Donne, relazioni intime e recidiva da dipendenza

La dipendenza è uguale ma diversa

La dipendenza è una malattia delle pari opportunità, che colpisce allo stesso modo uomini e donne, indipendentemente dall'età, dall'etnia, dalla religione, dalla ricchezza, dallo stato civile, dalla posizione sociale o praticamente da qualsiasi altra cosa. E per la maggior parte i problemi di fondo che guidano la dipendenza sono gli stessi per entrambi i sessi – sostanze e / o comportamenti che causano dipendenza sono un modo per sentire un senso di controllo sugli stress della vita, il disagio emotivo e il dolore emotivo in corso di depressione non risolta , disturbi d'ansia, traumi, abusi e simili. In altre parole, una persona potrebbe non essere in grado di controllare ciò che sentirà alla fine di una frustrante giornata di lavoro – inefficace, triste, arrabbiata, impaurita, o qualsiasi altra cosa – ma se quella persona ha un drink o due, allora lui o lei sa esattamente quali saranno i sentimenti. In quanto tale, sia per gli uomini che per le donne, la dipendenza non riguarda la festa e il divertimento, ma il controllo.

Vi sono, tuttavia, alcune differenze tra i tossicodipendenti maschili e femminili, incluso il fatto che le donne alcolizzate e tossicodipendenti hanno più probabilità rispetto agli uomini di collegare l'abuso di sostanze alla loro vita sessuale e romantica. Considera Amy, una tossicodipendente alcolica e metamfetamina di 47 anni attualmente in trattamento. Durante la sua valutazione ha dichiarato:

Questo è il mio terzo turno in riabilitazione per alcol e metanfetamine. E volevo andare tutte e tre le volte. Ogni volta che arrivavo al centro di cura, mi sentivo subito meglio, come essere in trattamento era sicuro, lo sai. In primo luogo, sono stato espulso dopo circa 10 giorni perché mi hanno preso in giro con uno dei ragazzi che ho incontrato in gruppo. Non mi dispiaceva perché abbiamo deciso di stare insieme e rimanere sobri dopo aver ottenuto lo stivale. Bene, è durato circa due giorni. Decise che voleva farsi sonnecchiare prima di fare sesso – lo sai, solo per rendere il sesso migliore. Ho detto OK, e quello era quello. La seconda volta mi sono sottoposta a un trattamento perché sono rimasto lontano dagli uomini, e sono rimasto sobrio anche dopo circa sei settimane, fino a quando ho incontrato questo ragazzo in uno dei miei incontri CMA. Non mi piaceva nemmeno così tanto, ma voleva fare sesso con me e io ero stato solo e celibe da quando avevo iniziato il trattamento, e fu 10 settimane, quindi nonostante l'insistenza del mio sponsor che non lo rivedevo, noi iniziato a uscire. Voglio dire, se potessi chiamare quello che facevamo insieme la maggior parte delle volte che uscivano insieme. Dopo un po 'ha recidivato, quindi me ne sono andato. Sono rimasto pulito per un altro mese o giù di lì, ma sentendomi solo e dispiaciuto per lui (e per me stesso) mi sono arreso, sono andato a cercarlo e ci siamo innamorati. La terza volta che sono andato in riabilitazione era circa sei mesi fa. Quella volta sono andato in un centro di trattamento per sole donne, quindi non avrei dovuto trattare con nessun uomo. Questo è stato davvero fantastico. Ma ovviamente quando sono uscito c'erano tonnellate di uomini alle mie riunioni AA e CMA. Ho deciso di stare lontano dai ragazzi della CMA perché così molti di loro hanno avuto una ricaduta e non volevo più essere trascinato giù, ma AA sembrava sicuro, così ho iniziato ad uscire con questo ragazzo che era stato sobrio per tre anni. Siamo usciti insieme fino a circa un mese fa, quando mi ha lasciato. Non sono passati tre giorni prima che mi ubriacassi, e poi mi sono alzato, ed eccomi di nuovo, di nuovo a terra zero.

