuo bambino ha meno di 18 anni avrai accesso ai record e aprirai le comunicazioni con il fornitore. Tuttavia, se più di 18 anni il tuo bambino ha bisogno di acconsentire a condividere i documenti e consentire al professionista di condividere le informazioni con te. Cerca di mantenere stretti legami con i professionisti della salute.

EM: Cosa succede se un genitore ha un bambino che sta assumendo farmaci psichiatrici e il bambino sembra avere effetti negativi su tali farmaci o la cui situazione sembra peggiorare? Cosa suggeriresti ai genitori?

YJ: Lascia che il professionista della prescrizione sappia che non sta facendo bene con il farmaco. Spero che il professionista ti consigli di interrompere i farmaci, fai attenzione che gli effetti collaterali dei farmaci possano causare "sintomi" e non accetti di aumentare la dose! Piuttosto fermati quel farmaco e magari provane un altro. A volte i professionisti della salute non sono esperti di questi effetti collaterali e quindi prescriveranno di più! Questo è il momento in cui dovresti difendere per fermare il farmaco che prima non funziona e poi provare un altro se così incline.

Monitorare sempre il bambino per depressione, ideazione suicidaria o intento in quanto si tratta di effetti collaterali gravi e non rari, in particolare quando si tratta di un antidepressivo giovane. Gli studi hanno dimostrato, in particolare con i più giovani, un aumento del suicidio mentre si trattava di antidepressivi.

EM: In che modo un genitore può aiutare il suo bambino che sta vivendo difficoltà emotive in aggiunta o diverse dalla ricerca di psicoterapia tradizionale e / o psicofarmacologia?

YJ: A volte, anche nelle case più amorevoli il bambino ha bisogno di un cambio di scena. Vedi se possono stare con un altro parente o amico che capisce le difficoltà ed è disponibile a fornire un posto ritirato / sicuro per essere. Andare in montagna, la natura, uscire da un ambiente molto stimolante. Cerca i praticanti che non stanno sostenendo i farmaci come prima linea di trattamento, ma piuttosto vogliono conoscere la persona. Portare la famiglia insieme, gli amici e gli altri che fanno parte della vita di tuo figlio può essere uno spettacolo di amore e sostegno e fornisce anche una rete di sicurezza più ampia.

EM: Cosa vorresti dire a un genitore il cui figlio è in difficoltà e a chi piacerebbe affidarsi all'attuale sistema di salute mentale?

YJ: L'attuale sistema di salute mentale è rotto e sottofinanziato. C'è una forte dipendenza dai farmaci come prima linea di trattamento. Questa dovrebbe essere l'ultima risorsa. Se possibile, cerca un aiuto privato e solo con quei fornitori che sono familiari e a proprio agio con la psicosi o la depressione acuta.

Per capire meglio il sistema di salute mentale e la storia, leggi THE ANATOMY OF AN EPIDEMIC di Robert Whitaker

Elenco dei fornitori: www.mentalhealthexcellence.org e clicca sul pulsante provider ed esplora questo sito!

**

Per ulteriori informazioni su questa serie di interviste, visitare http://ericmaisel.com/interview-series/

Per ulteriori informazioni sui workshop, i corsi di formazione e i servizi del Dr. Maisel, visitare http://ericmaisel.com/

Per ulteriori informazioni sulle guide, i single e le lezioni del Dr. Maisel, visitare http://www.ericmaiselsolutions.com/

  • Le citazioni più sentite sul divorzio
  • Lascialo sul piatto
  • Mad Men: Don Draper sul divano
  • Che vendetta del prezzo?
  • Hai definito il tuo rapporto con te e il tuo partner?
  • Quando i tossicodipendenti sessuali rivelano tutto agli sposi
  • Il genocidio ruandese
  • Le esperienze traumatiche possono renderti più creativo?
  • Trauma Informed Assessments, Part 5
  • Come il trauma può portare a un cambiamento positivo
  • In che modo gli "Smart Drugs" ci migliorano
  • Bambini della scuola elementare e divorzio: cosa devono sapere i genitori - Parte prima di due
  • Il nuovo sistema AI può aiutare i pazienti chemio
  • Il trattamento del trauma maggiore inizia con una comunità educata
  • Ruth Folit su Healing Through Journaling
  • Trauma Survivors and Addiction
  • Vero amore, non solo attrazione reale
  • Buona speranza e cattiva speranza
  • La cultura della malattia mentale
  • Un libro cardine su PTSD
  • Come superare i pericoli dell'umiliazione
  • Perché le persone rimangono in relazioni abusive?
  • Fissando Sessanta: alcune riflessioni sulla mortalità e la lista dei secchi
  • Colpevole, con una spiegazione
  • Perso in America
  • Benvenuto in Think Better: The Neuroscience of Earning A's
  • Affliggiamo tutta la nostra perdita
  • Abuso sessuale: cosa fare, dove andare da qui?
  • I bambini dovrebbero partecipare ai funerali?
  • Terrorismo
  • Acetil-l-carnitina: importante per la salute mentale
  • Cattivi e genitori malvagi (Alice Miller's Insights)
  • Chi sono? Gli effetti del disturbo bipolare sull'identità
  • Lavoro clinico psicodinamicamente informato
  • The Kavanaugh-Ford Hearings
  • Preservare il sistema assicurativo No-Fault del Michigan