Dipendenza da oppioidi: questa è una guerra che possiamo vincere?

Dal 1998, settembre è stato riconosciuto come Mese nazionale di recupero; 30 giorni annuali dell'America per sensibilizzare ed educare gli americani sul fatto che il trattamento dell'uso di sostanze e i servizi di salute mentale possono consentire a coloro che soffrono di disturbi mentali e / o di uso di sostanze di vivere una vita sana e gratificante.

Il tema del Recovery Month 2017 è Join the Voices for Recovery: rafforzare le famiglie e le comunità e ha lo scopo di evidenziare il valore del supporto familiare e della comunità.

recovery month
Fonte: mese di recupero

Concentrarsi sul rafforzamento delle famiglie e dei servizi locali è un passo fondamentale per reclamare le nostre comunità e le vite di coloro che sono stati ridotti in schiavitù dalla dipendenza. La dipendenza è una malattia familiare devastante; non c'è nessuno che ne sia affetto.

Come nazione, siamo nella morsa di …

Una crisi di oppiacei

La crisi degli oppioidi è stata da tutte le notizie per diversi anni; SIAMO CONSAPEVOLI, quindi cosa faremo? Chi ha familiarità con il "recupero dalla dipendenza" sa che risolvere questo problema richiede ACTION.

Sebbene sia il presidente Obama sia il presidente Trump, e una sfilza di altri funzionari governativi, abbiano dichiarato guerra all'abuso di farmaci oppioidi, poco ha arginato l'ondata attraverso qualsiasi soluzione reale a livello nazionale.

L'oppioide sintetico, il fentanil, responsabile di molte delle recenti overdose e morti, continua ad entrare negli Stati Uniti dalla Cina attraverso il Messico.

La prevalenza e il volume puro delle prescrizioni scritte per oppioidi altamente addictive negli Stati Uniti, anche se non così diffuse, è ancora un fattore. Big Pharma continua a uccidere (non è un gioco di parole) nella distribuzione di analgesici come OxyContin, Demerol, idrocodone, fentanil e Percocet per il mal di denti alla gestione del dolore post-chirurgico. Persino nelle file dei professionisti medici, il problema persiste. I professionisti del trattamento delle dipendenze hanno scoperto che quando i farmaci da prescrizione non sono disponibili, i tossicodipendenti optano per droghe da strada come l'eroina.

Non sto denunciando o dicendo che non c'è valore in questa categoria di farmaci; Sto dicendo che dovremmo essere più informati sulle circostanze di coloro a cui prescriviamo questi pericolosi narcotici. Credo che abbiamo il dovere di proteggere le persone dalla dipendenza a tutti i costi. Considerazione dei pazienti che sono inclini a comportamenti di dipendenza o che si prendono cura di quelli con vulnerabilità simile dovrebbe essere educato sui rischi di questa classe di farmaci e sapere che si tratta di una soluzione temporanea, non a lungo termine. La discrezionalità deve prevalere caso per caso.

Cos'altro può fare la professione medica per mitigare il numero di "Dr. Sentire merci "tra di noi? Quando è necessario l'uso di un oppioide, un piano per gestire il dolore del paziente con il farmaco deve essere stabilito all'inizio come parte del processo di guarigione.

È possibile raccogliere informazioni più approfondite sui clienti per determinare quando e cosa prescrivere. Abbiamo bisogno di sapere se questi farmaci potrebbero essere accessibili ai bambini o ad altri membri della famiglia che potrebbero essere inclini a "sperimentare" o avere già un problema di dipendenza. Oggi è più importante che mai per le famiglie sapere quali farmaci vengono assunti dai loro cari e quali possono essere i potenziali problemi. Assicurati che i pazienti e il personale sanitario sappiano che è necessario conservare questi farmaci in modo sicuro. Prima di prescrivere un oppiaceo, si deve sempre prendere in considerazione un farmaco alternativo e non dipendente.

Coloro che sono già in recupero dalla dipendenza da alcol, prescrizione o droghe di strada dovrebbero avere questi farmaci monitorati da vicino. Molti lo faranno da soli. D'altra parte, in caso di recupero o meno, ci sono quelli che diventeranno drogati, richiedendo più pillole a dosi più alte. Non tutti quelli che prendono gli oppioidi diventeranno dipendenti da loro. Molte persone possono usarle come prescritte, anche a livello ricreativo, e fermarsi senza conseguenze.

L'immagine più grande

Per fortuna, alcuni stati sono stati proattivi e si stanno facendo progressi.

Secondo un recente articolo del New York Times, "Sei stati – Alaska, Arizona, Florida, Maryland, Massachusetts e Virginia – hanno già dichiarato le emergenze a causa della crisi degli oppioidi. Queste dichiarazioni hanno contribuito ad ampliare l'accesso al naloxone, un farmaco che può rianimare le persone che hanno overdose, secondo il Network for Public Health Law. Hanno anche aiutato gli stati a ottenere sovvenzioni federali per i servizi di trattamento e una migliore segnalazione delle overdose.

Il 21st Century Cures Act, che il Congresso ha approvato l'anno scorso, sta già inviando $ 1 miliardo di dollari in due anni per la cura e la prevenzione delle dipendenze da oppioidi, ma gli esperti dicono che è molto lontano da ciò che è necessario. L'anno scorso l'Ohio ha speso quasi $ 1 miliardo nell'affrontare l'epidemia di oppiacei ".

Overdose Warning System (OWN), un nuovo sistema di segnalazione di primo intervento, è un software applicativo per dispositivi mobili o desktop, che mostrerà in tempo reale dove si verificano sovradosaggi. L'app è progettata per analizzare a fondo lo stato, la città, la contea e persino il codice postale per individuare dove si trova la crisi. Le implicazioni per l'applicazione della legge e il trattamento e i servizi medici locali nell'accedere a tale arma non dovrebbero essere ignorate se vogliamo seriamente uscire da questo problema e nella soluzione.

Raccomandazioni della Commissione del Presidente

Nel delineare le raccomandazioni della Commissione della Casa Bianca sulla lotta alla tossicodipendenza e le crisi oppioidi, Politico.com ha riferito che una "dichiarazione di emergenza consentirebbe al governo federale di liberare rapidamente i fondi per rispondere all'epidemia. Permette anche a Trump di dire che sta adempiendo una promessa per combattere l'abuso di oppioidi che ha fatto come candidato alla presidenza. L'annuncio del presidente arriva proprio mentre nuovi dati federali mostrano che le morti per overdose sono in aumento, nonostante gli sforzi federali e statali per frenare la crisi. […] La commissione degli oppiacei raccomandava anche di allentare le restrizioni Medicaid decennali per aumentare l'accesso al trattamento di abuso di sostanze stazionarie e aiutare gli Stati a rafforzare i programmi di monitoraggio dei farmaci prescritti allo scopo di estirpare il medico e prescrivere farmaci impropri. Non è chiaro se Trump prevede di accettare tali raccomandazioni. La retorica del presidente sull'epidemia di oppioidi si è in gran parte concentrata su un approccio di legge e ordine. Non ha affrontato un maggiore accesso ai programmi di trattamento che gli esperti della salute e alcuni funzionari pubblici, compresi quelli della sua commissione, sostengono siano necessari per tenere sotto controllo l'epidemia di droga ".

Possiamo solo sperare che queste raccomandazioni si realizzino. Non fare errori; siamo a un bivio in questa lotta. Le linee di battaglia sono chiare. È il mese di recupero, ed è ora di prendere una posizione.

Solutions Collecting From Web of "Dipendenza da oppioidi: questa è una guerra che possiamo vincere?"