Dissecting the Science of Selflessness

Questo è stato un mese emozionante per me. Il mio primo libro, What Makes a Hero ?: The Surprising Science of Selflessness, è ufficialmente lanciato! È stato un viaggio incredibile finora, uno che inaspettatamente ha avuto inizio diversi anni fa. Recentemente sposato, vivendo nella Silicon Valley con il mio nuovo marito e cercando un modo per sentirmi più a mio agio nella comunità, sono entrato a far parte di un'organizzazione di volontariato chiamata California Community Partners for Youth. Lo slogan di CCPY era: "Se hai mai voluto far parte di un miracolo, questa è la tua occasione". Ha accoppiato mentori e allenatori adulti con studenti delle scuole superiori San Jose che erano considerati "a rischio". Alcuni hanno avuto problemi con accademici, alcuni con droghe o problemi familiari, e altri sono alle prese con la più ampia domanda su cosa fare delle loro vite.

Come nuovo volontario, inizialmente ero scettico, pensando che potevo essere spronato a insegnare ai bambini i principi della vita stanca dal mondo aziendale (Lavoro di squadra! Organizzazione!). Ma quello a cui ho assistito in realtà è stato un piccolo ma dedicato gruppo di persone che, silenziosamente e senza fanfare, hanno trasformato la vita dei ragazzi nel programma dando loro speranza. Se un bambino aveva bisogno di un passaggio a tarda notte per uscire da una brutta situazione, lo prendevano in braccio senza pensarci due volte. Se un anziano aveva bisogno di passare un esame di inglese con mandato statale per laurearsi, passava del tempo con lei dopo la scuola per assicurarsi che fosse pronta. Il servizio disinteressato dello staff e dei volontari di CCPY mi ha mostrato che gli eroi non erano solo persone che progettavano tentativi di salvataggio che sfidavano la morte o lanciavano campagne per liberare i prigionieri politici. Una vita eroica potrebbe essere meno appariscente, meno ostentata, ma altrettanto significativa.

Poco dopo, nuove ricerche sull'eroismo e l'altruismo cominciarono a filtrarmi attraverso Internet. Non solo lo psicologo Philip Zimbardo (della fama degli Stanford Prison Experiment) iniziò a realizzare il suo Heroic Imagination Project, ma il Dalai Lama aveva impegnato una grossa fetta della sua fortuna personale nel Centro per la Compassione e l'Altruismo di ricerca e istruzione a Stanford. Volevo sapere di più su cosa fossero le organizzazioni come questa. È possibile imparare a diventare più generosi? La scienza ci offre una speranza realistica per diventare più compassionevoli come specie? E devi fare notizia per condurre una vita veramente eroica? Il libro si è evoluto dal mio tentativo di rispondere a questo tipo di domande.

Se decidi di dargli una lettura, non vedo l'ora di sentirti. Pensi che l'eroismo e l'altruismo possano essere insegnati? Hai portato via qualsiasi principio scientifico di altruismo che pensi di usare?

Solutions Collecting From Web of "Dissecting the Science of Selflessness"