Dipendenza, recupero e perdita

CCO Public Domain
Fonte: dominio pubblico CCO

Come ho scritto nel post del mese scorso, la perdita è una parte inevitabile della vita. Nel corso del tempo, tutti sperimentano una serie di perdite significative e, dolorosamente come spesso accade, il processo di lutto è una parte necessaria e salutare del lutto e di superare tali perdite. Tuttavia, per le persone con dipendenza, la perdita e il dolore che lo accompagna hanno livelli aggiuntivi.

La perdita può entrambi contribuire e risultare dalla dipendenza. Molte persone in dipendenza attiva usano alcol e altri farmaci per ridurre, intorpidire o evitare sentimenti angoscianti di dolore, tristezza, depressione o rabbia legati alla perdita. Naturalmente, questa diventa una dinamica di amplificazione della deviazione, in quanto l'utilizzo si traduce in una maggiore perdita – sotto forma di danno / cessazione delle relazioni, lavoro / carriera, stato finanziario, salute, ecc. – portando a più di quelle stesse emozioni dolorose.

Di fronte a tali aumentati sentimenti di dolore e perdita, il bisogno di usare droghe o attività come il gioco d'azzardo, il mangiare o il sesso per intorpidire o altrimenti evitare il dolore emotivo diventa solo più forte. Per coloro che sono in fase di recupero, in particolare per il recupero precoce, l'angoscia di una perdita significativa ha il potenziale per accelerare il ritorno alla dipendenza attiva.

Anche quando gli sforzi per evitare che le emozioni angoscianti abbiano un successo temporaneo, quelle sensazioni non scompaiono semplicemente. I fulmini trovano sempre un modo per radicare, e le sensazioni trovano sempre un modo per esprimersi. Se non permettiamo a noi stessi di sentirli e, se necessario, di parlarne, se evitiamo o sopprimiamo quei sentimenti, invariabilmente escono "di lato" – in forme indirette tramite il comportamento. Quando i sentimenti sono espressi attraverso il comportamento, di solito operano inconsciamente, al di fuori della nostra capacità di amministrarli. Quando questo accade, siamo sul pilota automatico, si comportano in modo riflessivo e abitualmente, spesso coinvolgendo comportamenti che sono malsani e controproducenti, anche quando non vogliamo agire in quel modo.

È simile a una pentola a pressione. Le pentole a pressione sono strumenti di equilibrio in quanto è necessario un coperchio per evitare che il contenuto si rovesci ovunque, ma è anche necessario un mezzo per rilasciare la pressione di accumulo. Se non c'è una valvola di rilascio che fornisca un percorso sicuro verso l'espressione, cosa succede? La pressione si accumula fino a quando la nave non può più contenerla e il contenitore esplode, provocando danni potenzialmente gravi. Allo stesso modo, se non forniamo ai nostri sentimenti un percorso di espressione sicuro (anche se spesso scomodo) sentendoli e parlando consapevolmente di loro, troveranno comunque una via d'uscita, spesso attraverso una sorta di comportamento malsano e / o esplosivo.

Perdite specifiche per il recupero

La perdita è una parte naturale del processo di recupero. C'è un detto in alcuni programmi di dodici passi che il recupero richiede il cambiamento dei "compagni di gioco, parchi giochi e giocattoli" associati alla propria dipendenza attiva. Questo può voler dire chiudere le amicizie, tagliare i legami con alcuni membri della famiglia, lasciare uno stile di vita, rinunciare a un lavoro / carriera, o abbandonare certe proprietà che evocano i trigger di usare alcol o altre droghe. Sentimenti di perdita e dolore successivo si verificano con ogni "cosa" che deve essere abbandonata al fine di raggiungere e mantenere il recupero.

Oltre a queste perdite significative, c'è la più profonda perdita specifica per il recupero di tutti: quella delle sostanze che alterano la mente e l'umore e l'immediata ricompensa neurochimica e il sollievo che hanno fornito. Nonostante la devastazione e la distruzione che la dipendenza possa aver causato nella vita di una persona, la rinuncia all'alcol e ad altri farmaci di solito rappresenta la perdita del proprio metodo principale di coping / best friend / confidente più vicino. Il rapporto che le persone con dipendenza hanno con queste sostanze è spesso il più intimo che hanno, punto. Il significato di questa perdita è generalmente sottovalutato e inadeguatamente affrontato nel trattamento della tossicodipendenza.

Per quanto difficile e caotica possa essere la vita nella dipendenza attiva, coloro che vi sono coinvolti sanno come funziona e cosa aspettarsi. Le sostanze ei loro effetti, anche con i rendimenti decrescenti correlati alla tolleranza, sono prevedibili. Questa familiarità crea un certo conforto perverso. Al contrario, la ripresa è irta di incertezza e paura intrinseca all'ignoto. Una volta che qualcuno entra nella fase di recupero e la nebbia indotta dalla droga si solleva, una perdita infinita di perdita, dolore e altre angoscianti perdite di emozioni possono iniziare a emergere. Ciò rende il recupero precoce un momento particolarmente difficile.

Un altro aforisma di dodici passi relativo al recupero è: la buona notizia è che senti i tuoi sentimenti; la cattiva notizia è che senti i tuoi sentimenti. Questa spada a doppio taglio è elegantemente rappresentata nel proverbio Zen: "L'ostacolo è il sentiero".

Cercare di evitare o reprimere emozioni dolorose è simile all'essere impantanati nelle sabbie mobili. Più ci sforziamo di liberarci, più l'angoscia e lo stress che sperimentiamo, più a fondo affondiamo e più ci blocciamo. L'evitamento di sentimenti spiacevoli inevitabilmente si ritorce contro, estendendo ed esacerbando il nostro dolore emotivo. È solo quando possiamo entrare nella nostra esperienza e accettare le nostre emozioni, osservarle, permetterci di sentirle ed esprimerle, e lasciare che ciò che è lì semplicemente sia, che gradualmente e progressivamente perdano la presa e inizino a dissiparsi da sole .

Diventare più consapevoli delle fonti passate e attuali di perdita e dolore e sviluppare le capacità per tollerare e gestire con successo le emozioni ad essi associate aiuterà quelli nelle prime fasi del recupero dalla dipendenza a superare ostacoli emotivi ea costruire percorsi per sostenere la ripresa.

Copyright 2016 Dan Mager, MSW

Autore di alcune Assemblee necessarie: un approccio equilibrato al recupero dalla dipendenza e dal dolore cronico

Solutions Collecting From Web of "Dipendenza, recupero e perdita"