Diversità umana e "Eccezionalismo americano"

Il concetto di melting pot della diversità etnica e razziale ha molto da raccomandare, ma lo è anche il concetto di insalatiera.

Non sono post-razziale; e io sono ambivalente nel diventare così. Trovo la bellezza nelle diverse culture che sono allineate in qualche misura con le categorie razziali in America e nel mondo. Penso che la varietà di diversi gruppi razziali / culturali di tutto il mondo fusi, a volte in modi problematici, in un'unica cultura nazionale, sia ciò che rende l'America eccezionale.

Certamente non credo che l'eccezionalismo americano sia sempre una forza positiva come sembrano pensare i super-patrioti ei neo-cons. Concedo ciò che dice Alex Levine:

"L'America è eccezionale rispetto alla diversità. È anche eccezionale nel senso che come paese abbiamo la più grande economia; il più grande esercito di gran lunga, grosso modo pari a quello di tutti gli altri paesi messi insieme; siamo il più grande trafficante d'armi del mondo; abbiamo il sistema sanitario più costoso pro capite; e siamo eccezionali rispetto ai paesi europei e molti asiatici, in quanto non forniamo a tutti i cittadini l'accesso all'assistenza sanitaria, anche se la Dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite lo cita come un diritto umano.

"Forniamo un'istruzione pubblica al di sotto della media a molti dei nostri cittadini rispetto ad altri paesi sviluppati; i più alti tassi di incarcerazione nel mondo, e noi di gran lunga consumiamo la maggior parte delle risorse pro capite di qualsiasi altro paese; valutiamo più basso rispetto alla maggior parte dei paesi sviluppati sulla mobilità sociale e l'uguaglianza dei redditi, e sono sicuro che possiamo pensare ad altre cose in cui siamo eccezionali ".

Adatta le osservazioni di Levine nel mio modo di pensare dicendo che l'eccezionalismo americano è paradossale e che il libero arbitrio per gli individui e il libero arbitrio per una nazione le dà delle scelte; Come nazione, dobbiamo continuare a scegliere di volta in volta il potenziale per essere eccezionalmente buoni o eccezionalmente distruttivi. Potremmo essere la nazione più generosa sulla terra ma anche i più avidi.

La nostra ineguagliabile diversità crea una nazione con la più ampia gamma di valori culturali per influenzare le nostre scelte. L'America è stata creata dagli europei di ogni nazione. Per tornare ai tempi coloniali, come fa James Beloit nel suo commento, i gruppi principali sarebbero stati l'olandese, l'inglese, il francese e lo spagnolo, ma in seguito ogni altra nazione europea divenne parte di noi. Qualcuno può immaginare un paese europeo con più culture europee fuse come una?

Beloit elenca i principali gruppi africani originari principalmente come Afar, Dogon, Kongo, Ibos, Ashanti, Maasai, Berberi, Fulani, Yoruba, Mandinka, Tuareg, Wolof. La loro visione del mondo tende ad essere più olistica, con il sé fisico e spirituale come il centro, o anima, di un universo tenuto insieme dalla coscienza individuale. C'è un paese africano con una mescolanza come la nostra, fuso così bene che non ci sono amari separazioni tribali, come in Africa?

Il gruppo asiatico originario (nativi americani – irochesi, cherokee, seminole, sioux, navajo, inuit e, centinaia di altri) tendeva a considerare gli umani come in rapporti totemici con il cielo, le piante, gli animali e soprattutto la terra. In seguito, gli asiatici provenienti da decine di gruppi hanno portato a una forte visione non teistica della vita, in cui i modi migliori per vivere sono raggiunti attraverso l'auto-coltivazione e l'auto-creazione costruendo e controllando l'energia mentale.

Ciò che ogni gruppo ha portato è più complesso delle descrizioni di cui sopra, ma la gamma di quella complessità abbraccia l'intero spettro umano. Le tre grandi correnti della specie umana – africana, asiatica ed europea – hanno tutte influenze profonde sulla nostra cultura nazionale.

Mi piace pensare all'America come a un'insalatiera in cui le culture mantengono parte della loro peculiarità, ma diventano parti essenziali del tutto. Ogni parte che rimane distintiva è uno dei gusti o degli ingredienti che contribuiscono a una miscela di sapori che è eccezionale.

Nella lingua del post precedente, biochimicamente collegato a Dio, l'America ha una maggiore varietà di preghiere e aspirazioni che hanno interazioni biochimiche con il campo di energia unificato che è la mente super-cosciente dell'universo. In un post successivo dirò quello che penso significhi sul potenziale dell'America per la leadership continua nel mondo.

George Davis è l'autore del nuovo romanzo di spionaggio spirituale, The Melting Points. The 40th Anniversary Edition of Coming Home, il romanzo di Davis su cui si è basato il film vincitore del premio Oscar Jane Fonda, con lo stesso nome e film del Vietnam.

Solutions Collecting From Web of "Diversità umana e "Eccezionalismo americano""