Direttore della Psichiatria Impaziente

Rassegna delle migliori tradizioni del mio vociare: la ricerca di un medico per il rinnovamento della medicina . Di Abraham M. Nussbaum, MD Yale University Press. 320 pp. $ 28,50

Diversi anni fa, Abraham Nussbaum accettò di dirigere l'unità di psichiatria di Denver Health, un ospedale accademico di sicurezza, che allena anche studenti e studenti di medicina. L'ospedale stampò biglietti da visita che elencavano il titolo del Dr. Nussbaum come "Direttore della Psichiatria Impaziente". Un paio di anni dopo, un amico notò l'errore di battitura, che Nussbaum indossa come simbolo di orgoglio.

Come molti medici, Nussbaum è stato addestrato a dire alla gente cosa fare invece di chiedere come potrebbe aiutarli. E non è paziente con il sistema sanitario negli Stati Uniti, perché costringe i medici a utilizzare algoritmi di assistenza basata sull'evidenza e standardizzati per massimizzare la produttività e i profitti e rende molto più difficile per loro formare relazioni terapeutiche con i malati. , ascolta le loro storie e comunica le loro scoperte e raccomandazioni nelle loro storie.

Nelle migliori tradizioni di My Calling , Nussbaum, che è anche un assistente professore nel Dipartimento di Psichiatria presso la Scuola di Medicina dell'Università del Colorado, attinge alle sue interazioni con i pazienti per fare una richiesta ai medici di vedere le persone che trattano non come "Compendio di parti e denaro", ma come esseri umani.

Sebbene non siano affatto originali, i temi di Nussbaum: gli ospedali sono diventati fabbriche di proprietà di grandi aziende; i professionisti medici perseguono risultati standardizzati attraverso processi industrializzati perfezionati da sostenitori del miglioramento della qualità – entreranno in risonanza con la maggior parte degli americani. Con ogni probabilità, sosterranno la sua opinione che "il vero motivo del rinnovamento della medicina" si trova nell'impegno dei medici "nel vedere ogni paziente, per quanto oscurato dalle sue infermità e vulnerabilità, come una persona".

Il Nussbaum è meno utile, tuttavia, nell'individuare politiche o percorsi pratici per raggiungere questo obiettivo. L'utilità delle metafore di Nussbaum per i ruoli che i medici dovrebbero svolgere (giardiniere, allenatore, allenatore, capitano di nave, servo, insegnante, incantatore, compagno di ballo e testimone) e il suo suggerimento che il medico e il paziente dovrebbero "trovare un ritmo comune dove potremmo trovare la logica della cura "dovrebbe essere soppesata contro la sua confessione che passa le sue giornate a superare le lacune tra ciò che i suoi pazienti (che sono spesso demoralizzati e attratti dalla più semplice soluzione ai loro problemi) vogliono e ciò di cui crede di aver bisogno.

E, a volte, Nussbaum sembra presentare la medicina "basata sull'evidenza" come il nemico (e non uno strumento potenziale) di un approccio più umanistico. Ha ragione, naturalmente, che gli studi clinici randomizzati e controllati sono spesso finanziati da compagnie farmaceutiche. Ma i valutatori possono, dovrebbero, e talvolta rendere conto di tali pregiudizi. E la conclusione di Nussbaum, secondo cui questi studi, "progettati per il regno della quantificazione", sono difficili da riferire al mondo dei singoli pazienti, non sembrano giustificati.

Allo stesso modo, Nussbaum sottovaluta le "liste di controllo" di qualità e sicurezza, analoghe a quelle utilizzate nel settore del trasporto aereo, progettate per limitare variazioni potenzialmente pericolose delle prestazioni. Riconosce l'esemplare registro di sicurezza del viaggio aereo, ma sottolinea che quando vola si sente meno come una persona e più come carico. Aggiunge che le procedure di miglioramento della qualità rendono anonime le interazioni dei medici con i loro pazienti rispetto a quelle che hanno con i piloti e aumentano le probabilità che i professionisti credano di aver svolto bene il loro lavoro quando completano le loro liste di controllo anche se "mancano ciò che sta succedendo con il paziente. "

Nonostante queste dubbie dicotomie, Nussbaum è un caso convincente che la relazione medico-paziente negli Stati Uniti sia diventata "inetta e non coordinata", più preoccupata dei processi che dei risultati. Per risolverlo, i medici devono, infatti, essere entrambi spassionati ed empatici. Devono pensare a se stessi come a qualcosa di più dei tecnici che hanno il controllo del corpo e di ogni paziente "come una persona determinata dalle sue particolari comunità ed esperienze".

Detto questo, un approccio umanistico "nelle migliori tradizioni" della chiamata del medico non diventerà pervasivo finché ea meno che non ci sia un cambiamento strutturale di base e di ramo che minimizzi il ruolo dei mercati e dei profitti nel settore sanitario.

Solutions Collecting From Web of "Direttore della Psichiatria Impaziente"