Depressione o ADHD, pollo o uova?

Recentemente ho visto un numero di clienti / pazienti che erano altamente capaci, intelligenti e talvolta brillanti, ma che funzionavano male nelle loro carriere o nelle loro vite. Quello che avevano in comune erano:

  • sembravano piuttosto depressi e bassi
  • avevano una personalità ossessiva compulsiva molto forte e avere il controllo era molto importante per loro
  • erano stati su diversi antidepressivi che offrivano solo un leggero sollievo e in molti casi sembrava farli sentire peggio
  • avevano difficoltà a controllare i loro pensieri da corsa e ruminanti
  • hanno dimostrato un rivestimento esteriore di irritabilità, negatività e cinismo che coprono profondi sentimenti di scoraggiamento
  • sebbene durante il college avessero usato droghe o alcolici più per il sollievo che per diventare alti, non li usavano ora (cioè non avevano al momento un problema di droga o abuso di alcool)

A prima vista queste persone apparivano certamente depresse e potevo capire perché potevano essere state poste su antidepressivi, in particolare da psicofarmacologi altamente analitici e dominanti del cervello sinistro. Dopotutto, avevano una serie di sintomi classici della depressione, tra cui mancanza di motivazione, umore negativo, perdita di interesse per le attività piacevoli e anche alcuni dei sintomi del sonno e / o dell'appetito (o troppo o troppo poco). con la depressione. Potrei anche vedere che l'ultima cosa che gli psicofarmacologi vorrebbero mettere una persona depressa con pensieri di corsa sarebbe uno stimolante, per paura di scatenare un episodio maniacale.

Tuttavia, poiché ho avuto modo di conoscere queste persone e usare un po 'di empatia per capire e "sentire" come si sentivano sotto il loro comportamento e il loro umore esteriori, sembrava che stesse accadendo qualcos'altro. Piuttosto che essere depressi, sembrava che queste persone potessero effettivamente avere l'ADHD (come diagnosticata eccessivamente come potrebbe essere quella condizione) e che le loro ossessive personalità compulsive combattevano quotidianamente una battaglia persa per controllare o almeno scavalcare tutte le distrazioni e i pensieri di corsa. Il risultato netto di questa battaglia mentale interna era che erano: a) mentalmente esausti; b) molto improduttivo che li ha portati a sentirsi depressi; c) immotivato; d) molto irritabile molto probabilmente a causa del loro esaurimento, la frustrazione per nulla averli aiutati e la loro negatività nel credere che tutto potesse aiutarli.

Con una certa trepidazione li ho provati su quella che è nota come una "sfida stimolante". È lì che ho somministrato loro una dose singola di uno stimolante a breve durata d'azione come il ritalin, la dexedrina o l'Adderall e poi ho osservato la loro risposta. Se diventavano più agitati senza aumento della produttività, era forse l'ansia o forse anche il disturbo bipolare che veniva leggermente attivato; se diventassero più leggeri e più produttivi, potrebbe essere la depressione o l'ADHD; se diventavano più calmi, centrati e più deliberati nella loro azione, ciò si spingeva più verso l'ADHD come il problema principale della depressione circa l'essere improduttivi essendo secondari all'ADHD non trattato. In ogni caso si è verificata quest'ultima risposta. *

In un caso, uno dei miei pazienti ha chiamato poche ore dopo aver preso la "sfida stimolante" e stava piangendo. Gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Mi ha detto, "Niente è sbagliato. Sto piangendo perché mi sento normale. Pensavo che il normale fosse per tutti gli altri. Mi sento come se la guerra che ho combattuto per tutta la mia vita e che mi sentissi condannato a combattere per sempre sia finita. Sento anche che ciò che è sempre sembrato impossibile è appena passato al possibile. "Penso che quello che intendeva dire era che si sentiva fiducioso e ne fu sopraffatto.

* Come nota psicofarmacologica, ho continuato a trattare queste persone con i farmaci non stimolanti per l'ADHD (compresi Strattera e Intuniv) che a lungo andare sembravano molto meglio tollerati rispetto ai puri farmaci stimolanti.

Solutions Collecting From Web of "Depressione o ADHD, pollo o uova?"