Devo sapere chi sono per trovare il vero amore?

Tupungato / shutterstock.com
Fonte: Tupungato / shutterstock.com

Le fiamme e il fumo uscivano da ogni finestra
E scomparve con tutto ciò che ti era caro
Ma non hai versato una sola lacrima
Per le cose che non ti servivano
Perché sapevi che finalmente eri libero -Death Cab for Cutie, "Il tuo cuore è una stanza vuota"

Glen e Vicky si erano cercati per anni prima di decidere erroneamente di aver trovato il "compagno perfetto" l'uno nell'altro. Ma il fallimento del loro matrimonio li spinse a sondare nuove profondità di conoscenza di sé.

Trovare la persona giusta non significa necessariamente che siamo pronti, disponibili e capaci di amare. Le idee risolte sulla prontezza possono creare opportunità mancate perché i nostri preconcetti ci rendono incapaci di rispondere a interessi romantici che non sono ciò che abbiamo in mente.

Cosa ti ha attratto del nostro lavoro e della nostra scrittura? Forse idee o domande sulla tua ricerca? Molti di noi hanno fantasie sull'amore come un'avventura eccitante – fantasie che sono in conflitto con le nostre idee accuratamente elaborate sull'essere "pronti" per "il partner giusto".

Ma cosa succede se siamo attratti da qualcuno che non è quello che abbiamo in mente?

Stabilire contatti con se stessi e gli altri

Gran parte della nostra precedente discussione sull'irrelazione di Vicky e Glen riguarda il viaggio verso la scoperta del "giusto" compagno. Altamente intelligenti e veterani di anni di terapia, si sono creduti molto "in contatto con se stessi" e hanno voluto crederci l'un l'altro. Tuttavia, mentre la verità si manifestava, non potevano evitare di affrontare il fatto che i loro gravi punti ciechi avevano portato a un matrimonio gravemente imperfetto.

Anche se non siamo in disaccordo sul fatto che la conoscenza di sé è importante nella ricerca di intimità, alcune prospettive sulla ricerca dell'autoconoscenza possono effettivamente sabotare la ricerca. Qui discutiamo di due punti di vista di questo tipo:

1. Per conoscere gli altri devi conoscerti.

Questa prospettiva suggerisce un viaggio interiore da affrontare e, se possibile, espellere i propri demoni o, almeno, fare i conti con il modo in cui essi influiscono su di te, è vitale nella ricerca dell'amore. Avendo "completato" questo processo, l'individuo è "pronto" ad essere intimo con un'altra persona. Il lato negativo di questa prospettiva è che il processo di auto-conoscenza non è mai completato, quindi l'individuo che investe rischia di rimandare l'intimità all'infinito.

Una prospettiva alternativa a questo è:

2. La conoscenza di sé è necessariamente un viaggio lungo e inafferrabile.

La ricerca interminabile di conoscenza di sé può portare a cedere alla sua elusività, fornendo una "scusa" per non trovare mai la persona giusta. L'inganno insito in questo, tuttavia, è che conoscere se stessi non è poi così complicato e non ci si può aspettare che porti ad un cambiamento miracoloso nel modo in cui ci si relaziona con il mondo.

L'irrelationhip è in grado di utilizzare entrambe queste prospettive per aggirare l'intimità mentre si veste da psicopatico di tendenza per "prendersi cura di se stessi prima di tutto".

Un altro problema con queste prospettive è che trascurano il più vitale di tutti gli strumenti per la conoscenza di sé: la connessione con gli altri. Le relazioni di fiducia forniscono informazioni offerte da persone che si prendono cura di noi. La condivisione di cuore aperto porta ad aumentare la gioia e la soddisfazione della propria vita. I premi sono ancora maggiori quando i partner romantici imparano modi sani per condividere informazioni e sentimenti su soggetti che provocano ansia.

