Dibattiti presidenziali – The Medium Matters

Nel 1960, John F. Kennedy e Richard Nixon si impegnarono nel primo dibattito presidenziale televisivo. In precedenza, i dibattiti erano stati trasmessi solo via radio. Una storia popolare di lunga data su quel primo dibattito è che il mezzo attraverso il quale le persone hanno ascoltato il dibattito hanno influenzato chi hanno creduto di aver vinto. Mentre la storia va, le persone che hanno ascoltato il dibattito erano più propensi a credere che Nixon avesse vinto, mentre quelle persone che guardavano il dibattito in televisione avevano più probabilità di credere che JFK avesse fatto meglio. Perché? In TV JFK era splendidamente abbronzato, giovane e capace, mentre Nixon stava sudando copiosamente e "sembrava la morte".

Fonte: Wikimedia Commons

Mi sono trovato in un'esperienza simile durante i dibattiti presidenziali che hanno avuto luogo prima delle ultime elezioni presidenziali. Durante il primo dibattito ho iniziato ad ascoltare mentre ero in macchina e poi sono passato alla radio a casa mentre preparavo la cena. Poi ho capito che potevo trasmettere il video online e così sono passato alla versione televisiva del dibattito. Ma a quanto pare non ero l'unico a farlo, e il video continuava a congelarsi. Ogni volta che il video si bloccava, riavviavo la radio, passando avanti e indietro costantemente tra audio e video.

Saltare avanti e indietro tra le versioni audio e video ha evidenziato per me quanto siano diverse queste esperienze, ed ero curioso di sapere come l'ascolto contro il guardare avrebbe potuto influenzare la mia visione del dibattito. Bene, si scopre che Internet ha la risposta a tutto. Jamie Druckman, uno scienziato politico della Northwestern University aveva chiesto e risposto proprio a una domanda del genere. In un esperimento semplice e diretto, assegnò ai partecipanti in modo casuale l'ascolto o il primo dibattito tra JFK e Nixon. Il suo campione consisteva in giovani studenti universitari che non avevano alcuna nozione preconcetta su chi avesse vinto il dibattito.

Importa se guardiamo o ascoltiamo? Lo fa.

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

I partecipanti che hanno assistito al dibattito televisivo avevano molte più probabilità di pensare che Kennedy avesse vinto il dibattito di quanto lo fossero gli ascoltatori audio. Perché la versione televisiva ha dato una spinta a Kennedy? Perché le persone prestano attenzione a informazioni diverse a seconda che guardino o ascoltino. Gli ascoltatori audio erano più persuasi dalla misura in cui concordavano con i candidati sui temi, e gli spettatori televisivi erano più persuasi dalla personalità dei candidati. Cioè, per i partecipanti che hanno assistito al dibattito (al contrario di ascoltarlo), la loro opinione su chi ha fatto un lavoro migliore è stata fortemente influenzata dalle loro convinzioni sull'integrità del candidato. JFK era considerato più integro, e questo ha aiutato a spiegare perché gli spettatori televisivi pensavano che fosse più bravo di quanto non facessero gli ascoltatori audio. Al contrario, i partecipanti che hanno ascoltato il dibattito sono stati più persuasi dalla misura in cui hanno concordato con il candidato sulle questioni in discussione. Tutti i partecipanti hanno pensato che il candidato che esibiva più capacità di leadership avrebbe fatto meglio nel dibattito, indipendentemente dal fatto che lo guardassero o lo ascoltassero.

Anche l'osservazione del dibattito ha avuto un altro effetto: i partecipanti che hanno assistito al dibattito televisivo hanno fatto un lavoro migliore imparando i fatti forniti durante il dibattito, e questo era particolarmente vero per i partecipanti che avevano meno conoscenze politiche.
Qualcuno di voi ha ascoltato i dibattiti alla radio? Hai avuto una visione diversa su chi aveva vinto quando hai ascoltato contro guardato? Mi piacerebbe sentire le tue storie!

L'articolo:
Druckman, JN (2003). Il potere delle immagini televisive: il primo dibattito Kennedy-Nixon rivisitato Journal of Politics, 65 (2), 559-571: 10.1111 / 1468-2508.t01-1-00015

Solutions Collecting From Web of "Dibattiti presidenziali – The Medium Matters"