Donne che corrono con assassini

K. Ramsland
Fonte: K. Ramsland

Quando la polizia di Vienna ottenne un mandato per perquisire l'appartamento del presunto serial killer Jack Unterweger, trovarono le entrate del ristorante dalla California e le fotografie di Unterweger in posa con membri femminili del LAPD. Hanno confiscato oggetti che lo collegavano a diversi omicidi in Austria e sostenuto un mandato per il suo arresto.

Ma Unterweger non c'era più. Era fuggito in Florida con la sua fidanzata diciottenne, Bianca Mrak. In fuga, Unterweger ha rilasciato interviste ai giornalisti austriaci per affermare di essere stato incastrato. Un giornalista ha chiesto se aveva costretto Bianca ad andare con lui, così ha assicurato a chiunque le chiedesse di essere una compagna disponibile.

Bianca non sapeva che Unterweger aveva assassinato quasi una dozzina di donne. Lei credeva nella sua versione. Dopotutto, era una celebrità, un noto autore e drammaturgo.

I Marshal degli Stati Uniti li hanno avvicinati a South Beach. Quando Unterweger fuggì, fecero sì che Bianca mostrasse loro dove stavano i due. Una ricerca ha rivelato il diario di viaggio di Unterweger. Gli agenti erano intervenuti appena in tempo. Secondo il suo diario, Unterweger aveva pensato di uccidere Bianca. In seguito fu condannato per gli omicidi di dieci donne in tre diversi paesi.

Donne come Bianca Mrak si trovano in una categoria diversa da complici compiacenti – donne che sanno che il loro partner è un assassino e che a malincuore partecipano della paura per la propria vita o che altrimenti perderanno il loro uomo. Invece, alcune donne si ritrovano coinvolte in un assassino senza rendersi conto dei suoi oscuri segreti.

Liz Kendall (il suo pseudonimo) ha scritto The Phantom Prince per descrivere la sua lunga relazione con Ted Bundy. Si erano conosciuti in un bar nel 1969. Per impressionarla, si era vantato di aver fatto domanda per la scuola di legge e di aver scritto un libro.

"Lo sapevo quando l'ho guardato per la prima volta … che era un taglio sopra il resto della folla", ha scritto. "Il modo in cui si muoveva proiettava la fiducia. Sembrava avere il controllo del suo mondo. "Kendall, una madre single, era così certa che fama e fortuna erano nel futuro di Bundy che lei gli permise di sfruttarla per un sostegno finanziario" temporaneo ". Ha avuto qualche momento inquietante con lui e ha persino dato informazioni alla polizia, ma ha rapidamente cambiato idea. Più tardi apprese che aveva ucciso altre donne mentre usciva con lei.

Bundy ha avuto alcuni trucchi. Ogni volta che Liz lo prendeva in giro, le faceva credere che fosse la colpa. Lei l'ha accettato. Bundy e Unterweger erano simili nella loro capacità di atteggiarsi normalmente, di essere persuasivi verbalmente, di essere affascinanti e di presentarsi come fidanzati premurosi. Si compartimentarono bene e pianificarono strategicamente le loro attività predatorie. Hanno ingannato con successo quelli che erano più vicini a loro, perché hanno guardato per ciò che queste persone si aspettavano, hanno soddisfatto le aspettative (soprattutto con bugie) e hanno reso le loro amiche emotivamente dipendenti. (Vedi il vantaggio di Predator.)

I predatori possono spendere tanto tempo a lucidare l'immagine di cui hanno bisogno per ingannare gli altri mentre perseguono le loro vite criminali. Sanno che hanno bisogno di una storia di copertura, cercano persone per persuadere e governano i loro obiettivi con cura. Tengono queste persone vive per i loro scopi.

Tutti vorremmo credere che possiamo individuare un serial killer. Se guardiamo abbastanza TV, pensiamo di avere una buona idea di cosa cercare. Tranne che la vita reale non è come la TV. Gli assassini predatori, maschi o femmine, spesso sembrano normali. Molti sfidano gli stereotipi "cattivi". Cercano cose che possono usare a loro vantaggio, inclusi bisogno e ingenuità. (Vedi 6 cose che i predatori conoscono di te.)

Nel 1974, l'FBI cercò un uomo che sembrava stesse uccidendo attraverso gli Stati Uniti sudorientali. Il sospetto era Paul John Knowles, rilasciato presto dalla prigione grazie all'avvocato del suo fidanzato. Quando andò a vederla, si sentì brutta e interruppe il fidanzamento. Knowles ha lanciato una follia omicida.

Ad Atlanta, Knowles ha incontrato la giornalista britannica Sandy Fawkes. Ha posato come Lester Daryl Golden e le ha assicurato che sarebbe stato un buon soggetto per un libro. Disse che sarebbe morto entro un anno e che sarebbe diventato famoso. Ne dubitava, ma lo umorava, rimanendo con lui per diversi giorni.

A letto, Fawkes osservò la sua incapacità di esibirsi senza auto-stimolazione, anche se rideva a riguardo. Sentiva che voleva essere apprezzato e, mentre lei pensava che fosse strano, era sensibile, premuroso e protettivo. Fawkes a volte ha scherzato sul fatto che "Golden" potrebbe essere un killer.

Dopo che si sono separati, la polizia ha arrestato Knowles e è venuta a cercare Fawkes. Ha imparato il suo vero nome e che era un sospettato in diversi omicidi. Poi la sua previsione si è avverata: durante un trasferimento in carcere il "Casanova Killer" ha afferrato la pistola di un ufficiale ed è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco. Sui nastri che aveva creato e affidato a un avvocato, Knowles dichiarò di aver ucciso trentacinque persone, ma solo la metà di quel numero gli fu ufficialmente attribuita.

Fawkes si chiese perché Knowles non l'avesse uccisa e decise che il suo status di scrittore l'aveva protetta. Voleva essere famoso e lei poteva farlo accadere, ma solo se fosse rimasta in vita. Ad ogni modo, mentre Knowles si trovava nel bel mezzo della sua follia omicida, persino a vestirsi con gli abiti rubati di una vittima, Fawkes lo aveva vissuto come un semplice, goffo e ordinario. (Ha continuato a scrivere un libro).

Solutions Collecting From Web of "Donne che corrono con assassini"