Purtroppo, la storia di Amy non è atipica. Infatti, una grande percentuale di donne che lottano per rimanere sobrie e alla fine ritornano al trattamento lo fanno dopo aver recidivato in relazione ai loro sforzi sessuali e / o romantici. Molti di loro, come Amy, hanno sopportato un'infanzia molto difficile. Durante la sua valutazione, Amy ha rivelato che entrambi i suoi genitori erano alcolizzati e negligenti. A volte, suo padre era fisicamente violento. A peggiorare le cose, suo zio l'ha violentata sessualmente durante l'adolescenza, fermandosi solo quando ha minacciato di dirlo. Amy ha inoltre rivelato di essere stata in terapia in precedenza, diversi anni in totale, e che l'abuso che ha sofferto durante l'infanzia è stato "parlato a morte". Ha detto che ciò che voleva veramente questa volta era l'aiuto per essere pulito e stare pulito .

Quindi bisogna chiedersi: se Amy ha davvero parlato a lungo e ha lavorato alla risoluzione del suo trauma nella prima infanzia, perché non può rimanere sobria? La risposta sta più nel suo presente che nel suo passato.

Affrontare il legame tra abuso di sostanze e disturbi intestinali

Non di rado le donne come Amy completano il trattamento di abuso di sostanze, a volte con entusiasmo, e rientrano nel mondo pieno di fiducia e speranza traballanti. Tuttavia, poiché la loro problematica storia adulta di relazioni intime, sessualità e appuntamenti non veniva affrontata o cancellata come qualcosa da trattare in seguito, queste donne erano mal preparate per le sfide della sobrietà in corso nel mondo reale. In breve, la loro vergogna ei segreti riguardanti i comportamenti sessuali e relazionali passati e presenti non sono stati affrontati, così come l'educazione su come potrebbero essere in grado di gestire / tollerare / gestire rapporti sessuali e intimi nella sobrietà senza ricadute. Anche nei rari casi in cui è stata discussa la loro storia sessuale e relazionale, il lavoro è stato più spesso diretto a traumi e abusi precoci piuttosto che alle scelte di vita adulta che possono così condurre costantemente alla ricaduta. In breve, queste donne passarono attraverso il trattamento dell'abuso di sostanze e tornarono nel mondo incolte sulla natura completa della loro dipendenza, e per questo tornarono agli stessi schemi di relazioni problematiche e familiari. E alla fine quelle relazioni (o la fine di esse) le hanno rese vulnerabili alla ricaduta.

Le sfide comuni affrontate dalle donne tossicodipendenti includono:

  • Mantenere strette relazioni con persone che stanno ancora bevendo e usando (coniugi / partner, fidanzati / fidanzate, contatti sessuali regolari, ecc.)
  • Evitare rapporti stretti con le donne, specialmente quando gli uomini sono in giro.
  • Una storia di relazioni sessuali in cui l'alcol / droga e il sesso sono stati il ​​principale legame
  • Usare alcol o droghe per tollerare relazioni negligenti e / o abusive
  • Incapacità di godere dell'intimità sessuale senza l'uso concomitante di alcol o droghe
  • Rendere le relazioni una priorità più grande della sobrietà (comprese amicizie significative e solidali con donne sobrie)
  • Bere o usare per compiacere un partner dipendente
  • Una storia di rapporti sessuali o di relazioni con persone principalmente perché forniscono alcol o droghe
  • Una mancanza di direzione e intuizione legata alle manifestazioni dell'adulto di abuso emotivo, fisico e / o sessuale precoce

