Disturbo della personalità narcisistica: la terapia di gruppo aiuta?

Li conosciamo tutti, il narcisista che pensa di fare tutto bene. L'uomo o la donna che ti ignora e che è così assorbito da sé, non ha alcun senso per le tue opinioni, sentimenti o bisogni. Ma può aiutare la terapia di gruppo? La comprensione generale è che le persone con disturbo narcisistico di personalità, NPD, non sono riparabili e che dovresti stare lontano da loro. Molti terapeuti dicono ai loro clienti di evitare o lasciare un narcisista perché le persone con NPD sono auto-distruttive. Sono interessati solo alla spietata ricerca di attenzione e adulazione, sono grandiosi riguardo alle loro realizzazioni. In alternativa, possono diventare molto depressi. Non è divertente essere nei paraggi: i narcisisti sono il cancro della società.

Qualcuno con NPD è immerso nelle pulsioni secondarie del narcisismo, dell'aggressività e del materialismo. Può essere così profondo che le pulsioni primarie di compassione, empatia e umanitarismo sono perse. Il peggio dei narcisisti usa una falsa presentazione delle pulsioni primarie come modo per coprire la loro patologia. Sposano essere empatici, non aggressivi e anti-materiali, mentre operano da un luogo profondamente ferito. I narcisisti sono persone vuote che riempiono il loro vuoto di auto-importanza, con poca o nessuna capacità di autentica empatia.

Come fanno nella terapia di gruppo?

Prima lasciatemi dire che se qualcuno con NPD si iscrive volontariamente per la terapia di gruppo, probabilmente la diagnosi è sbagliata. I narcisisti non hanno bisogno di terapia (poiché sono perfetti) e quindi non hanno bisogno di cambiare. Ma a volte, per ragioni legali, coniugali o sociali, il narcisista entra nel gruppo. I risultati possono essere piuttosto interessanti.

Lo sforzo per il narcisista di prendere il controllo del gruppo, affermarsi come la persona più importante del gruppo, o il più intelligente, o il più intraprendente si manifesterà molto rapidamente. Ma il trattamento all'interno del gruppo non è quello di affrontare direttamente la persona con NPD. Il facilitatore deve supportare la reazione del gruppo al narcisista. Ciò che cambi è come le persone affrontano il narcisismo, non il narcisista.

John era l'uomo di risposta autoimposto per il gruppo. Aveva consigli, informazioni e sapeva cosa dovevano fare tutti in una situazione molto particolare. In breve tempo i membri gli dicevano che non volevano il suo consiglio e gli spiegavano perché era così noioso e capivano perché, a 42 anni aveva già avuto 4 mogli.

John non fu mai disturbato dal feedback, continuò il suo consiglio sfrenato: dare. Anche il facilitatore era frustrato. Nessuno dei suoi interventi diretti con John, cercando di fargli capire l'impatto negativo del suo comportamento, ha funzionato.

Dopo una consultazione, il facilitatore ha cambiato tattica. Cominciò a far parlare i membri di com'era avere qualcuno nella loro vita che non ascoltava, che si sistemava sempre meglio e non vedeva quanto fosse doloroso.

Il gruppo si unì sui loro sentimenti, e poi ognuno fu incoraggiato a parlare delle persone nelle loro vite con le quali avevano avuto questi sentimenti.

John era senza parole.

La strategia ha lavorato per aiutare i membri del gruppo a sentirsi responsabilizzati, condividere strategie per affrontare l'auto-assorbito nella loro vita, e collegati tra loro attraverso la loro esperienza.

John non ha mai parlato dei suoi bisogni mentre stava dando consigli. Ci è voluto molto tempo, ma alla fine il bisogno di essere apprezzato e ammirato ha fatto sì che John capisse la norma del gruppo – per parlare dei tuoi bisogni e sentimenti e del perché li stai vivendo. Il cambiamento nel suo comportamento è il risultato del conferimento di poteri ai membri. Hanno smesso di accettare il suo dominio, hanno parlato dei propri bisogni e alla fine ha apportato dei cambiamenti che sono stati utili non solo nel gruppo, ma anche nella sua vita personale. Non era una soluzione rapida, ma era duratura.

Solutions Collecting From Web of "Disturbo della personalità narcisistica: la terapia di gruppo aiuta?"