Disinnamorarsi

"Sunshine" by Daphne Correa dos Reis
Fonte: "Sunshine" di Daphne Correa dos Reis

Il mese scorso ho scritto delle basi spirituali dell'innamoramento, di come sia il più vicino di noi a venire a gustare il paradiso in terra. Ho suggerito che l'esperienza dell'innamoramento deve il suo potere e la sua profondità ad una verità spirituale: iniziamo nella completezza, sia nel grembo materno che come anime che fanno parte del divino, e cerchiamo di ritornare a quella totalità. William Wordsworth lo dice molto più splendidamente di me (in "Intimations of Immortality"):

La nostra nascita non è che un sonno e un dimenticare:

L'anima che sorge con noi, la stella della nostra vita,

Ha avuto altrove la sua impostazione,

E viene da lontano:

Non in tutta l'oblio,

E non nella totale nudità,

Ma seguiamo nuvole di gloria veniamo

Da Dio, chi è la nostra casa.

In tal modo, quando ci innamoriamo e assaporiamo quell'unità con un'altra persona, essa attinge anche a un sentimento di unità cosmica. Perché, allora, perché oh, perché dobbiamo perdere questo? Perché è tanto più facile innamorarsi che restare innamorati?

Permettetemi di iniziare riconoscendo che non posso "conoscere" la risposta a questa domanda, che ritengo sia uno degli enigmi dell'esistenza. È come chiedere perché siamo stati espulsi dal Giardino dell'Eden, o perché dobbiamo lavorare per vivere, o perché c'è sofferenza e conflitto accanto a fiori e uccelli canterini.

Ma lasciatemi suggerire alcuni modi parziali di affrontare questa domanda, i modi in cui ho trovato di offrire un corrimano stabile su cui appoggiarsi.

La prima risposta parziale viene dal mondo di Imago, che è una specie di terapia di coppia che pratico. La teoria di Imago afferma che ci innamoriamo di qualcuno che contiene le chiavi del nostro passato, che è in grado di spingere i nostri pulsanti in modi significativi in ​​modo che dobbiamo crescere nella totalità. Secondo questa teoria, innamorarsi è sia uno sguardo alla nostra potenziale integrità sia un mezzo per indurci a impegnarci in una persona in modo da poter fare il lavoro necessario che dobbiamo fare verso la nostra totalità. In questa prospettiva, innamorarsi è simile a una droga che ti mostra una visione lontana della bellezza e dell'unità. Ma la droga svanisce e poi siamo costretti a fare il viaggio da soli, passo dopo passo.

La seconda risposta parziale che offro non è necessariamente diversa dalla prima, ma più ampia. Imago si concentra sulla relazione primaria, di solito un partner matrimoniale come chiave per la completezza. E se dovessimo espanderci e includere non solo ogni persona con cui veniamo in contatto come una chiave per reclamare la nostra interezza, ma ogni momento di contatto con ogni cosa nella vita? Naturalmente questo sembra una consapevolezza impossibile da sostenere, che dobbiamo essere consapevoli di ogni singolo momento – come quello che stai leggendo in questo particolare post sul blog – come la chiave per riconquistare la nostra interezza. Inoltre, questa riconquista della nostra interezza, questa "ingenuità secondaria", è più profonda e più forte della prima che inizialmente abbiamo goduto, sia come bambina al gioco o nella prima vampata di innamoramento. In modo che ci sia un significato e uno scopo celeste in questo innamoramento, perderlo e dover lavorare così duramente per rivendicarlo. Permettetemi di chiudere nuovamente con Wordsworth, alla fine di questo poema:

E voi fontane, prati, colline e boschetti,

Forebode non recidere i nostri amori!

Eppure nel mio cuore di cuori sento la tua potenza;

Ho solo rinunciato a una delizia

Vivere sotto il tuo più abituale dominio.

Adoro i ruscelli che scendono dai loro canali,

Ancor più di quando ho iniziato a battere leggermente come loro;

L'innocente luminosità di un Giorno appena nato

È ancora bello;

Le nuvole che si raccolgono intorno al tramonto

Prendi una colorazione sobria da un occhio

Ciò ha tenuto d'occhio la mortalità dell'uomo;

Un'altra razza è stata, e altre palme sono state vinte.

Grazie al cuore umano con cui viviamo,

Grazie alla sua tenerezza, alle sue gioie e alle sue paure,

Per me il fiore più meschino che i colpi possano dare

Pensieri che spesso si trovano troppo in profondità per le lacrime.

Solutions Collecting From Web of "Disinnamorarsi"