Dieci consigli per prevenire l'aumento di peso sugli antidepressivi

L'aumento di peso come effetto collaterale degli antidepressivi è molto comune e angosciante. I pazienti possono anche interrompere il trattamento perché hanno guadagnato così tanto peso. Nessuno ha una buona spiegazione su come questi farmaci aumentano il consumo. Ciò nonostante, la gente riferisce di non sentirsi mai soddisfatta dopo un pasto e continuamente assetata di carboidrati. A volte si ritrovano ad abbuffarsi.

La nostra ricerca al MIT, e presso un centro di gestione del peso dell'ospedale dell'Università di Harvard, ci ha aiutato a sviluppare un modo efficace per prevenire o invertire questo aumento di peso. Sappiamo che la serotonina, la sostanza chimica nel cervello che regola l'umore, regola anche l'appetito. Gli antidepressivi funzionano solo sulla funzione dell'umore della serotonina e possono in qualche modo interferire con la funzione dell'appetito. La soluzione a questo, basata sulla nostra ricerca, è di aumentare la capacità della serotonina di disattivare la necessità di mangiare.

Ecco alcuni suggerimenti semplici che funzionano per prevenire l'aumento di peso antidepressivo. Prima di assumere il farmaco, informati sulla droga e su quanto peso le persone in genere ottengono. Se il farmaco suggerito dal medico è associato ad un sostanziale aumento di peso, chiedere se è possibile passare a un altro. Questo sembra ovvio, ma il medico potrebbe non pensare all'effetto collaterale di aumento di peso quando prescrive il farmaco.

1. Prima di iniziare il farmaco, pesare e riportare il numero al proprio medico. La maggior parte degli psichiatri NON ha scale nei loro uffici. Assicurati che il tuo peso sia registrato, quindi quando torni per le visite di controllo e dichiari di aver guadagnato peso, non c'è alcuna disputa.

2. Impara a capire la differenza tra essere affamati e avere appetito. La fame è quando devi mangiare immediatamente e qualsiasi cibo ti soddisferà. L'appetito è quando hai voglia di mangiare ma senza l'urgenza della fame. Il tuo farmaco aumenterà l'appetito e ti lascerà con la fastidiosa sensazione di voler mangiare di più ma non ti farà veramente fame. Una buona prova della differenza tra fame e appetito è se sei disposto a mangiare qualcosa che davvero non ti piace molto. Se la risposta è sì, hai fame. Se la risposta è no, allora è il tuo appetito che ti chiama. Il mio cibo di prova è una barretta proteica. Quando avrò davvero fame, lo inghiottirò. Quando ho solo appetito, non ne mangerò neanche uno.

3. Il farmaco fa sì che lo stomaco produca troppo acido? Alcuni farmaci lo faranno e la sensazione è simile alla fame. Un semplice test consiste nel prendere Tums, o qualche altra preparazione da banco, per ridurre l'acidità di stomaco. Se la sensazione di fame scompare, allora saprai che è un effetto collaterale della medicina sullo stomaco. Parla con il tuo medico per il trattamento a lungo termine di questo.

4. Fai più serotonina. Questo spegnerà immediatamente l'appetito, vanificherà le tue voglie e ti farà sentire soddisfatto. La sensazione è simile ad avere la sete che svanisce dopo aver bevuto abbastanza acqua.

5. La serotonina viene prodotta dopo aver assunto carboidrati, ad eccezione dello zucchero presente nella frutta (fruttosio). Quando un cibo amido o dolce viene digerito, il cervello riceve triptofano, un amminoacido che viene utilizzato dal cervello per produrre serotonina. Mangia circa 30 grammi di un alimento dolce o amidaceo come cereali per la colazione, salatini, popcorn, riso o cracker di soia, cracker di Graham o Twizzlers.

6. Mangia il carboidrato a stomaco vuoto o almeno due ore dopo aver mangiato proteine. Alimenti proteici come tacchino, pollo, manzo, pesce, formaggio, yogurt e uova interferiscono con la capacità del triptofano di entrare nel cervello. Se si combinano cibi proteici con carboidrati, come in un panino al tacchino, non si effettuerà la serotonina.

7. Scegli i carboidrati che contengono pochissimi grassi. Il grasso rallenta la digestione e aggiunge calorie inutili. Cioccolato, biscotti, gelato, torta, crosta di torta, patatine fritte e patatine non sono buoni spuntini che producono serotonina.

8. Evita di mangiare proteine ​​all'ora di cena se i tuoi farmaci ti fanno fare uno spuntino tutta la sera. Mangiando solo un carboidrato amidaceo, come la pasta o una grande patata al forno con verdure per la cena, il tuo cervello farà abbastanza serotonina per mantenerti soddisfatto e pieno fino all'ora di andare a letto.

9. In nessuna circostanza, assumere una dieta ricca di proteine ​​e povera di carboidrati. Questa è una dieta per il disastro in quanto previene la produzione di serotonina e non farà altro che aumentare la voglia di mangiare e magari abbuffarsi.

10. Esercizio. L'aumento di serotonina causato mangiando carboidrati che producono serotonina aumenterà la vostra energia. Approfitta di questo e aumenta la tua attività fisica, anche di pochi minuti ogni giorno. La combinazione di non sentire più voglia di mangiare e l'esercizio ti permetterà di perdere peso facilmente o di non farti guadagnare affatto.

© 2010 Judith J. Wurtman, PhD, coautrice di The Serotonin Power Diet: Eat Carbs – Soppressore dell'appetito della natura – per smettere di mangiare troppo ed evitare l'aumento di peso associato agli antidepressivi

Solutions Collecting From Web of "Dieci consigli per prevenire l'aumento di peso sugli antidepressivi"