Deviazione triplo bypass

Durante questa estate, ho avuto il grande e terrificante onore di intervistare e scrivere di sopravvissuti al traffico sessuale per un libro in uscita. Volevo ogni momento, ogni sospiro, ogni deriva in Tangentville per essere reale, cruda e salutare. Ho chiesto al mio amico di scienziato sociale super intelligente di rivedere in anticipo le domande del mio colloquio per assicurarmi che fossero sondaggianti ma rispettose. Ho fatto quel trucco nerd "testare uno due tre" una ventina di volte.

Quando mi sono seduto con Nadia- (il nome è cambiato qui, ma puoi leggere la sua storia completa quando uscirà il libro il prossimo autunno!) – era aperta e luminosa, speranzosa anche dopo il passato più orribile. Circa un'ora e mezza nel nostro latte, le ho chiesto,

"Vuoi avere un compagno di vita mai? Trovi gioia dall'intimità? "

Nadia rispose: "Intimità? Ho dimenticato cos'è. Capisco dai libri. Leggendo. Quella è una necessità di una donna, ma non sono io. Non lo so. Quella parte di me è sparita È andato. Non mi manca. "

Ero sbalordito e scioccato. Volevo piangere per lei e tenerla stretta. E anche per scuoterla così ferocemente che il suo non-non-bisogno-quell'aspetto esteriore si spezzò e potei estrarre qualunque ombra stesse coprendo il suo cuore. No! Non puoi rinunciare all'amore! Urlerei E poi la porterei in un ritiro orgasmico dello yoga, aprirò tutti i suoi chakra e le farò il bagno con oli terapeutici e aprirò tutti questi nuovi percorsi alla sua anima e al suo spirito e ti aiuterà a fidarti di nuovo, giusto?

Sì, non così tanto.

Nadia è una donna incredibilmente forte e autorealizzata. Non si sente dispiaciuta per se stessa o per la sua mancanza di intimità. Ha rapporti molto stretti con uomini e donne. Veri amici che capiscono quello che ha passato e festeggiano il suo lavoro come avvocato anti-tratta. Non ha bisogno o vuole niente di più. Sono quella che è rimasta bloccata nel suo "impasse". Ha già sorvolato e si gode la sua vita pienamente. Lavora per la sua guarigione e aiuta altri sopravvissuti con un cuore pieno e appassionato. Ho già detto che indossa una cintura con palle da discoteca e ride con tutto il suo corpo?

***

Il che mi ricorda un mio caro amico, che chiamerò Lindsey qui. Recentemente Lindsey è stata assunta da un medico e ha scoperto di avere un grave blocco in una vena importante. (Mi spiace essere vago riguardo all'anatomia qui – in parte è proteggere il mio amico e anche perché ho un livello di comprensione di terzo livello in campo medico, ma giuro che questa è una storia vera.) Lindsay non si sentiva debole o malato in qualsiasi modo quando il blocco è stato scoperto. Ma la squadra medica le ordinò di sottoporsi a un intervento chirurgico per inserire uno stent. Solo quando il chirurgo entrò, il corpo di Lindsey si era già occupato degli affari. C'erano una serie di vene più piccole che spuntavano e tessevano un nuovo percorso attorno al suo posto di blocco. Quindi tutti gli organi di Lindsey erano e stanno bene, ricevono tutto il sangue, l'ossigeno e i nutrienti di cui hanno bisogno. Non è che ci fosse un cartello dentro che diceva DETOUR. Il suo corpo ha capito come reindirizzare questi fluidi vitali da solo. Rispettava tutto ciò che si frapponeva e trovava un modo per aggirarlo.

***

La mia terza storia è in realtà più una favola, anche se potrei sicuramente vederlo accadere. (Il mio terapeuta me lo ha dato con un sorriso sapiente). Parla di un uomo che aveva un cortile pieno di denti di leone. Li odiava. Ogni estate ha provato a tirare su le erbacce e sono tornate, anno dopo anno. Ha spruzzato, ha falciato, ha strisciato sulle sue mani e sulle sue ginocchia, scavandoli per le loro radici e rastrellato fino a colpire la base rocciosa. E poi un anno, disperato, scrisse al governo locale e disse: "Ho comprato questa casa e non mi è stato detto che c'era un problema di dente di leone nel cortile sul retro. Cosa puoi fare per aiutarmi a risolvere questo? "

E la lettera che tornò lesse: Perché non abbracci i tuoi denti di leone?

***

Questi sono i miei tre eroi oggi: Nadia, Lindsey e Dandelion Man. Le persone che imparano ad accettare con garbo – consapevolmente o inconsciamente – che hanno blocchi e ostacoli sulla loro strada. Pensavo che avrebbe significato ammettere una sorta di sconfitta. Ma ora lo vedo come rispettoso e fiducioso: due ingredienti chiave per qualsiasi tipo di trattativa o guarigione. Invece di prendere a calci e urlare, o cercando di abbattere la porta, stanno trovando un modo per reindirizzare le loro menti, i loro corpi, i loro cuori.

Non voglio avere queste paure folli sulla mia famiglia per il resto della mia vita. Non voglio semplicemente accettare quella notte e il mio cuore corre per la paura. Non mi piace che io sia in terapia per aiutarmi a vedere e respirare dritto.

Ma forse devo. Devo rispettare che questo è dove e chi e come sono adesso. Se continuo a spingere contro il mio blocco ossessivo, mi ferirò e renderò tutti intorno a me infelici. Se trovo un modo per reindirizzare me stesso, chissà quali belle possibilità si trovano dall'altra parte?

Così, stasera, quando il sole calerà e sento il mio cuore sollevare il suo tempo, posso provare a dire "Oh ciao, Ansia, vecchia scoreggia. Come andiamo d'accordo stanotte? "E vediamo se si apre un'altra porta.

Solutions Collecting From Web of "Deviazione triplo bypass"