Dieta e autismo

Iniziamo con la lettera sulla salute mentale di Harvard (aprile 2010, pagina 4). HMHL ama solo piovere sulla mia sfilata di "dieta e salute mentale":

"I ricercatori sono da tempo in disaccordo sul fatto che i problemi gastrointestinali possono essere alla base di alcuni sintomi dei disturbi dello spettro autistico. Ciò non ha impedito ad alcuni ricercatori e celebrità di promuovere teorie e speciali "diete autistiche" senza supporto scientifico. Eppure queste raccomandazioni infondate potrebbero fare appello a genitori in lutto e vulnerabili che hanno il cuore spezzato nell'improvvisa regressione evolutiva di un bambino ".

Wow. Questo è duro. Spero di usare i prossimi numerosi post per esplorare alcune delle teorie dietro ciò che potrebbe causare austim e per vedere quanto siano stravaganti e pericolose queste diete.

I disturbi dello spettro autistico (disturbo autistico, disturbo di Asperger, disturbo di Rett, disturbo disintegrativo dell'infanzia e disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato, noti insieme come "ASD") sembrano compromettere la capacità del bambino di comunicare e interagire con altre persone. Gli ASD sono anche caratterizzati da comportamenti ritualistici o ripetitivi, come battere le dita o sbattere la testa o raccogliere. I bambini autistici in generale sono più schizzinosi rispetto ai bambini senza ASD, e gli scoppi d'ira nei periodi di pasti insoddisfacenti possono essere estremi. (Un punto decente è che limitare il menu di un bambino schizzinoso andando senza glutine e caseina potrebbe essere un problema nutrizionale.) La stitichezza è anche più comune tra i bambini con autismo, e sembra che i bambini con ASD spesso soffrono di dolore addominale, perdita di feci, gonfiore e reflusso (1).

La lettera di salute mentale di Harvard è brusca, a questo punto: "Non ci sono prove sufficienti per supportare speciali" diete autistiche "che eliminano la caseina … o il glutine." Gli studi precedenti non erano stati fatti correttamente, o troppo piccoli, o non usavano nemmeno misure standard per diagnosticare l'autismo in primo luogo. C'è solo una prova in doppio cieco, crossover di caseine e diete prive di glutine rispetto a quelle normali (non sono sicuro di quello che si è detto in doppio cieco ma va bene), di 15 bambini con ASD e dopo 12 settimane la dieta sembrava non avere alcun effetto (2). Alcuni genitori hanno ritenuto che lo studio di intervento fosse più efficace dei revisori indipendenti.

Va bene, va bene, abbiamo la foto, la lettera di salute mentale di Harvard. Ma facciamo un passo indietro. Cos'è l'autismo e cosa lo causa? Bene, non esiste una teoria universale, nessuna scoperta genetica coerente (sebbene l'autismo sembri funzionare a volte nelle famiglie), e nessun meccanismo biologico concordato su ciò che causa l'autismo (3). Alcuni ricercatori ritengono che si tratti di un problema di sviluppo del cervello. Altri si chiedono se l'autismo sia un insieme di disturbi simili alla fenilchetonuria (dove l'incapacità di metabolizzare un certo amminoacido può portare a progressivi ritardi mentali, danni cerebrali e convulsioni, ma può essere evitata non mangiando quell'amminoacido, la fenilalanina). Si suggerisce che l'autismo si manifesti a causa di irregolarità dovute a infiammazione e problemi di sviluppo, ma si tratta di un problema molto generalizzato, senza soluzione specifica.

L'idea che le diete prive di caseina prive di glutine possano essere utili per l'autismo si basa sulle teorie secondo le quali gli exorphins (frammenti proteici che fungono da oppiacei) da glutine e caseina potrebbero passare attraverso la barriera intestinale e andare ad agire sul cervello, causare danni. Una teoria simile è al lavoro nelle diete prive di glutine e nella schizofrenia. Una curiosità molto interessante: i bambini con autismo e i loro familiari sembrano avere viscere più deboli rispetto alle famiglie senza autismo (4). (Ecco una constatazione che fa affermare che la dichiarazione della Harvard Mental Health che i ricercatori promuovono "diete autistiche" senza supporto scientifico , sembra, beh, irritabile.) Per essere onesti, la più grande e migliore prova di dieta priva di glutine è stata pubblicata su Anche l'aprile del 2010, e lo studio dell'intestino permeabile che sto osservando è uscito verso la fine del 2010.)

Apetta un minuto. Esegui il backup. Come si misura un intestino permeabile? Bene, per testare l'integrità dell'intestino, si può bere una soluzione di zuccheri inerti metabolicamente, come il lattulosio e il mannitolo, e in una persona con un intestino che perde, quegli zuccheri finiranno nelle urine (questo è chiamato un test IPT). Uno degli zuccheri è molto piccolo e passa facilmente attraverso l'intestino. L'altro è abbastanza grande, quindi solo un intestino "permeabile" gli permetterà di passare – se misuri il rapporto di questi due zuccheri, avrai un'idea abbastanza precisa di quanto sia permeabile l'intestino. Inoltre, un intestino permeabile tende ad essere un intestino infiammato, e si può saltare biopsie intestinali e controllare la calprotectina fecale (FC), una proteina prodotta dai granulociti intestinali. Un sacco di FC nella tua cacca significa che probabilmente hai un intestino infiammato.

