Disturbi della personalità spiegati 2: Origini

Ho descritto i disturbi di personalità qui. In questo post, parlerò delle loro origini.

Dal punto di vista dell'attaccamento psicoanalitico, i disturbi della personalità non sono tanto creati quanto uno stato di cose primitivo che non cambia. I bambini, per così dire, nascono con disturbi di personalità, anche se non li chiameresti così finché non diventeranno inadatti all'età. Anche all'interno di questo approccio, ci sono diversi modi per pensare allo sviluppo. Quello che mi piace di più suggerisce che ci sono tre compiti principali dello sviluppo umano. In primo luogo, il bambino impara a distinguere ciò che è da ciò che non è lei. Ciò si verifica principalmente cercando di spostare le cose. La mano e la gamba si muovono in modi che la porta e gli alberi non hanno. Questo compito diventa confuso quando i movimenti della mamma sono anche sotto il controllo degli operai; il bambino regola la bocca per adattarsi al capezzolo, ma la madre adatta anche il capezzolo per adattarsi alla bocca. Piangere porta la madre, le risate fanno sorridere. Ciò che si intende con il termine "confini allentati" è semplicemente il fatto che il bambino ha un certo controllo sul movimento dei genitori che è difficile distinguere dal suo controllo sul proprio corpo. Nessuno di noi impara perfettamente a distinguere ciò che siamo da ciò che non siamo noi; è relativamente facile ricontrollare le anomalie visive (quindi le allucinazioni visive sono rare), ma a volte è difficile dire se hai davvero sentito o sentito qualcosa. Le persone che non padroneggiano fondamentalmente questo primo compito di sviluppo sono chiamate psicotiche.

Il secondo compito dello sviluppo è creare un sistema organizzato di tutte le cose che sono di fatto parte del sé, della nostra fisicità, dei nostri pensieri, delle nostre emozioni e dei nostri ricordi. Questo compito è facilitato da caregivers stabili e nutritivi, perché ogni aspetto del sé che viene accoppiato con un genitore accettante ed emotivamente presente è più facile trovare un posto nell'organizzazione del sé. In effetti, l'attaccamento può essere considerato una funzione di caregiving: è ben noto che la strada per l'attaccamento è lastricata curando il bambino. È facile incolpare i genitori se qualche aspetto del sé non è incluso nell'auto-organizzazione del bambino, e in effetti, molti genitori non possono portarsi a vedere i propri figli come sessuali, aggressivi, bisognosi o autonomi. Ma alcuni bambini si arrabbiano così presto (di solito a causa dell'abuso o dell'abbandono) che nessuna accettazione può portare all'integrazione della rabbia con il resto del sé. Nessuno di noi impara perfettamente ad accettare ciò che è nostro, specialmente di fronte al rifiuto, alla delusione o al fallimento. Le persone che non padroneggiano fondamentalmente questo secondo compito erano chiamate borderline (al confine con la psicosi), ma quel termine finì per significare un disturbo specifico della personalità, così che ora potessero essere definiti gravemente disordinati.

Il terzo compito dello sviluppo è creare un sistema organizzato che tenga conto di tutte le cose che sono in realtà parte di altre persone: la loro fisicità, i loro pensieri e così via. Il fondamento per la realizzazione di questo compito si verifica all'inizio della vita, probabilmente prima dei 5 anni, ma non si concretizza fino all'adolescenza, quando le persone negoziano tra di loro, essendo ciascuna la protagonista della propria vita. Tuttavia, l'inverso di un attaccamento sicuro è una preoccupazione per le figure di attaccamento che è più ampia del problema immediato di ciò che possono fare per il bambino. Nessuno padroneggia perfettamente questo compito; è troppo dispendioso in termini di tempo per considerare la pienezza e la complessità di ogni umano che incontri. Le persone che fondamentalmente non riescono a padroneggiare questo terzo compito erano chiamate narcisistiche, ma anche quell'etichetta indicava un disturbo specifico della personalità, quindi ora potrebbero essere semplicemente definite personalità disordinate. Le persone che padroneggiano praticamente tutti e tre i compiti sono a volte chiamati sani e talvolta chiamati nevrotici (perché ognuno ha complessi o desideri inconsci conflittuali o idee irrazionali).

Comportamentalmente, i disordini della personalità possono essere interpretati come ricerca di rinforzi particolari o di una ristretta schiera di rinforzi. Attraverso il condizionamento, la maggior parte dei bambini associa i rinforzi biologici quando sono forniti in una struttura affidabile e nutriente, con i tipici rinforzi sociali secondari dell'attenzione, dell'affetto, dell'approvazione e dell'obbedienza. Se i rinforzi biologici (cibo, bevande, coccole, sonno e sesso) sono forniti in una cornice sociale che è ripugnante, ostile, imprevedibile o altro, allora il rinforzo biologico non condizionerà il mondo sociale nel modo normale. (Sonno e sesso e non vengono forniti così tanto come radunati in un tempo e in un luogo che è accettabile e sicuro). Inoltre, se i rinforzi secondari non sono disponibili, la persona smetterà di perseguirli; se sono disponibili a intermittenza, la persona potrebbe concentrarsi su di essi a spese di altri rinforzi. Le persone con disturbi di personalità (e tutti in alcuni casi) possono trovare avversione o approvazione altrui; nel carnevale della vita, possono organizzare il loro comportamento intorno a vergognarsi, ad esempio, oa sembrare imbarazzati a spese di quasi tutto il resto.

Sia l'approccio psicoanalitico / attaccamento che l'approccio comportamentale alla comprensione dei disturbi della personalità enfatizzano le difficoltà che queste persone hanno con un'autentica intimità, che è avversa a loro. Per intimità, non intendo l'assenza di confini. Intendo qualcosa di simile al ballo da sala – persone che operano in stretta armonia, ognuna delle quali mantiene una cornice di autosostegno, occasionalmente interdipendente o del tutto dipendente (come durante i tuffi e gli ascensori), e opera come una squadra.

Cognitivamente (o comunicativamente o sistematicamente), un disturbo della personalità può essere visto come eccessivo affidamento su una comprensione limitata di come funziona il mondo sociale. Questa comprensione può essere analogizzata a una mappa per negoziare un nuovo terreno, ma può anche essere considerata un modello di operazioni o un sistema rappresentato nelle prime memorie e nei sogni. Un modo per pensarci è considerare l' I Ching . Questo libro analizza 64 situazioni sociali e spiega le mosse disponibili e non disponibili in ciascuna. Il libro è legato a una pratica superstiziosa di lanciare un sacco per capire quale schema ti trovi, ma se ti familiarizzi con tutte le 64 situazioni, puoi capire in quale situazione sei razionalmente e applicare la saggezza del libro di conseguenza. Per qualcuno con un disturbo di personalità, ci sono solo due o tre diversi tipi di situazioni. Questo può accadere se, all'inizio della vita, ci sono davvero solo alcuni tipi di interazioni, che portano ad un'eccessiva dipendenza dai modelli rilevanti. Può anche accadere perché ogni mappa del mondo sociale definisce anche un ruolo per la persona, e alcune famiglie e società costruiscono solo una gamma molto limitata di ruoli potenziali per alcuni dei suoi membri (come il narcisista in erba che può giocare solo ruoli di re o giullare, o il bambino disabile che può solo svolgere il ruolo di figlio a carico o figlio trascurato).

Solutions Collecting From Web of "Disturbi della personalità spiegati 2: Origini"