Autoconoscenza in relazione – Un processo di divenire

La relazione di Vicky e Glen "progrediva", portandoli via l'uno dall'altro: diventavano incapaci di conversare in modo significativo, o persino di stabilire un contatto visivo. Entrambi sapevano che c'era qualcosa di mortalmente sbagliato, ma nessuno dei due aveva il coraggio di affrontare l'argomento con l'altro. Ciò li lasciò entrambi stranamente isolati, nonostante continuassero a vivere insieme. Ma si sono attenuti ad essa, aggrappandosi alla "sicurezza" dell'irrelazione piuttosto che rischiando l'apertura all'apprendimento reciproco.

Il cambiamento avvenne quando Glen fu quasi sopraffatto da una crisi nella sua vita professionale che espose drammaticamente l'assenza di reciproco sostegno nel loro matrimonio. Senza mai discuterne, hanno rapidamente interiorizzato che il loro rapporto era in un vicolo cieco e che nessuno dei due era interessato a girarlo – almeno, non l'uno con l'altro. Invece, si separarono con poco dolore e praticamente senza ambivalenza o acrimonia.

Glen e Vicky si erano serviti l'un l'altro per mentire a se stessi. Essere con Glen ha permesso a Vicky di ignorare le caratteristiche personali scomode che non voleva affrontare in se stessa. Allo stesso tempo, ha fornito a Glen un pubblico per il suo compulsivo bisogno di esibirsi, lasciandogli intendere che lui la stava fissando, ignorando allo stesso tempo i propri sentimenti di vuoto. Quando arrivò la crisi definitiva, l'inutilità di questo costrutto – in realtà la base del loro matrimonio – fu esposta.

Cosa aveva a che fare tutto questo con la conoscenza di sé? L'esperienza di Glen e Vicky illustra il prezzo che paghiamo per irrelazionalità: la riluttanza o l'incapacità di tollerare l'ascolto di come gli altri mi sperimentano, specialmente quelli a cui pensiamo di essere più vicini. Rimanere impegnati nello sviluppo di cortocircuiti di irradiazione della totalità personale necessaria per la crescita dell'intimità.

Il messaggio Take-Away

Se sono riluttante o incapace di tollerare l'ascolto con apertura a come gli altri mi vivono, specialmente quelli a cui penso di essere più vicino, ho poche possibilità di crescere nella totalità della personalità necessaria per una relazione veramente condivisa – e condivisa – intima .

… tante possibilità.

Visita il nostro sito Web: http://www.irrelationship.com

Seguici su Twitter: @irrelation

Metti Mi piace su Facebook: www.fb.com/theirrelationshipgroup

Leggi il nostro blog Psychology Today: http://www.psychologytoday.com/blog/irrelationship

Aggiungici al tuo feed RSS: http://www.psychologytoday.com/blog/irrelationship/feed

The Irrelationship Group, LLC, all rights reserved
Fonte: The Irrelationship Group, LLC, tutti i diritti riservati

Il post sul blog Irrelationship ("Il nostro post sul blog") non è destinato a sostituire la consulenza professionale. Non saremo responsabili per eventuali perdite o danni causati dall'affidamento alle informazioni ottenute tramite il nostro post sul blog. Si prega di chiedere il parere di professionisti, se del caso, per quanto riguarda la valutazione di eventuali informazioni specifiche, opinioni, consigli o altro contenuto. Noi non siamo responsabili e non potremo essere ritenuti responsabili per commenti di terze parti sul nostro blog post. Qualsiasi commento degli utenti sul nostro blog post che a nostra sola discrezione limita o inibisce qualsiasi altro utente dall'uso o dal godimento del nostro blog post è vietato e potrebbe essere segnalato a Sussex Publisher / Psychology Today.

Per ordinare il nostro libro, clicca qui

The Irrelationship Group, LLC, all rights reserved
Fonte: The Irrelationship Group, LLC, tutti i diritti riservati

Solutions Collecting From Web of "Devo sapere chi sono per trovare il vero amore?"