Discutere della malattia senza alienare il malato

Chiunque si sia seduto nella luce vivida del controllo della poltrona del paziente sa quanto sia difficile rimanere calmi, creativi e obiettivi quando si analizza la propria malattia. Le nostre prime reazioni possono ostacolare la nostra guarigione attraverso la preoccupazione, la mancanza di sonno, una profonda immersione nel comfort alimentare, alcol o droghe, rinunciando all'esercizio (qual è il punto?) O all'isolamento. Medici e psicologi spesso dimenticano l'importanza dei feriti nella guarigione delle proprie ferite. A causa della comprensibile pressione del tempo, del carico di lavoro travolgente e delle richieste di assicurazione, il nostro sistema sanitario è incentivato a codificare, dettare e licenziare piuttosto che coinvolgere il paziente nella guarigione. I professionisti accendono i riflettori sulla malattia per migliorare l'efficienza e perdere la persona nel processo. I soccorritori diventano un danno collaterale in una malattia grave, i loro bisogni dimenticati nell'approccio clinico alla riparazione del paziente. A lungo termine, questo approccio è grossolanamente inefficiente e porta a risultati a breve termine. Le arti offrono un nuovo sguardo alla malattia senza alienare il male.

//www.flickr.com/photos/22785954@N08/3911166551. Licensed under CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons - http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Julianne_Moore_66%C3%A8me_Festival_de_Venise_(Mostra)_color_crop.JPG#mediaviewer/File:Julianne_Moore_66%C3%A8me_Festival_de_Venise_(Mostra)_color_crop.JPG

Numerosi nominati all'Oscar hanno messo a nudo le brutte cicatrici della malattia in un modo che consente una discussione aperta su ciò che può essere fatto, senza offrire risposte rivestite di zucchero per le cure. Ancora Alice esplora la devastazione dell'Alzheimer e l'impatto non solo su Alice, come brillantemente interpretata da Julianne Moore, ma sul suo amorevole marito e figli. American Sniper mostra la lotta e la redenzione di Chris Kyle con Post Traumatic Stress, sottolineando il fatto che quando un soldato va in guerra, una famiglia va in guerra. Se non hai visto il Charlie Rose Show con lo sceneggiatore Jason Hall, Marine Jake Wood e il mio amico e marine Jacob Schick, prendi una tazza di caffè e concediti un trattamento.

Jacob Shick and his wife Laura

Jacob è nel film ed è uscito con la frase "Guarda chi è la leggenda ora" che consegna sul poligono quando Chris (Bradley Cooper) sta guarendo con altri veterani. La storia di Jacob, di cui ho discusso nei blog precedenti, ha alcune rivelazioni in questa intervista che vale la pena guardare. Infine, "The Theory of Everything", mostra la devastazione della SLA su Stephen Hawking con precisione millimetrica di Eddie Redmayne.

Tutti questi film mostrano in modo inequivocabile il disagio della malattia, ma esaltano anche il potere dello spirito umano e dell'amore. Alcuni si lamentano che questi film romanticizzino la malattia. A volte ci vogliono le arti per elevare ciò che non può essere codificato e respinto. Nel nostro mondo in cui tanto è ridotto a 147 caratteri o un titolo accattivante o un codice di assicurazione, le arti danno spazio per esplorare quelle zone grigie di guarigione che ancora non hanno risposte definite.

Quelle zone grigie sono indirizzate direttamente al Teen Brain, una produzione teatrale di Dallas Children's che si apre stasera. Ho visto questo spettacolo quando è stato originariamente prodotto e ho sentito così fortemente i suoi benefici che la nostra fondazione di famiglia ha sottoscritto questa produzione. Playwright Linda Daughtery coniuga sapientemente umorismo e problemi adolescenziali realistici sotto i riflettori. Ragazzi, i loro amici e le loro famiglie possono partecipare a una discussione post-spettacolo sul comportamento degli attori, nella speranza di esplorare il terreno del proprio paesaggio adolescenziale.

Dallas Children's Theater

In un mondo che è sempre più rapido nel riferire "fatti" e fare causa per errori, spesso dimentichiamo che la salute è spesso misteriosa, personalizzata e un lavoro noioso di manutenzione continua. La nostra insistenza su risultati permanenti privi di rischio contrappone i pazienti e gli operatori sanitari l'uno contro l'altro, quando la collaborazione è la via più chiara per il benessere. Le arti offrono un microscopio e telescopio non minaccioso per esaminare le storie, che possiamo adattare alla nostra guarigione.

Come paziente a più della mia giusta dose di psichiatri e psicologi, posso dirti questo. Discutere di una afflizione di un attore con un custode o un professionista è molto più facile che strizzare gli occhi al centro dell'attenzione. E la capacità di individuare la propria malattia in un'altra, prima che la malattia abbia la possibilità di far crescere le brutte radici? Che lo sappiano o no, Bradley Cooper, Julianne Moore, Eddie Radmayne e Linda Daughtery hanno aperto la discussione per il riconoscimento e la prevenzione precoce. Il prezzo di un biglietto potrebbe essere l'iniziativa sanitaria più performante che abbiamo.

Teen Brain corre dal 20 febbraio al 1 marzo al Dallas Children's Theatre:

Per ulteriori informazioni su Julie K. Hersh, Struck by Living o Decidí Vivir, visita il sito web di Struck by Living.

Solutions Collecting From Web of "Discutere della malattia senza alienare il malato"