Districante il nodo dell'auto-inganno

Immaginiamo di essere seduti di fronte al filosofo esistenziale francese Jean-Paul Sartre in uno dei suoi bistrot parigini preferiti, Le Brasserie Balzar (cani ammessi). La presa in giro di Sartre a parte la rete di auto-inganno ha spaventato e liberato anche innumerevoli studenti nei miei viaggi filosofici. Mostra questa tendenza umana universale a mentire a noi stessi, ciò che definisce "malafede" (mauvaise foi), in tutti i suoi sordidi colori. La ricompensa di uno sguardo onesto sull'auto-inganno è consapevolezza, e attraverso l'intimità con questa nemesi troviamo gli strumenti per combatterlo. Sei pronto per guardarti allo specchio? Vuoi salire di livello con te stesso?

L'autoinganno è "una minaccia immediata e permanente per ogni progetto dell'essere umano", egli legge dal suo libro Essere e niente. Mettendo via il suo pesante tomo, Sartre affonda i denti in quello che spera sarà un lungo pranzo e una conversazione per tutta la vita.

Qui lui va … Tutti noi cadiamo un po 'nella trappola dell'auto-inganno, anche se brevemente e consapevolmente. La cosa incredibile del processo ingannevole è che non solo stai dicendo una bugia ma la persona a cui stai mentendo è te stesso. Gli esseri umani sono particolari o cosa ?! "Non ho mai avuto un amore che fosse degno di me." "Posso scrivere un grande romanzo, ma semplicemente non ne ho il tempo." "Nessuno mi ha dato un lavoro proporzionato alle mie capacità." Sì, questi sono grandi fib, ma ho scelto di crederli. Mi si addice bene per evadere dalle responsabilità e tenermi nascosto. Lasciami solo. Sto riorganizzando la realtà.

Guarda come la rete della disonestà diventa sempre più intricata. Sartre spinge ciascuno di noi. Quanti di voi escogitano fantasiosi futuri in cui passi la maggior parte del tuo tempo? Non solo riesci a compensare le carenze percepite, ma crei anche una vita immaginata e decidi di fare la tua casa in questo mondo alternativo. "Vado a comprare un posto in spiaggia e mi muovo il prossimo anno." È irrilevante che tu sia disoccupato. "Ho intenzione di frequentare la scuola di specializzazione e ottenere un appartamento a Boston." A chi importa che tu stia lottando come studente indisciplinato del secondo anno e sei in aiuto finanziario? "Finirò questa relazione spietata e finalmente aprirò quel ristorante." Perché mostrare che sono finanziariamente dipendente e non ho mai menzionato la mia infelicità al mio partner?

Ora, con gli appetiti ormai lontani, il nostro presentatore francese offre l'ultima notizia pessima. Mentre all'inizio sei consapevole di mantenere la malafede con te stesso, sapendo benissimo che non è vero che non hai mai fatto un errore sul lavoro o non hai un temperamento, alla fine questo primo istinto di mentire per assolvere te stesso da ogni responsabilità personale diventa un modello inconscio. Non ti acchiappi più e correggi l'errore; E 'uno stile di vita. Integrità e relazione non si presentano più come possibilità. Non c'è autentico voi. "Tu" sei un groviglio di cattiva direzione.

Sartre ha finito con noi; ora dobbiamo decidere cosa fare. La sfida in corso è chiara. Voglio liberarmi di questa dipendenza dalle menzogne ​​in casa? In che modo dannoso ho ceduto all'autoinganno? Voglio dipingere il mio autoritratto con i colori veri? Posso imparare a conoscermi e sentirmi a mio agio con le mie scoperte, apportando modifiche quando richiesto? Posso appartenere a me stesso? Sono d'accordo con Sartre sul fatto che non ci sono alibi per il modo in cui vivo la mia vita?

E, davvero, alla lunga non sarà più facile vivere senza scuse? Il poeta caraibico Derek Walcott ci invita a banchettare nelle nostre vite in "Love After Love". Non suona delizioso?

Solutions Collecting From Web of "Districante il nodo dell'auto-inganno"