Dhat Syndrome Explained

Negli articoli precedenti ho esaminato varie sindromi legate alla cultura (CBS) come koro e berserker. Le CBS comprendono una combinazione di sintomi psichiatrici e / o somatici considerati come una malattia riconoscibile all'interno di specifiche culture o società e sono spesso sconosciute al di fuori delle loro regioni locali. Una delle più insolite CBS è la sindrome di dhat, tipicamente localizzata nel sub-continente indiano (India, Sri Lanka, Bangladash). Dhat è una delle CBS elencate nella Classificazione internazionale delle malattie dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il termine "sindrome di Dhat" è stato descritto per la prima volta dal Dr. NN Wig in un numero del 1960 dell'Indian Journal of Clinical and Social Psychiatry e poi dal Dr. JS Neki nel British Journal of Psychiatry (1973). Un articolo del 1975 del Dr. HK Malhotra e del Dr. NN Wig negli Archivi del comportamento sessuale definì dhat "la nevrosi esotica dell'Oriente". Secondo una breve relazione del Dr. Om Prakash sull'Indian Journal of Psychiatry, la sindrome di dhat comprende vari sintomi psicologici, somatici e sessuali attribuiti dal paziente al passaggio di liquidi biancastri, che si ritiene siano sperma nelle urine (cioè, disagio psicologico e ansia legata alla perdita dello sperma). Prakash afferma che la parola "dhat" deriva dalla parola sanscrita "dhatu" (che ha significati multipli che includono "metallo", "elisir" e "parte costituente del corpo"). Ha anche notato che:

"Questa nozione di perdita seminale spaventa l'individuo a sviluppare un senso di morte se si perde una sola goccia di sperma, producendo una serie di sintomi somatici … la paura della perdita di sperma e dei problemi che ne derivano [in India] è così forte che le cure vengono pubblicizzate dai vaid e dagli hakim ovunque – sui muri, sulla televisione, sui giornali e sui cartelli stradali ".

L'ansia che circonda la perdita di sperma può anche riguardare il rilascio di sperma attraverso emissioni notturne (cioè "sogni bagnati") e la masturbazione. I sintomi comprendono affaticamento, apatia, perdita di appetito, mancanza di forza fisica, scarsa concentrazione, dimenticanza, senso di colpa e (in alcuni casi) disfunzione sessuale. Dato che la sindrome si riferisce all'ansia psicologica che circonda la perdita di sperma, il disturbo è (necessariamente) trovato tra gli uomini, ma è interessante notare che la sindrome di dhat è stata applicata anche alle donne che manifestano sintomi simili relativi alle secrezioni vaginali bianche). Secondo un articolo online sulle CBS, afferma che:

"L'ansia legata alla perdita di sperma può essere fatta risalire a migliaia di anni fa ai testi ayurvedici, dove la perdita di una singola goccia di seme, il fluido corporeo più prezioso, potrebbe destabilizzare l'intero corpo".

Una review della letteratura del 2004 sulla sindrome di dhat del Dr. A. Sumathipala e colleghi del British Journal of Psychiatry ipotizzava che il disturbo fosse una "preoccupazione ipocondriaca". Ciò potrebbe avere una certa validità come documento del 1990 del Dr. RK Chadha e del Dr. N. Ahuja (anche nel British Journal of Psychiatry ) riportando uno studio su 52 pazienti con dhat. Tre quarti del loro campione sono stati segnalati come aventi sintomi ipocondriaci.

Un altro studio pubblicato nel British Journal of Psychiatry un anno dopo dal Dr. MS Bhatia e dal Dr. SC Malik ha riportato che 93 (su 144) pazienti consecutivi che frequentavano una clinica di disfunzione sessuale avevano la sindrome di dhat. Un numero di articoli pubblicati sulla sindrome di Dhat negli anni '80 e '90 riportano che i disturbi depressivi, ansiosi e / o somatoformi sono prevalenti nella maggior parte dei pazienti affetti da dhat. Un piccolo studio dello Sri Lanka del 1989 condotto dal dott. P. De Silva e dal dott. S. Dissanayake nella rivista Sexual and Marital Therapy su 38 uomini con disfunzione sessuale, ha riferito che la "perdita di seme" è stata vista dalla maggior parte degli uomini come la ragione principale per la loro disfunzione sessuale. Lo stesso studio ha riportato che il 40% del campione aveva ipocondria. Risultati simili sono stati riportati tra gli uomini del Bangladesh. (Va anche notato che ci sono varie segnalazioni di sindromi simili in altri paesi.Ad esempio, il documento di Prakash menziona anche 'shen-k'uei' a Taiwan e in Cina che dai sintomi elencati appaiono quasi identici a dhat)

