Donne e guerra

La guerra era un gioco da uomo, e lo è ancora, per lo più. Ma le cose stanno cambiando.

Quasi tutte le guerre sono dichiarate dagli uomini più anziani e combattute da quelle più giovani. Gli studi sui resti archeologici, nonché sulle società contemporanee che sono tecnologicamente primitive, hanno dimostrato che la guerra è una caratteristica costante della vita umana. E non solo gli umani: anche gli animali si impegnano in una guerra: una troupe di babbuini ne respingerà un'altra se tenta di invadere il territorio della troupe domestica. Ma, come negli umani, sono i maschi a fare i combattimenti (e gli invasori).

Ci sono buone ragioni per questo. I maschi sono generalmente più forti delle femmine (nella maggior parte dei mammiferi) e, in alcuni, sviluppano armi, come artigli o denti, che le femmine non possiedono. Molti studi sull'uomo mostrano che i maschi sono più aggressivi fisicamente delle femmine e hanno un maggiore appetito per correre rischi. Il monopolio maschile della guerra sembrerebbe avere una solida base biologica.

Ma … .come molti altri patrimoni apparentemente biologici, gli umani possono modificare il ruolo maschile in guerra. Proprio come possiamo riconoscere un'eccessiva disuguaglianza e (a volte) sviluppare passi economici e sociali per rimediarvi, o inventare modi di viaggiare che superano di gran lunga la capacità delle nostre gambe, così le tecniche di guerra si evolvono. Il grande cervello umano può superare i limiti della biologia.

La guerra era una provincia maschile fino a poco tempo fa. Durante la seconda guerra mondiale, furono i giovani maschi che furono uccisi sul fronte di battaglia (sebbene l'invenzione dei bombardamenti assicurasse che molte donne fossero uccise nelle loro case). Ma ha visto l'invenzione delle donne soldato, anche se hanno svolto solo ruoli secondari in generale. Questo fu un grande passo nell'evoluzione sociale, anche se forse non riconosciuto come tale all'epoca. Questo perché, per la prima volta nella storia (non ho dimenticato le Amazzoni (Sciti), né la Regina Boudicca) le donne venivano regolarmente e "ufficialmente" autorizzate ad entrare in questa arena più maschile (fino a un certo punto).

Da allora, la rivoluzione è continuata: le donne vengono ora reclutate nel più mascolino di tutti i reggimenti: i Marines, anche se non senza polemiche. Se pensi che sia un buon sviluppo o no, ecco due ragioni per questa progressione. Il primo è tecnico. L'invenzione delle macchine ha permesso alle donne di svolgere azioni che altrimenti potrebbero essere limitate dalla loro forza muscolare: nella vita civile, guidano gli autobus perché il servosterzo li aiuta a farlo. L'invenzione di armi non ingombranti consente alle donne di prendere parte attiva in battaglia. Sedersi a una scrivania e controllare un drone letale da 5000 miglia di distanza è possibile per una donna come uomo. Premendo quel pulsante rosso è facile per i leader politici femminili come i maschi – forse.

La seconda ragione – e la ragione di questo "forse" – sta nell'evoluzione sociale. L'ascesa del femminismo, una risposta al riconoscimento della repressione storica e della sottomissione delle donne, significa che non è più permesso escludere le donne da qualsiasi forma sulla base del solo genere. Altrettanto importante, le donne stesse hanno cambiato la propria immagine di sé, così che i vincoli sociali e politici che formavano precedentemente parte delle loro aspettative su ciò che potevano o non potevano fare, sono cambiati. Quindi c'è più possibilità di essere in grado (e in attesa di essere in grado) di svolgere funzioni, compresa la partecipazione alla guerra, che in precedenza erano riservate agli uomini. Ma vogliono? La guerra attira le donne tanto quanto sembra attrarre gli uomini? C'è sempre una sovrapposizione in qualsiasi differenza di genere, quindi se c'è una differenza di genere, ci saranno sempre alcune donne che sono attratte dalla guerra più di alcuni uomini. Ciò non elimina la differenza di genere. Ma esiste? Forse lo sviluppo di armi moderne, con la loro capacità di eliminare (o ridurre) il bisogno di muscoli maschili, ci mostrerà finalmente se le donne sono come le guerre degli uomini.

Solutions Collecting From Web of "Donne e guerra"