Dieta e disturbi alimentari

I risultati di un sondaggio nazionale online della rivista Self, pubblicato nel numero attuale della rivista, mostrano che il 65% delle donne americane sono mangiatori disordinati e che un certo numero di abitudini alimentari considerate normali da molte donne potrebbe in effetti essere sintomi della condizione. Il mangiare disordinato è considerato più comune e meno grave di un vero disturbo alimentare, sebbene la maggior parte del comportamento sia simile. Secondo il sondaggio, i mangiatori disordinati possono mangiare in segreto, abbuffarsi ossessivamente e poi spurgare i loro corpi di calorie indesiderate vomitando o usando lassativi o diuretici, e mostrano molti altri comportamenti simili ma non così estremi come quelli che definiscono un vero disturbo alimentare come la bulimia o il disturbo da alimentazione incontrollata.

Un problema con questo sondaggio, e l'articolo di accompagnamento che indica comportamenti anomali nel mangiare, è che alcuni dei comportamenti ritenuti anormali sono, in effetti, le uniche tecniche di perdita di peso che hanno dimostrato di essere anche lontanamente di successo. Questi includono seguire rigorose regole alimentari, mangiare gli stessi alimenti "sicuri" ogni giorno, restrizione calorica (meno di 1.200 calorie), pensare al cibo più del 50% delle volte, contare calorie ossessive, pesare quotidianamente, mangiare un sacco di alimenti a basso contenuto calorico o a basso contenuto calorico, e l'adozione di una dieta vegetariana esclusivamente per la perdita di peso. E dal momento che il 65% degli intervistati ha dichiarato di essere in sovrappeso o obesi, è rivoluzionario, o addirittura sorprendente, che oltre il 60% ha comportamenti comuni alle persone che stanno cercando di perdere peso?

È vero che i tossicodipendenti e gli overeaters compulsivi soffrono terribilmente di una relazione malsana con il cibo, e tutti questi comportamenti "anormali", se portati all'estremo, potrebbero essere indicativi di un problema. Ma dubito della rilevanza delle statistiche raccolte in questo sondaggio, perché, per ottenere una percentuale così alta di consumatori disordinati, gli intervistati che hanno praticato uno o più di questi comportamenti "anormali" solo un paio di volte nelle loro vite sono stati raggruppati insieme con donne che praticano in modo coerente comportamenti alimentari potenzialmente dannosi per lunghi periodi di tempo. La differenza tra "normale" e "anormale" sta nella quantità di ossessione e nella misura in cui il comportamento alimentare interferisce con la salute e la felicità quotidiane. Allora, dov'è la linea? Etichettare così tante donne come mangiatori disordinati perché hanno sperimentato con tecniche di dieta discutibili a un certo punto della loro vita è semplicemente ridicolo.

Ad un certo punto della nostra vita, la maggior parte di noi prenderà in considerazione un cambiamento delle calorie che riducono la dieta, eliminando certi tipi di alimenti dalla propria dieta, o facendo un punto di mangiare più di alcuni cibi e meno degli altri, perché è parte della prescrizione piano per prevenire o curare la maggior parte delle condizioni mediche legate all'età, compreso l'aumento di peso. Ci vuole una certa quantità di comportamento ossessivo per realizzare qualsiasi cambiamento di stile di vita o per raggiungere un obiettivo difficile, e non sarà mai un giro di gioia quando stai cercando di cambiare le tue abitudini alimentari. Interferirà sicuramente con la tua felicità giorno per giorno.

Anche se sembra psicologicamente più sano e in qualche modo più nobile concentrarsi sulla tua salute piuttosto che sul tuo bell'aspetto, non importa se il tuo obiettivo iniziale è quello di perdere peso per vanità, o per prevenire il diabete o le malattie cardiache. Se vuoi metterti in forma perché sei a un peso insalubre, è OK contare le calorie, salire su una scala ogni giorno, e darti tutta l'attenzione necessaria per mantenerti motivato e in rotta.

Non importa come o perché lo fai, la tua reazione iniziale a qualsiasi dieta ristretta è probabile che sia la stessa. Non ti piacerà. Cercherai (e troverai) modi per ribellarti. Finché non ti abituerai a un nuovo modo di mangiare, ti sentirai un po 'ossessionato. Tu barerai. O ti sentirai semplicemente infelice. Queste sono tutte risposte normali ai cambiamenti permanenti che potresti dover apportare per avere successo.

Mangiare meno calorie, esercitare di più e prestare molta attenzione alle tue abitudini personali è come perdere peso e tenerlo fuori. È come smettere di fumare. Alcune persone vanno in "tacchino freddo", rompono le loro cattive abitudini e non guardano mai indietro. Ma per la maggior parte delle persone, non succede in questo modo. Per avere successo, alla fine devi prendere quella decisione fondamentale per essere una persona sana in generale, e lavorare da lì, un cambiamento alla volta. Puoi rinunciare e tornare alle tue vecchie abitudini alimentari molte volte prima di essere pronto a impegnarti a fare meglio una volta per tutte. Potrebbe essere necessario un aiuto professionale per capire quale sia l'approccio migliore per rompere le vecchie abitudini e per mantenere quelle nuove che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi. Ma lungo la strada, se ti attieni, imparerai molto su te stesso e su ciò che funziona per te e cosa no. Pratica ciò che funziona e scartare il resto. Ecco come scoprirai cosa è normale per te.

Solutions Collecting From Web of "Dieta e disturbi alimentari"