Trattamento simultaneo

Negli ultimi anni è diventato sempre più chiaro, mentre lavoro per far evolvere sia il trattamento dell'abuso di sostanze che i disturbi dell'intimità, che molti tossicodipendenti di entrambi i sessi abusano costantemente di sostanze (o si impegnano in altre dipendenze) in combinazione con e / o in reazione a problemi con adulti intimità e sessualità. Inoltre, quando questi individui fondono l'abuso di sostanze con attività sessuali / romantiche, ogni comportamento può rinforzare l'altro, creando nel tempo un innesco associato alla formazione di dipendenza e / o recidiva di dipendenza. Ad ogni modo, ho scoperto che trattare i problemi di abuso di sostanze del tossicodipendente senza affrontare anche i suoi comportamenti sessuali e romantici adulti spesso rende il tossicodipendente vulnerabile alla ricaduta. In altre parole, se il trattamento non affronta sia l'abuso di sostanze che i problemi di intimità dell'adulto del cliente, allora il cliente potrebbe non guarire completamente.

A partire da ora, ci sono pochissime strutture di trattamento per le donne che affrontano questo collegamento tra abuso di sostanze e sesso / relazioni. Uno è The Ranch, situato a Nunnelly, TN, dove il trattamento di solito si concentra sui traumi e sui disturbi delle relazioni (e sui modi in cui si riferiscono alla dipendenza). L'altra struttura, che si rivolge più direttamente al collegamento, è il Programma per i disturbi di abuso di sostanze e di intimità a Right Step, DFW. Ciò che questi due programmi forniscono non è la maggior parte degli altri servizi di riabilitazione è un riconoscimento consapevole della connessione tra abuso di sostanze e problemi di sesso / relazione / intimità. Oltre a ciò, il trattamento è parallelo a quello del trattamento efficace della tossicodipendenza in generale (sia nella sostanza che nel comportamento).

La maggior parte dei clienti del programma Abuso di sostanze stupefacenti e intimità, come Amy nell'esempio sopra, hanno speso una grande quantità di tempo e denaro per cercare di ottenere chimicamente sobri, solo per ricadere grazie ai loro problemi di intimità non indirizzati. Molti hanno perso la speranza di raggiungere qualsiasi sorta di durevole sobrietà o felicità. La buona notizia è che una volta che entrano nel programma SAID e diventano pienamente istruiti sulla duplice natura del loro problema, la speranza viene tipicamente rinnovata. Queste donne sembrano comprendere intuitivamente che riconoscendo e trattando la natura completa della loro dipendenza – inclusi sesso, relazioni e elementi di intimità – hanno finalmente una possibilità di una vera ripresa. In poche parole, affrontare contemporaneamente l'abuso di sostanze e i comportamenti sessuali / romantici è il modo migliore (forse l'unico) per aiutare queste donne ad acquisire una visione molto necessaria dell'intero spettro dei loro schemi comportamentali di dipendenza, identificare i trigger per la ricaduta e sviluppare l'intera gamma di salute meccanismi di coping necessari per una sobrietà duratura. Una volta trattati in questo modo, a queste donne viene infine offerta la migliore opportunità disponibile per sviluppare e mantenere una vita gratificante, emotivamente sana e priva di droghe.

Robert Weiss LCSW, CSAT-S è Senior Vice President dello sviluppo clinico con Elements Behavioral Health. Dottore Patrick Carnes, laureato in UCLA con licenza MSW e tirocinante personale, ha fondato il Sexual Recovery Institute a Los Angeles nel 1995. È autore di Cruise Control: Understanding Sex Addiction in Gay Men e Sex Addiction 101: Una guida base alla guarigione da Dipendenza da sesso, porno e amore , e coautore con la dottoressa Jennifer Schneider di Untangling the Web: ossessione di sesso, porno e fantasia nell'era di Internet e più da vicino, a parte: l'effetto della tecnologia e di Internet sulla genitorialità , Lavoro e relazioni , insieme a numerosi articoli e capitoli peer-reviewed.

Solutions Collecting From Web of "Donne, relazioni intime e recidiva da dipendenza"