Certamente la celiachia è associata a budella infiammata, leaky, quindi i ricercatori dello studio hanno preso 90 bambini con disturbi dello spettro autistico e 146 dei loro parenti di primo grado, e anche 64 bambini e 146 controlli adulti. A tutti è stato dato un test IPT, alcuni sono stati controllati per FC e tutti i bambini con autismo sono stati sottoposti a screening per celiaci (utilizzando anticorpi anti-tTG, anticorpi anti-gliadina IgG e anticorpi anti-gliadina IgA, anticorpi anti-endomisio e test genetici per HLA DQ2 e 8 – questi sono tutti test standard per la celiachia (i test positivi saranno causati da infiammazione e allergia al glutine di grano). Parenti e controlli con test IPT e FC anormali sono stati analizzati per celiaci.

Sembra interessante! Quali sono i risultati?

Intestino anomalo che perde – il test IPT (una percentuale più elevata di lattulosio rispetto a mannitolo nelle urine)
Controlli per adulti = 4,8%
Controlli figlio = 0%
Pazienti con ASD = 36,7%
Parenti = 21,2%
(P <0,0001)

Calprotectina fecale patologica (FC – misura dell'infiammazione intestinale)
Pazienti con ASD = 24,6%
Parenti = 11,7%
(A causa di vincoli di budget, la FC è stata misurata solo in controlli che avevano un test IPT anormale – nessuno di questi aveva valori FC superiori all'intervallo normale)

Pazienti con ASD e test per celiaci
Predisposizione genetica per celiaci (+ HLA DQ2 e / o DQ8): 32% dei bambini con test IPT "leaky"
Predisposizione genetica per il celiaco (+ HLA DQ2 e / o DQ8): 35,9% dei bambini con test IPT normale
Sintomi gastrointestinali: 45,5% dei bambini con test IPT "leaky"
Sintomi gastrointestinali: 47,4% dei bambini con test IPT normale.
IgA AGA positivo: 1,6% +/- 2,5%
IgG AGA positivo: 13,8% +/- 24,2%
TTG positivo: 1,04% +/- 0,91%
EMA: tutto negativo

Parenti e test per il celiaco
IgA AGA positivo: 0,8% +/- 0,4%
IgG AGA positivo: 8,4% +/- 5,9%
TTG positivo: 3,0% +/- 3,7%
EMA: tutto negativo

Bene! Questa è una borsa mista. I risultati generali – sembra esserci un sottogruppo di bambini con autismo e loro parenti stretti che hanno fegato viscido. I reperti celiaci sono un po 'più dappertutto. I sintomi gastrointestinali sembravano non avere alcuna correlazione con la perdita di budello, il che significa che la raccomandazione standard per indagare sui problemi di celiachia o intestinale solo nei bambini autistici con sintomi gastrointestinali sembra volare di fronte a scoperte scientifiche.

Forse ancora più importante, "il glutine stesso aumenta l'IPT" (in altre parole, rende la perdita di viscosità peggiore nei modelli cellulari (5) (6) (7)). (è importante capire che si tratta di modelli o modelli cellulari basati su persone con celiachia conosciuta, che potrebbero non essere in grado di tradursi in una popolazione generale o autistica). "Possiamo ipotizzare che i soggetti con ASD sono sensibili al glutine …. e quindi la loro funzione di barriera intestinale [anomalie] migliorerà con una dieta priva di glutine. Gli effetti ben noti della mucosa intestinale della gliadina – il componente principale del glutine – giustificherebbero un trattamento con la dieta priva di glutine nell'ASD. "

C'è molto di più da discutere. Le scoperte di cui sopra non sono una schiacciata per frumento o prodotti lattiero-caseari che causano l'autismo. Ma per ora, lascerò le informazioni di cui sopra a sobbollire per un po '.

La linea di fondo da questo post: L'evidenza di prove cliniche per diete prive di glutine, caseina è scarsa, finora (anche se andrò su quello che considero il miglior studio più tardi). MA, ci sono prove più recenti di un sottogruppo piuttosto grande di bambini con ASD che hanno un intestino particolarmente debole, e la suscettibilità alla perdita sembra essere genetica. Non troverai questi bambini guardando i pazienti con marker celiaci o guardando i pazienti con sintomi GI.

C'è più autismo del cervello. Abbiamo bisogno di avere una visione olistica e una mente aperta per trovare risposte.

Il mio articolo di follow-up è ora disponibile e può essere trovato qui: Dieta e autismo – Nuove ricerche e collegamenti intriganti

Diritti d'autore della foto

Altri articoli come questo su Evolutionary Psychiatry

Copyright Emily Deans, MD

Solutions Collecting From Web of "Dieta e autismo"