Basato su articoli pubblicati nel British Journal of Psychiatry e nell'Indian Journal of Psychiatry (principalmente dagli anni '80 e '90), Prakash presenta un profilo di coloro che sono affetti da dhat e afferma che la maggior parte sono giovani maschi, sposati di recente, da zone rurali, stato socioeconomico medio (agricoltori, lavoratori, agricoltori) e da famiglie con atteggiamenti conservatori nei confronti del sesso. Egli afferma anche (apparentemente basato su un capitolo del libro del 2001 del Dr. A. Avasthi e del Dr. R. Nehra) che ci sono tre tipi di pazienti dhat:

* Dhat da solo (dove i loro sintomi sono attribuiti alla perdita di sperma e presentano sintomi di natura ipocondriaca, depressiva o ansiosa)
* Dhat con depressione e ansia comorbide (dove dhat è visto come un sintomo che accompagna un altro disturbo)
* Dhat con disfunzione sessuale

La durata dei sintomi può essere relativamente breve (ad es. 3-12 mesi), ma alcuni articoli riportano persone che soffrono per 20 anni. Prakash elenca i disturbi co-morbosi più comuni e le disfunzioni sessuali associate a dhat. Tra questi la nevrosi depressiva (40% -42%), la nevrosi d'ansia (21% -38%), il somatoformio e l'ipocondria (32% -40%), la disfunzione erettile (22% -62%) e l'eiaculazione precoce (22% – 44%). Prakash riporta anche che la maggioranza (cioè i due terzi) dei pazienti affetti da dhat guarisce (66%), mentre il resto è migliorato (22%) o invariato (12%). Infine, un articolo pubblicato sulla sindrome di dhat del Dr. Neena Sanjiv Sawant e del Dr. Anand Nath in un numero del 2012 dello Sri Lankan Journal of Psychiatry ha osservato che le convinzioni di dhat sono spesso basate su idee sbagliate e miti:

"Questi miti e idee sbagliate che sono profondamente radicati nella cultura indiana sono passati di generazione in generazione. A causa della mancanza di informazioni adeguate e della mancanza di una comunicazione aperta tra genitori e figli, l'unica fonte di conoscenza per molti rimangono i loro coetanei, che sono ugualmente ignoranti sull'argomento, e questo porta a malintesi diffusi. Molte persone consultano professionisti non qualificati che rafforzano la loro ignoranza "

Riferimenti e ulteriore lettura

Avasthi, A. & Nehra, R. (2001). Disordini sessuali: una revisione della ricerca indiana. In: Murthy, RS (a cura di), salute mentale in India (1995-2000) (pp. 42-53). Bangalore: Azione popolare per la salute mentale.

Behere, PB, Natraj, GS (1984). Sindrome di Dhat: la fenomenologia di una nevrosi sessuale orientata alla cultura dell'Oriente. Indian Journal of Psychiatry, 26, 76-78.

Bhatia, MS e Malik, SC (1991). Sindrome di Dhat – Un'entità diagnostica utile nella cultura indiana. British Journal of Psychiatry, 159, 69-75.

Chadda, RK & Ahuja, N. (1990). Sindrome di Dhat: una nevrosi sessuale del subcontinente indiano. British Journal of Psychiatry, 156, 577-579.

De Silva, P. & Dissanayake, SAW (1989) La perdita della sindrome dello sperma nello Sri Lanka. Uno studio clinico Terapia sessuale e coniugale, 4, 195-204.

Malhotra, HK & Wig, NN (1975). Una nevrosi sessuale legata alla cultura in Oriente. Archivi di comportamento sessuale , 4, 519-528.

Neki, JS (1973). Psichiatria nel sud-est asiatico. British Journal of Psychiatry, 123, 257-269.

Prakash, O. (2007). Lezioni per i tirocinanti post-laurea sulla sindrome di Dhat. Indian Journal of Psychiatry , 49, 208-210.

Sawant, NS & Nath, A. (2012). Idee sbagliate culturali e depressione associata nella sindrome di Dhat. Sri Lankan Journal of Psychiatry, 3, 17-20.

Sumathipala, A. Siribaddana, SH & Bhugra, D. (2004). Sindromi legate alla cultura: la storia della sindrome di dhat. British Journal of Psychiatry, 184, 200-209.

Parrucca, NN (1960). Problemi di salute mentale in India. Journal of Clinical and Social Psychiatry (India), 17, 48-53.

Solutions Collecting From Web of "Dhat Syndrome Explained"